NUOVA ERA.

Cari amici benvenuti ...

questo forum ,nasce come momento di confronto ,in uno spazio libero in cui ognuno possa esprimersi al meglio, secondo ciò che sente .
Nei forum in genere la figura del moderatore se da un lato evita eccessi e conflitti , dall'altra rischia di esautorare alcune modalità di relazione , nella loro più realistica anche se a volte cruda e rozza dinamica di interazione.

Con ciò non si vuole però giustificare scontro , violenza ed offesa ,ma solo evidenziare che nel confronto un certo grado di conflittualità pare sia quasi fisiologica ed inevitabile , e che imparare da se stessi , evitando di cadere in una spirale di reazioni di attacco e difesa è un'arte imprescindibile , come basilare presupposto di una concreta maturità personale.

Nella speranza che questo forum rimanga un'isola sperimentale , autogestita ed automoderata ,proponiamo alcune linee guida che magari potrebbero garantirne un certo successo, le potete approfondire qui :

http://nuovaera.forumattivo.it/t2-16-dicembre-2010-nasce-questo-nuovo-spazio-di-condivisione-premesse

Clicca sul tasto REGISTRARE per entrare nella comunity , è gradita una piccola presentazione , quindi apri tutti le discussioni che desideri nelle aree di tuo interesse e ...............grazie di esserci !!


NUOVA ERA.

Idee, visioni, emozioni, sentimenti e sentieri a confronto.


    Poesie d'amore

    Condividi
    vernunft
    vernunft

    Messaggi : 49
    Data d'iscrizione : 13.01.11

    Poesie d'amore

    Messaggio Da vernunft il Gio Gen 13 2011, 23:06

    Amore

    Ciò che dalla disperazione trae
    Ed ha si forte e gran vigore
    È tal semplice e nuda emozione,
    e d’ogni sguardo
    e spiffero nel ventre dell’orecchio
    è si forte il mio trascendere
    che mi par di trasalire,
    in ogni filo ch’il mio sentir cuce
    d’amor perdermi nelle tue celesti spire.
    Se d’ogni cosa per soffio e fango
    È mossa ad agire,
    allor’io,
    del mio strazio
    dolcissima nota mi trovo a soffrire,
    all’invito della terra che m’ha corrisposto
    ritorna fuor di me questo eterno sentire.
    Di tanto ordinata congiunzione
    da fuor mi guardo
    Per trovar entro la stessa emozione,
    Come mondo e mondi fui ordinato
    atomo di stella lucente lucentissima
    che s’adagia a perpetua rivoluzione.
    Di molti destini e tempi son solo spettatore
    Che si grande forza d’equilibrio
    m’avvinghia
    ch’io non possa dirmi l’original motore;
    come ‘l punto giace nel vettore
    cosi io son mosso
    fra ‘l nulla e il tutto
    equidistante dall’Amore

      La data/ora di oggi è Mar Mar 26 2019, 15:25