NUOVA ERA.

Cari amici benvenuti ...

questo forum ,nasce come momento di confronto ,in uno spazio libero in cui ognuno possa esprimersi al meglio, secondo ciò che sente .
Nei forum in genere la figura del moderatore se da un lato evita eccessi e conflitti , dall'altra rischia di esautorare alcune modalità di relazione , nella loro più realistica anche se a volte cruda e rozza dinamica di interazione.

Con ciò non si vuole però giustificare scontro , violenza ed offesa ,ma solo evidenziare che nel confronto un certo grado di conflittualità pare sia quasi fisiologica ed inevitabile , e che imparare da se stessi , evitando di cadere in una spirale di reazioni di attacco e difesa è un'arte imprescindibile , come basilare presupposto di una concreta maturità personale.

Nella speranza che questo forum rimanga un'isola sperimentale , autogestita ed automoderata ,proponiamo alcune linee guida che magari potrebbero garantirne un certo successo, le potete approfondire qui :

http://nuovaera.forumattivo.it/t2-16-dicembre-2010-nasce-questo-nuovo-spazio-di-condivisione-premesse

Clicca sul tasto REGISTRARE per entrare nella comunity , è gradita una piccola presentazione , quindi apri tutti le discussioni che desideri nelle aree di tuo interesse e ...............grazie di esserci !!


NUOVA ERA.

Idee, visioni, emozioni, sentimenti e sentieri a confronto.


    ANCHE CON LA CONVIVENZA NON SI RISOLVE NULLA .

    Condividere
    avatar
    marakella

    Messaggi : 181
    Data d'iscrizione : 06.01.11

    ANCHE CON LA CONVIVENZA NON SI RISOLVE NULLA .

    Messaggio Da marakella il Mer Gen 12 2011, 17:19

    lA CONVIVENZA è' BELLA , NON FATECI I FIGLI , TANTO LA CONVIVENZA VA A FINIRE COME UN MATRIMONIO , FINISCE TUTTO .NON DO COLPA A NESSUNO .ESISTE UN PICCOLO PARTICOLARE ANCHE CON LA CONVIVENZA L'UOMO NON SI CONOSCE MAI !SA BENE RECITARE LA SUA PARTE!!!CHE PER SCOPRIRLI , CI VUOLE MOLTO ....DOPO BEN ENTRA TANTI PARTICOLARI , CHE NESSUNO SE L'ASPETTA , UNA COSA COSI HA DI BELLO , NON RICHIEDE IL DIVORZIO , O COSE FARIE ,NON SAPETE ANCHE , A COSA ANDATE INCONTRO , VI PASSANO GLI ANNI ARRIVA LE SEPARATE CHE ROVINA SIA LA COPPI , CHE LE FAMIGLIE SPOSATE CHE CERCANO DI PORTARGIELO VIA . E NOI DONNE SIAMO LE PIU' FREGATE , QUELLE CHE SANNO RISPETTARE IL LORO CONSORTE LELLY

    Ospite
    Ospite

    Re: ANCHE CON LA CONVIVENZA NON SI RISOLVE NULLA .

    Messaggio Da Ospite il Mer Gen 12 2011, 17:28

    marakella ha scritto:lA CONVIVENZA è' BELLA , NON FATECI I FIGLI , TANTO LA CONVIVENZA VA A FINIRE COME UN MATRIMONIO , FINISCE TUTTO .NON DO COLPA A NESSUNO .ESISTE UN PICCOLO PARTICOLARE ANCHE CON LA CONVIVENZA L'UOMO NON SI CONOSCE MAI !SA BENE RECITARE LA SUA PARTE!!!CHE PER SCOPRIRLI , CI VUOLE MOLTO ....DOPO BEN ENTRA TANTI PARTICOLARI , CHE NESSUNO SE L'ASPETTA , UNA COSA COSI HA DI BELLO , NON RICHIEDE IL DIVORZIO , O COSE FARIE ,NON SAPETE ANCHE , A COSA ANDATE INCONTRO , VI PASSANO GLI ANNI ARRIVA LE SEPARATE CHE ROVINA SIA LA COPPI , CHE LE FAMIGLIE SPOSATE CHE CERCANO DI PORTARGIELO VIA . E NOI DONNE SIAMO LE PIU' FREGATE , QUELLE CHE SANNO RISPETTARE IL LORO CONSORTE LELLY

    perdonami ma non sono d'accordo col tuo pessimismo. non tanto perchè io invece sostenga che la convivenza è il bene e il matrimonio invece è il male (o viceversa) ma perchè se tu hai avuto una brutta esperienza (e mi dispiace ma trapela fortemente dalle tue parole) non è detto che a tutti debba andare allo stesso modo (e infatti non è così).

    inoltre, da donna vorrei spezzare una lancia a favore invece di tanti uomini 'intrappolati' in relazioni dove i figli vengono letteralmente usati per mantenere lo status quo da mantenute.

    insomma al mondo c'è un po' di tutto, non facciamo l'errore di pensare che sia tutto come lo vediamo dal nostro punto di vista perchè anche una sola eccezione fa la differenza.

    sarei piuttosto più propensa a consigliarti una riflessione sul perchè a te sia andata così male...ma se parti pensando che la colpa è tutta da una parte...beh mi spiace ma sbagli partenza.
    purtroppo anche nei casi più gravi in cui c'è una persona che ne subisce un'altra...la responsabilità non sta solo e soltanto da una sola parte.

    scusami per la crudezza, ma la penso così.

    un sorriso.

    p.s.- nessuno porta via qualcuno che non se ne voglia andare di suo...

    avatar
    marakella

    Messaggi : 181
    Data d'iscrizione : 06.01.11

    Re: ANCHE CON LA CONVIVENZA NON SI RISOLVE NULLA .

    Messaggio Da marakella il Mer Gen 12 2011, 18:26

    naima ha scritto:
    marakella ha scritto:lA CONVIVENZA è' BELLA , NON FATECI I FIGLI , TANTO LA CONVIVENZA VA A FINIRE COME UN MATRIMONIO , FINISCE TUTTO .NON DO COLPA A NESSUNO .ESISTE UN PICCOLO PARTICOLARE ANCHE CON LA CONVIVENZA L'UOMO NON SI CONOSCE MAI !SA BENE RECITARE LA SUA PARTE!!!CHE PER SCOPRIRLI , CI VUOLE MOLTO ....DOPO BEN ENTRA TANTI PARTICOLARI , CHE NESSUNO SE L'ASPETTA , UNA COSA COSI HA DI BELLO , NON RICHIEDE IL DIVORZIO , O COSE FARIE ,NON SAPETE ANCHE , A COSA ANDATE INCONTRO , VI PASSANO GLI ANNI ARRIVA LE SEPARATE CHE ROVINA SIA LA COPPI , CHE LE FAMIGLIE SPOSATE CHE CERCANO DI PORTARGIELO VIA . E NOI DONNE SIAMO LE PIU' FREGATE , QUELLE CHE SANNO RISPETTARE IL LORO CONSORTE LELLY

    perdonami ma non sono d'accordo col tuo pessimismo. non tanto perchè io invece sostenga che la convivenza è il bene e il matrimonio invece è il male (o viceversa) ma perchè se tu hai avuto una brutta esperienza (e mi dispiace ma trapela fortemente dalle tue parole) non è detto che a tutti debba andare allo stesso modo (e infatti non è così).

    inoltre, da donna vorrei spezzare una lancia a favore invece di tanti uomini 'intrappolati' in relazioni dove i figli vengono letteralmente usati per mantenere lo status quo da mantenute.

    insomma al mondo c'è un po' di tutto, non facciamo l'errore di pensare che sia tutto come lo vediamo dal nostro punto di vista perchè anche una sola eccezione fa la differenza.

    sarei piuttosto più propensa a consigliarti una riflessione sul perchè a te sia andata così male...ma se parti pensando che la colpa è tutta da una parte...beh mi spiace ma sbagli partenza.
    purtroppo anche nei casi più gravi in cui c'è una persona che ne subisce un'altra...la responsabilità non sta solo e soltanto da una sola parte.

    scusami per la crudezza, ma la penso così.

    un sorriso.

    p.s.- nessuno porta via qualcuno che non se ne voglia andare di suo...


    Sono spiacente deluderla io sono sposata con 2 figli ,e nonna , avrò piu' esperienze (normale)Ho fatto tanti anni fa la convivenza ed era una vergogna alla mia epoca .Sai quante cose scopro ora con la convivenza , si lasciano uguale e con i figli , è entrata una nuova era che non se ne frega di nulla , basta un nulla divorzio , che fanno dopo??? cercano di dare fastidio alle vere coppie sposate ,e felice , pur di trovare un altro uomo , troppo facile per loro a rovinare le famiglie ,Ti piace a te che una coppia separata o che anno condiviso , si lasciano , e vengono a rompere le scattole a tuo marito ,e tu non ne sai nulla , per rovinare tua famiglia unita -BELLO TUTTO QUESTO UN COCHER SI DIVENTA

    Ospite
    Ospite

    Re: ANCHE CON LA CONVIVENZA NON SI RISOLVE NULLA .

    Messaggio Da Ospite il Mer Gen 12 2011, 18:40



    Sono spiacente deluderla io sono sposata con 2 figli ,e nonna , avrò piu' esperienze (normale)Ho fatto tanti anni fa la convivenza ed era una vergogna alla mia epoca .Sai quante cose scopro ora con la convivenza , si lasciano uguale e con i figli , è entrata una nuova era che non se ne frega di nulla , basta un nulla divorzio , che fanno dopo??? cercano di dare fastidio alle vere coppie sposate ,e felice , pur di trovare un altro uomo , troppo facile per loro a rovinare le famiglie ,Ti piace a te che una coppia separata o che anno condiviso , si lasciano , e vengono a rompere le scattole a tuo marito ,e tu non ne sai nulla , per rovinare tua famiglia unita -BELLO TUTTO QUESTO UN COCHER SI DIVENTA

    non sono delusa (perchè dovrei esserlo?)...anzi il mio discorso vale anche per tutti gli altri:)

    intendiamoci: il tradimento non piace a nessuno, ma quando una persona ti tradisce la colpa semmai è sua, non di chi l'ha 'portato/a via'...non mi risulta che si tradisca perchè costretti. alla base c'è sempre una scelta.
    sbagliata finchè vuoi, ma sempre una scelta.

    se stai bene con qualcuno, in linea di massima non ti passa nemmeno per l'anticamera del cervello di cercarti un altra persona, ma se accade dubito che sia perchè una terza persona ti ha costretto.

    la famiglia non la rovina una terza persona ma chi la terza persona la fa entrare in quella famiglia...che evidentemente non è poi così unita.
    o siamo ancora ai livelli in cui pensiamo che un uomo non è colpevole in quanto tale mentre la donna lo è a prescindere?

    spero di essermi spiegata bene Smile
    avatar
    marakella

    Messaggi : 181
    Data d'iscrizione : 06.01.11

    Re: ANCHE CON LA CONVIVENZA NON SI RISOLVE NULLA .

    Messaggio Da marakella il Mer Gen 12 2011, 18:58

    naima ha scritto:


    Sono spiacente deluderla io sono sposata con 2 figli ,e nonna , avrò piu' esperienze (normale)Ho fatto tanti anni fa la convivenza ed era una vergogna alla mia epoca .Sai quante cose scopro ora con la convivenza , si lasciano uguale e con i figli , è entrata una nuova era che non se ne frega di nulla , basta un nulla divorzio , che fanno dopo??? cercano di dare fastidio alle vere coppie sposate ,e felice , pur di trovare un altro uomo , troppo facile per loro a rovinare le famiglie ,Ti piace a te che una coppia separata o che anno condiviso , si lasciano , e vengono a rompere le scattole a tuo marito ,e tu non ne sai nulla , per rovinare tua famiglia unita -BELLO TUTTO QUESTO UN COCHER SI DIVENTA

    non sono delusa (perchè dovrei esserlo?)...anzi il mio discorso vale anche per tutti gli altri:)

    intendiamoci: il tradimento non piace a nessuno, ma quando una persona ti tradisce la colpa semmai è sua, non di chi l'ha 'portato/a via'...non mi risulta che si tradisca perchè costretti. alla base c'è sempre una scelta.
    sbagliata finchè vuoi, ma sempre una scelta.

    se stai bene con qualcuno, in linea di massima non ti passa nemmeno per l'anticamera del cervello di cercarti un altra persona, ma se accade dubito che sia perchè una terza persona ti ha costretto.

    la famiglia non la rovina una terza persona ma chi la terza persona la fa entrare in quella famiglia...che evidentemente non è poi così unita.
    o siamo ancora ai livelli in cui pensiamo che un uomo non è colpevole in quanto tale mentre la donna lo è a prescindere?

    spero di essermi spiegata bene Smile

    Non si prende su questo argomento , devi avere prima l'esperienza e poi si parla . per me il discorso non fila . Quando un uomo si intreccia su una matassa di lana , non è facile venirne fuori , esiste il divorzio ok son d'accordo , non sai mai in quale modo un marito , a intrecciato anche la moglie , da non poter chiedere il divorzio .Questo può capitare anche con la convivenza e con i figli che non hanno colpa.

    Ospite
    Ospite

    Re: ANCHE CON LA CONVIVENZA NON SI RISOLVE NULLA .

    Messaggio Da Ospite il Mer Gen 12 2011, 19:02




    Non si prende su questo argomento , devi avere prima l'esperienza e poi si parla . per me il discorso non fila . Quando un uomo si intreccia su una matassa di lana , non è facile venirne fuori , esiste il divorzio ok son d'accordo , non sai mai in quale modo un marito , a intrecciato anche la moglie , da non poter chiedere il divorzio .Questo può capitare anche con la convivenza e con i figli che non hanno colpa.


    qualcosa in particolare ti dice che io non abbia esperienza?
    avatar
    marakella

    Messaggi : 181
    Data d'iscrizione : 06.01.11

    Re: ANCHE CON LA CONVIVENZA NON SI RISOLVE NULLA .

    Messaggio Da marakella il Mer Gen 12 2011, 23:20

    naima ha scritto:



    Non si prende su questo argomento , devi avere prima l'esperienza e poi si parla . per me il discorso non fila . Quando un uomo si intreccia su una matassa di lana , non è facile venirne fuori , esiste il divorzio ok son d'accordo , non sai mai in quale modo un marito , a intrecciato anche la moglie , da non poter chiedere il divorzio .Questo può capitare anche con la convivenza e con i figli che non hanno colpa.


    qualcosa in particolare ti dice che io non abbia esperienza?

    Non hai dato la risposta al mio discorso , puoi avere piu' esperienza di me , nessuno lo mette in dubbio , dimmi come fai ad stracciare una matassa tra amante e moglie ?!?.se la moglie si ritrova compromessa senza esserne al corrente , per questo , l'uomo se ti vuol fregare ti frega ...o che sei sposata ...o che condividi ? sei sei in un tunnel difficile cosa fare s èi legati. Non riuscirai mai a capire il mio discorso , ci vuole tutti i dettagli per capire il rebus .

    Ospite
    Ospite

    Re: ANCHE CON LA CONVIVENZA NON SI RISOLVE NULLA .

    Messaggio Da Ospite il Mer Gen 12 2011, 23:28

    non ti ho risposto perchè non ho capito qual'era la domanda.
    perdonami, lo so che non sei italiana e che ti è difficile scrivere correttamente, ma io fatico a capirti.
    non è colpa tua e nemmeno mia (spero)...cerco di fare il possibile...spero capirai che la mia non è cattiveria:)

    mi viene in mente il film 'lost in traslation'...Smile
    avatar
    marakella

    Messaggi : 181
    Data d'iscrizione : 06.01.11

    Re: ANCHE CON LA CONVIVENZA NON SI RISOLVE NULLA .

    Messaggio Da marakella il Mer Gen 12 2011, 23:44

    naima ha scritto:non ti ho risposto perchè non ho capito qual'era la domanda.
    perdonami, lo so che non sei italiana e che ti è difficile scrivere correttamente, ma io fatico a capirti.
    non è colpa tua e nemmeno mia (spero)...cerco di fare il possibile...spero capirai che la mia non è cattiveria:)

    mi viene in mente il film 'lost in traslation'...Smile

    Un bel film 'lost in traslation'a vinto il miglior film ,la trama ' quasi quella. qualcosa cambia . notte
    avatar
    luomodelponte

    Messaggi : 420
    Data d'iscrizione : 17.12.10

    Re: ANCHE CON LA CONVIVENZA NON SI RISOLVE NULLA .

    Messaggio Da luomodelponte il Gio Gen 13 2011, 00:56

    naima ha scritto:
    marakella ha scritto:lA CONVIVENZA è' BELLA , NON FATECI I FIGLI , TANTO LA CONVIVENZA VA A FINIRE COME UN MATRIMONIO , FINISCE TUTTO .NON DO COLPA A NESSUNO .ESISTE UN PICCOLO PARTICOLARE ANCHE CON LA CONVIVENZA L'UOMO NON SI CONOSCE MAI !SA BENE RECITARE LA SUA PARTE!!!CHE PER SCOPRIRLI , CI VUOLE MOLTO ....DOPO BEN ENTRA TANTI PARTICOLARI , CHE NESSUNO SE L'ASPETTA , UNA COSA COSI HA DI BELLO , NON RICHIEDE IL DIVORZIO , O COSE FARIE ,NON SAPETE ANCHE , A COSA ANDATE INCONTRO , VI PASSANO GLI ANNI ARRIVA LE SEPARATE CHE ROVINA SIA LA COPPI , CHE LE FAMIGLIE SPOSATE CHE CERCANO DI PORTARGIELO VIA . E NOI DONNE SIAMO LE PIU' FREGATE , QUELLE CHE SANNO RISPETTARE IL LORO CONSORTE LELLY

    perdonami ma non sono d'accordo col tuo pessimismo. non tanto perchè io invece sostenga che la convivenza è il bene e il matrimonio invece è il male (o viceversa) ma perchè se tu hai avuto una brutta esperienza (e mi dispiace ma trapela fortemente dalle tue parole) non è detto che a tutti debba andare allo stesso modo (e infatti non è così).

    inoltre, da donna vorrei spezzare una lancia a favore invece di tanti uomini 'intrappolati' in relazioni dove i figli vengono letteralmente usati per mantenere lo status quo da mantenute.

    insomma al mondo c'è un po' di tutto, non facciamo l'errore di pensare che sia tutto come lo vediamo dal nostro punto di vista perchè anche una sola eccezione fa la differenza.

    sarei piuttosto più propensa a consigliarti una riflessione sul perchè a te sia andata così male...ma se parti pensando che la colpa è tutta da una parte...beh mi spiace ma sbagli partenza.
    purtroppo anche nei casi più gravi in cui c'è una persona che ne subisce un'altra...la responsabilità non sta solo e soltanto da una sola parte.

    scusami per la crudezza, ma la penso così.

    un sorriso.

    p.s.- nessuno porta via qualcuno che non se ne voglia andare di suo...


    cara naima se ci riflettiamo è un pò complicato ,sia perchè l'esperienza comune è di conflitto e disunuone nella stragrande maggioraza delle coppie , sia perchè l'uomo o la donna , in fondo oggi sono molto confusi e nella confusione prevale sempre l'errore , per cui non è nenache vero che siamo così consapevoli di ciò che vogliamo o di ciò che facciamo , nelle nostre scelte e d azioni , confluiscono trppe pulsioni e cobndiz<ionamenti inconsci , questo è uno dei problemi di fondo che generano poi le disillusioni di cui parla accesamente kella , non sò se ho saputo mettere a fuoco chiaramente , una sfera in cui occorerebbe fare prima di spoasrsi o creare famiglia , luce.
    avatar
    Kame

    Messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 19.12.10
    Età : 54
    Località : Roma o quasi

    Re: ANCHE CON LA CONVIVENZA NON SI RISOLVE NULLA .

    Messaggio Da Kame il Gio Gen 13 2011, 01:12

    Bisognerebbe parlare anche del verbo risolvere, cosa pretenderemo di risolvere? Cosa è per noi l'apice della convivenza tra i due sessi? Quali le aspettative della donna e quali quelle dell'uomo? Altro fattore, si parte con l'idea di ricerca del partner a tutti costi (quello giusto o che reputiamo tale) o si parte dall'idea che l'altro è o sarà il mio/a compagno/a per tutta la vita? Non ci sono dei sommersi, dei non detto? Sarebbe bene fare chiarezza su questi punti, secondo me.

    Ospite
    Ospite

    Re: ANCHE CON LA CONVIVENZA NON SI RISOLVE NULLA .

    Messaggio Da Ospite il Gio Gen 13 2011, 02:14



    cara naima se ci riflettiamo è un pò complicato ,sia perchè l'esperienza comune è di conflitto e disunuone nella stragrande maggioraza delle coppie , sia perchè l'uomo o la donna , in fondo oggi sono molto confusi e nella confusione prevale sempre l'errore , per cui non è nenache vero che siamo così consapevoli di ciò che vogliamo o di ciò che facciamo , nelle nostre scelte e d azioni , confluiscono trppe pulsioni e cobndiz



    concordo...
    purtroppo la discussione con marakella si è un po' persa strada facendo, uscendo dal seminato e mi dispiace...ma quello che volevo dire rispettando il tema del topic e rispondendo a marakella è ciò che ho già detto in un altro post e cioè che nel fallimento di una relazione (matrimonio o convivenza che sia, figli o non figli)la colpa va divisa anche quando apparentemente sembra stare solo da una parte.
    io per principio mi rifiuto di etichettare le persone per categorie (es. l'uomo traditore, la donna rovinafamiglie ecc ecc) perchè sminuirei l'intera razza umana più di quanto non faccia essa stessa.
    preferisco valutarle singolarmente in quanto persone perchè questo sono (siamo).

    di certo, come dici, c'è bisogno di luce. tanta luce.

    Smile
    avatar
    marakella

    Messaggi : 181
    Data d'iscrizione : 06.01.11

    Re: ANCHE CON LA CONVIVENZA NON SI RISOLVE NULLA .

    Messaggio Da marakella il Gio Gen 13 2011, 10:54

    Kame ha scritto:Bisognerebbe parlare anche del verbo risolvere, cosa pretenderemo di risolvere? Cosa è per noi l'apice della convivenza tra i due sessi? Quali le aspettative della donna e quali quelle dell'uomo? Altro fattore, si parte con l'idea di ricerca del partner a tutti costi (quello giusto o che reputiamo tale) o si parte dall'idea che l'altro è o sarà il mio/a compagno/a per tutta la vita? Non ci sono dei sommersi, dei non detto? Sarebbe bene fare chiarezza su questi punti, secondo me.

    Perchè Gramellini scrive di due “leggi” sull’amore? Perchè la prima serve a trovarlo, la seconda a non perderlo.
    LA PRIMA. Per potersi innamorare bisogna amare prima di tutto se stessi. Se tu stai male e cerchi qualcuno che ti faccia star bene, o non troverai nessuno o troverai qualcuno che ti farà stare anche peggio. L'idea che l'amore sia un gancio calato nel pozzo in cui sei sprofondata sarà anche ottima per scrivere poesie, ma non si realizza mai.
    LA SECONDA. Tutte le storie finiscono quando finisce il progetto che le teneva unite. Si può litigare, si può entrare in crisi, ci si può tradire e in qualche caso anche lasciare per un pò di tempo. Ma se il progetto comune rimane nel cuore di entrambi, quei due saranno ancora una coppia. Altrimenti torneranno single nell'animo. Il progetto di coppia deve riguardare, appunto, la coppia. Devi sempre poter pensare che quella persona, che in alcuni momenti della vita ti risulterà ingombrante e in altri addirittura insopportabile, abbia qualcosa di unico e insostituibile. Qualcosa che va al di là dell'aspetto fisico e delle contingenze. Allora avrai realizzato la vera ultima riga delle favole. Che non è: "e vissero insieme felici e contenti". Ma: "e vissero insieme come poterono, meglio che poterono, per unire i loro due piccoli sogni e farli diventare uno solo, più grande".Non è facile , col passare degli anni , sia sposati che conviventi !l'amore finisce va a rotoli uguali , e solo un illusione nostra che i matrimoni di convivenza dura anche poco . rendeer

    avatar
    marakella

    Messaggi : 181
    Data d'iscrizione : 06.01.11

    Re: ANCHE CON LA CONVIVENZA NON SI RISOLVE NULLA .

    Messaggio Da marakella il Gio Gen 13 2011, 11:23

    luomodelponte ha scritto:
    naima ha scritto:
    marakella ha scritto:lA CONVIVENZA è' BELLA , NON FATECI I FIGLI , TANTO LA CONVIVENZA VA A FINIRE COME UN MATRIMONIO , FINISCE TUTTO .NON DO COLPA A NESSUNO .ESISTE UN PICCOLO PARTICOLARE ANCHE CON LA CONVIVENZA L'UOMO NON SI CONOSCE MAI !SA BENE RECITARE LA SUA PARTE!!!CHE PER SCOPRIRLI , CI VUOLE MOLTO ....DOPO BEN ENTRA TANTI PARTICOLARI , CHE NESSUNO SE L'ASPETTA , UNA COSA COSI HA DI BELLO , NON RICHIEDE IL DIVORZIO , O COSE FARIE ,NON SAPETE ANCHE , A COSA ANDATE INCONTRO , VI PASSANO GLI ANNI ARRIVA LE SEPARATE CHE ROVINA SIA LA COPPI , CHE LE FAMIGLIE SPOSATE CHE CERCANO DI PORTARGIELO VIA . E NOI DONNE SIAMO LE PIU' FREGATE , QUELLE CHE SANNO RISPETTARE IL LORO CONSORTE LELLY

    perdonami ma non sono d'accordo col tuo pessimismo. non tanto perchè io invece sostenga che la convivenza è il bene e il matrimonio invece è il male (o viceversa) ma perchè se tu hai avuto una brutta esperienza (e mi dispiace ma trapela fortemente dalle tue parole) non è detto che a tutti debba andare allo stesso modo (e infatti non è così).

    inoltre, da donna vorrei spezzare una lancia a favore invece di tanti uomini 'intrappolati' in relazioni dove i figli vengono letteralmente usati per mantenere lo status quo da mantenute.

    insomma al mondo c'è un po' di tutto, non facciamo l'errore di pensare che sia tutto come lo vediamo dal nostro punto di vista perchè anche una sola eccezione fa la differenza.

    sarei piuttosto più propensa a consigliarti una riflessione sul perchè a te sia andata così male...ma se parti pensando che la colpa è tutta da una parte...beh mi spiace ma sbagli partenza.
    purtroppo anche nei casi più gravi in cui c'è una persona che ne subisce un'altra...la responsabilità non sta solo e soltanto da una sola parte.

    scusami per la crudezza, ma la penso così.

    un sorriso.

    p.s.- nessuno porta via qualcuno che non se ne voglia andare di suo...


    cara naima se ci riflettiamo è un pò complicato ,sia perchè l'esperienza comune è di conflitto e disunuone nella stragrande maggioraza delle coppie , sia perchè l'uomo o la donna , in fondo oggi sono molto confusi e nella confusione prevale sempre l'errore , per cui non è neanche vero che siamo così consapevoli di ciò che vogliamo o di ciò che facciamo , nelle nostre scelte e d azioni , confluiscono troppe pulsioni e cobndiz


    Questa frase scritta fa riflettere molto chi non ci passa p.s.- nessuno porta via qualcuno che non se ne voglia andare di suo...sembra facile andare via , quanto ti ha compromessa , non quardate solo l'amore affettivo che vi ha toldo , ha toldo anche il modo di fare il divorzio , infatti ho scritto le matasse di lana l'uomo le ha intrecciate , sia a chi ne subisce , che l'amante .Ora mi spiego meglio , una donna ha condiviso la sua vita con un ragazzo per 2 anni , incinta si sposa il matrimonio tutto liscio, la donna lavora, e l'uomo anche per molti anni felici e contenti , finche la donna si ritira dal lavoro , cosa trova la sorpesa , che il suo consorte a vissto con un altra per 17 anni , la moglie non ne sapeva nulla !quando le cose si viene a sapere il matrimonio va a rotoli , si dividono , e questa donna non puo' dividersi , perche' il marito la compromessa , nel senso , che la casa in qui abitano solo loro usufrutto la casa è indestata ai figli , cosi devono convivere insieme finche non arriva la morte dormono divisi , e bella la vita che conduce questa donna !L'amante si è separata in attesa del divorzio , la moglie di questo uomo che ha condiviso una vita per 17 anni come puo' stare la sua situazione , ho scritto questo per darvi a capire anche se convivono ,gli uomini si stanca dell' amica invecchiano insieme e lui se ne trova un altre piu' giovane .Convivere o sposate , si trovamo sempre la stessa sitazione . per questo dire non fare i figli chi convivono perche vi un eta' critica dell' uomo e li necessita stare attente le donne ..quelle giovane separate o che anno condiviso l'uninione con un altro uomo ....che rovina altre famiglie
    avatar
    Kame

    Messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 19.12.10
    Età : 54
    Località : Roma o quasi

    Re: ANCHE CON LA CONVIVENZA NON SI RISOLVE NULLA .

    Messaggio Da Kame il Gio Gen 13 2011, 11:30

    Una cosa, per un uomo che tradisce ci deve essere anche una donna che tradisce, altrimenti con chi tradirebbe. E se questa donna è anche sposata o in convivenza non è il caso mi sembra di puntare il dito su di una categoria (già era venuto fuori il discorso) ma sulla persona/e.
    Il buono c'è ed è trasversale ad ogni categoria come il cattivo.
    avatar
    marakella

    Messaggi : 181
    Data d'iscrizione : 06.01.11

    Re: ANCHE CON LA CONVIVENZA NON SI RISOLVE NULLA .

    Messaggio Da marakella il Gio Gen 13 2011, 11:42

    Kame ha scritto:Una cosa, per un uomo che tradisce ci deve essere anche una donna che tradisce, altrimenti con chi tradirebbe. E se questa donna è anche sposata o in convivenza non è il caso mi sembra di puntare il dito su di una categoria (già era venuto fuori il discorso) ma sulla persona/e.
    Il buono c'è ed è trasversale ad ogni categoria come il cattivo.
    Ti sbagli , la donna che io sappia , non l'ha tradito mai , sono uomini malfidati e cattivi che pensa che la donna l'abbia tradito .Ora son cavoli suoi non della ex moglie , perche il marito di questa donna che ci convive ,ha chiesto la separazione poi il divorzio e la mandata via fuori di casa .Tra un anno , vanno in tribunale e li che si scoprono le marachelle fatte dalla moglie. La signora che a sempre lavorato per la famiglia e' rimasta molto male .Di casi ne conosco molti .
    avatar
    Luciferum

    Messaggi : 10
    Data d'iscrizione : 16.01.11

    Re: ANCHE CON LA CONVIVENZA NON SI RISOLVE NULLA .

    Messaggio Da Luciferum il Dom Gen 16 2011, 18:46

    Non si puà fare di tutta l'erba un fascio, non si comprende neanche la reale intenzione di marakella,cioè cosa vuole dirci,o chiederci,su cosa vuole riflettere.
    Tutto ciò che è stato detto è sufficente, inutile trascinare discorsi che di senso compiuto non hanno neanche il sentore.
    avatar
    VeroVeve

    Messaggi : 63
    Data d'iscrizione : 14.01.11
    Età : 27

    Re: ANCHE CON LA CONVIVENZA NON SI RISOLVE NULLA .

    Messaggio Da VeroVeve il Dom Gen 16 2011, 19:24

    Io penso che la convivenza sia uno stato che può essere d'aiuto per capire se due persone riescono a stare 24 ore assieme, sotto lo stesso tetto, con i propri pregi e difetti...
    Il fatto che si sia creata questa fase prematrimoniale, significa molte cose.
    Le persone non riescono più a convivere con persone al di fuori di se stessi.
    Non è facile stare dietro a certe abiutidini, collegate anche alle mentalità diverse. E la convivenza ficilita la conoscenza di esso. Ma, se per primi, non siamo pronti ad accettare qualcuno nella nostra intimità, è difficile anche stare bene assieme!
    Ormai ci sono poche persone che vogliono veramente condividere la propria vita con qualcuno.
    La paura fà da padrone sulle nostre scelte. Sopratutto quello di lasciarsi andare. La paura è quella di doversi legare con qualcuno e non essere più liberi come prima.
    è logico che cambiano molte cose, ma non bisogna essere egoisti con la persona che ci stà accanto.
    Sul fatto del tradimento, mi sembra giusto dire, che chi tradisce non ha mai amato veramente.
    E altro che convivenza....calci nel di dietro! Very Happy Poi voglio dire....il tradimento è proprio la base di quella paura che ho detto prima...quella di legarsi. L'essere umano in generale, sia donne che uomini sono deboli, ma è ancor più debole a questo punto la voglia di innamorarsi...
    Innamorarsi, non è sempre limitativa come cosa....se c'è amore, c'è più magia di una semplice trombata e via (scusate l'espressione). Eheheh, vedranno a 40 anni, quando la voglia di unirsi fedelmente a qualcuno si presenta più forte che mai, e la possibilità di trovare qualcuno di vero sia sempre più bassa Smile
    avatar
    marakella

    Messaggi : 181
    Data d'iscrizione : 06.01.11

    Re: ANCHE CON LA CONVIVENZA NON SI RISOLVE NULLA .

    Messaggio Da marakella il Dom Gen 16 2011, 20:50

    X Luciferum te lo spiego subito perche tra il matrimonio e la convivenza è uguale .Mia figli a voluto la convivenza , e tutto ora convive , come succede sui matrimoni e successo a lei , il brutto e' stato , che durante la convivenza e tutte rose e fiori , noi gli abbiamo fatto fare quello che voleva , gli abbiamo fatto la predica come tutti i genitori, non ci ha dato retta!anno voluto un figlio .Anno iniziato i litigi , che non immagini dopo 8 mesi incoscienti tutti e due anno fatto un altro figlio , dico e direi , non andate d'accordo con un figlio , ora un altro , non lo voleva lui , noi nonne , abbiamo fatto del tutto per farlo nascere , ok i litigi andava avanti piu' che mai , perche non erano abituati a fare i sacrifici lui , la donna come madre doveva farli , per poter portare avanti i figli .Un bel pomeriggio d'estate , suona alla porta ...chi poteva essere mia figlia a fatto fagotto e fagotello e se e tornata a casa mia sempre dalla mamma .L a situazione era male , noi nonne mute ...lascia che si spiccia la femmina ci soffriva vedere quella situazione , che cercava il padre il maschio era ancora piccolo non capiva , e noi genitori soffrivamo .Esempio , tra sposati e conviventi non è uguale ? Mia figlia si deve adattare a quando dice il consorte se la trascina , non è piu' libera , e lo solo per i figli ! Ora si son rimessi insieme per i figli , sappiamo noi nonni e nonne se i figli nostri son felice !?!? O SPOSATI O CONVIVENTE CHI DEVE CEDERE E' SEMPPRE LA DONNA , PERCHE E' MADRE DI 2 FIGLI !
    avatar
    luomodelponte

    Messaggi : 420
    Data d'iscrizione : 17.12.10

    Re: ANCHE CON LA CONVIVENZA NON SI RISOLVE NULLA .

    Messaggio Da luomodelponte il Lun Gen 17 2011, 02:58

    X LUCIFERUM

    marakella è straniera e ha una certa età , quindi a volte si fatica capire cosa voglia dire , ma è anche uno spirito semplice .
    quindi non credo che voglia affermare grandi proposizioni , ma ci ha raccontato come l'ha vissuto , e gli facciamo tanti auguri che le famiglie riescano a tenere.

    x VEROVEVE
    il punto che ancora non riusciamo a risolvere è CHE COSA è QUESTO BENEDETTO AMORE ??
    come riconoscerlo ?? è forse bisogno di essere capiti ? , accettati? amati ? è quindi forse un bisogno??? pensiamo di essere innamorati e di amare sulla base di una nostra necessità???
    o è desiderio di rispecchiarsi in un compagno di bella presenza?? e quanto questo desiderio va a comporre il nostro innamoramento??? io desidero una bella macchina , , sono innamorato di quella gonna , impazzisco per quelle scarpe .....

    io credo che nello strutturarsi di un sentimento- desiderio di una persona a questo punto giocano numerosi fattori , primo tra tutti il condizionamento che abbiamo subito dal comune MA CONFUSO senso dell'amore CHE LA SOCIATà C HA INCULTATO SIN DA BAMBINI !! ....naturalmente su questo sentimento-autoconvincimento si intrecciano gli istinti naturali , le tempeste ormonali , le crisi adolescenziali ed esistenziali , in più mettici la falsa intimità che i facili rapporti sessuali creano , il senso del possesso che genera gelosie ed ossessioni , le ripicche e le rivalse che si instaurano nei piccoli o grandi litigi e il gioco è fatto ....SONO PERDUTAMENTE INNAMOARTO/A

    Speranze di sopravvivere alle fatiche e allo stress che le necessità materiali ci impongono ? zero !!
    e che dire delle scarpe che ci facevano impazzire in vetrina , ma che dopo i primi giorni ,oramai abituati , ne iniziamo a vedere i molti difetti ??
    e che dire delle incomprensioni e dei fraintendimenti che comunemente si generano in ogni rapporto , e della nsotra incapacità ad approfondire risolutamente ma serenamente e con fiducia ??
    della nostra suscettibilità e del nostro bisogno di affetto mai colmato e delle offese ritenute tali??della nsotra rabbia e dell'ira???
    E del nostro orgoglio ferito??
    e che dire della nostra superficialità , quando incapaci di comprendere profondamente l'esistenza e le sue implicazioni e dinamiche , diremo , la colpa è tua ....?????
    Ricordiamo il famoso binomio amore-odio ......odio-amore ??
    Era forse odio , l'amore che abbiamo cullato in noi???
    E questo senza averci messo le tentazioni , che il giardino del vicino è sempre più bello , ne ho mezionato , alcol , cocaina , deviazioni sessuali , compulsioni varie ecce ecc

    E COSì LA PERSONA TANTO AMATA DIVIENE IL PEGGIORE E PIù CRUDELE NEMICO !!
    e i figli???

    IO concludo in maniera inusuale ,ricordando le parole che Gesù da qualche parte disse , "Cercate prima il regno dei cieli e il resto vi sarà dato in sovrappiù" Very Happy
    avatar
    marakella

    Messaggi : 181
    Data d'iscrizione : 06.01.11

    Re: ANCHE CON LA CONVIVENZA NON SI RISOLVE NULLA .

    Messaggio Da marakella il Lun Gen 17 2011, 11:28

    http://nuovaera.forumattivo.it/u2friends
    POI RIPPARSA LA STESSA INVIATA PRIMA ALLA FINE
    avatar
    marakella

    Messaggi : 181
    Data d'iscrizione : 06.01.11

    Re: ANCHE CON LA CONVIVENZA NON SI RISOLVE NULLA .

    Messaggio Da marakella il Lun Gen 17 2011, 12:22

    marakella ha scritto:http://nuovaera.forumattivo.it/u2friends
    POI RIPPARSA LA STESSA INVIATA PRIMA

    Per amare occorre saper rinunciare a tutto l'uno e l'altro , senza rinuncio l'amore non arriva mai , se uno dei due non sa rinunciare a fare i sacrifici i matrimonio o la convivenza crolla .Esiste una cosa , l'ho capita tardi io !durante che state insieme tutto amore arriva un figlio cambia tutto.E se durante sia il matrimonio o la convivenza l'uomo e la donna lavorano , la donna si fa un kil grosso e l'uomo se la spassa con l'amica del cuore . EEEEEEEE noi donne che lavoriamo perchè si a i figli in casa o il pensiero di andare a riprenderli o dai nonni o a l'asilo , c'è la prendiamo in saccoccia per non die in ..... ,

    avatar
    lui

    Messaggi : 48
    Data d'iscrizione : 17.01.11

    Re: ANCHE CON LA CONVIVENZA NON SI RISOLVE NULLA .

    Messaggio Da lui il Lun Gen 17 2011, 21:48

    marakella ha scritto:lA CONVIVENZA è' BELLA , NON FATECI I FIGLI , TANTO LA CONVIVENZA VA A FINIRE COME UN MATRIMONIO , FINISCE TUTTO .NON DO COLPA A NESSUNO .ESISTE UN PICCOLO PARTICOLARE ANCHE CON LA CONVIVENZA L'UOMO NON SI CONOSCE MAI !SA BENE RECITARE LA SUA PARTE!!!CHE PER SCOPRIRLI , CI VUOLE MOLTO ....DOPO BEN ENTRA TANTI PARTICOLARI , CHE NESSUNO SE L'ASPETTA , UNA COSA COSI HA DI BELLO , NON RICHIEDE IL DIVORZIO , O COSE FARIE ,NON SAPETE ANCHE , A COSA ANDATE INCONTRO , VI PASSANO GLI ANNI ARRIVA LE SEPARATE CHE ROVINA SIA LA COPPI , CHE LE FAMIGLIE SPOSATE CHE CERCANO DI PORTARGIELO VIA . E NOI DONNE SIAMO LE PIU' FREGATE , QUELLE CHE SANNO RISPETTARE IL LORO CONSORTE LELLY
    che ti è successo, ziè?
    checcevòifà, le relazioni umane sono cosa effimera, impermanente come la vita stessa.
    certo che ste separate/divorziate sò de le belle mine vaganti cherry Twisted Evil ...
    avatar
    marakella

    Messaggi : 181
    Data d'iscrizione : 06.01.11

    Re: ANCHE CON LA CONVIVENZA NON SI RISOLVE NULLA .

    Messaggio Da marakella il Lun Gen 17 2011, 23:38

    Ste separate /divorziate è la rovina delle brave famiglie , io me sto bonetta , non sta molto , aspetto che si scopre tutte le marachelle , dopo son azz loro .Piu' che vogliono nascondere gli uomini , le bugie e inganni..... vince sempre la verita'!
    avatar
    VeroVeve

    Messaggi : 63
    Data d'iscrizione : 14.01.11
    Età : 27

    Re: ANCHE CON LA CONVIVENZA NON SI RISOLVE NULLA .

    Messaggio Da VeroVeve il Gio Gen 20 2011, 14:54

    luomodelponte ha scritto:X LUCIFERUM

    x VEROVEVE
    il punto che ancora non riusciamo a risolvere è CHE COSA è QUESTO BENEDETTO AMORE ??
    come riconoscerlo ?? è forse bisogno di essere capiti ? , accettati? amati ? è quindi forse un bisogno??? pensiamo di essere innamorati e di amare sulla base di una nostra necessità???
    o è desiderio di rispecchiarsi in un compagno di bella presenza?? e quanto questo desiderio va a comporre il nostro innamoramento??? io desidero una bella macchina , , sono innamorato di quella gonna , impazzisco per quelle scarpe .....

    io credo che nello strutturarsi di un sentimento- desiderio di una persona a questo punto giocano numerosi fattori , primo tra tutti il condizionamento che abbiamo subito dal comune MA CONFUSO senso dell'amore CHE LA SOCIATà C HA INCULTATO SIN DA BAMBINI !! ....naturalmente su questo sentimento-autoconvincimento si intrecciano gli istinti naturali , le tempeste ormonali , le crisi adolescenziali ed esistenziali , in più mettici la falsa intimità che i facili rapporti sessuali creano , il senso del possesso che genera gelosie ed ossessioni , le ripicche e le rivalse che si instaurano nei piccoli o grandi litigi e il gioco è fatto ....SONO PERDUTAMENTE INNAMOARTO/A

    Speranze di sopravvivere alle fatiche e allo stress che le necessità materiali ci impongono ? zero !!
    e che dire delle scarpe che ci facevano impazzire in vetrina , ma che dopo i primi giorni ,oramai abituati , ne iniziamo a vedere i molti difetti ??
    e che dire delle incomprensioni e dei fraintendimenti che comunemente si generano in ogni rapporto , e della nsotra incapacità ad approfondire risolutamente ma serenamente e con fiducia ??
    della nostra suscettibilità e del nostro bisogno di affetto mai colmato e delle offese ritenute tali??della nsotra rabbia e dell'ira???
    E del nostro orgoglio ferito??
    e che dire della nostra superficialità , quando incapaci di comprendere profondamente l'esistenza e le sue implicazioni e dinamiche , diremo , la colpa è tua ....?????
    Ricordiamo il famoso binomio amore-odio ......odio-amore ??
    Era forse odio , l'amore che abbiamo cullato in noi???
    E questo senza averci messo le tentazioni , che il giardino del vicino è sempre più bello , ne ho mezionato , alcol , cocaina , deviazioni sessuali , compulsioni varie ecce ecc

    E COSì LA PERSONA TANTO AMATA DIVIENE IL PEGGIORE E PIù CRUDELE NEMICO !!

    Tu ti fai troppe domande sull'amore....in amore non c'è bisogno di fare domande...Se tu parli cosi di amore, vuol dire che molto probabilmente non hai mai amato qualcuno...Perchè...l'amore è quella cosa che ti lega indissolubilmente con qualcuno. L'amore, è quella cosa che ti fà stare bene, ma qui non si tratta di cose materiali. Perchè un paio di scarpe non ti dà la felicità, l'amore si.
    Non si può ragionare in modo materiale, associandone un sentimento...è da matti!
    Perchè ciò vuol dire, che non si più capaci a provare nulla, ma soltanto la frivolezza che ci dà il mondo materiale, senza minimamente visualizzare appieno il vero significato che l'amore dà a ogni cosa.
    Amare qualcuno, vuol dire volergli stare accanto, sentire quando si fà l'amore che solo lui/lei, potrà darti sensazioni così forti, voler passare la vita con questa persona, farci dei figli, dare vita a un essere vivente, grazie all'unione del proprio sentimento, amare ogni cosa di quella persona, senza contare pregiudizi e commenti altrui. Nno si può decidere chi amare nella propria vita...ma se si trova l'amore corrisposto è un esperienza meravigliosa...perchè l'amore, è quella cosa che ti fà vivere, anche con ogni disgrazia...quella cosa che ti dà la forza di continuare a lottare, ed è quella cosa, che non ti fà dispiacere il fatto, di trovarsi a 80, ancora mano nella mano, guardarsi negli occhi e dire "ce l'abbiamo fatta, assieme, ti amo".
    L'amore non è per tutti. L'amore non è cosa facile, sopratutto se si pensa molto razionalmente nelle cose. Se ci si vuole attaccare più alle cose materiali, allora c'è poca speranza che qualcuno possa amare veramente.
    Preferisci un paio di pantaloni, che passare 1 ora nel letto a fare l'amore?
    Preferisci un paio di capi firmati, piuttosto che rinunciare a spendere, ma impegnarti a mettere via qualcosa per la tua famiglia?
    Li, si diventa egoisti, orgogliosi e stolti.
    Non si capisce più davvero il valore di amare.
    L'uomo e la donna stanno diventando sempre più egoisti, ed incapaci di amare.
    Aggiugno in oltre, che se uno non è sereno con se stesso, allora non potrà mai amare nessuno...

    In oltre, dell'amroe che parli tu, è solo un istinto ormonale. Ma che si può chiamare sentimento, ma non è amore. L'amore và costruito con tanto tempo, e reciproca fiducia...se quei fattori fondamentali, almeno uno manca, crolla tutto il resto.

    Contenuto sponsorizzato

    Re: ANCHE CON LA CONVIVENZA NON SI RISOLVE NULLA .

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Lun Ott 23 2017, 09:16