NUOVA ERA.

Cari amici benvenuti ...

questo forum ,nasce come momento di confronto ,in uno spazio libero in cui ognuno possa esprimersi al meglio, secondo ciò che sente .
Nei forum in genere la figura del moderatore se da un lato evita eccessi e conflitti , dall'altra rischia di esautorare alcune modalità di relazione , nella loro più realistica anche se a volte cruda e rozza dinamica di interazione.

Con ciò non si vuole però giustificare scontro , violenza ed offesa ,ma solo evidenziare che nel confronto un certo grado di conflittualità pare sia quasi fisiologica ed inevitabile , e che imparare da se stessi , evitando di cadere in una spirale di reazioni di attacco e difesa è un'arte imprescindibile , come basilare presupposto di una concreta maturità personale.

Nella speranza che questo forum rimanga un'isola sperimentale , autogestita ed automoderata ,proponiamo alcune linee guida che magari potrebbero garantirne un certo successo, le potete approfondire qui :

http://nuovaera.forumattivo.it/t2-16-dicembre-2010-nasce-questo-nuovo-spazio-di-condivisione-premesse

Clicca sul tasto REGISTRARE per entrare nella comunity , è gradita una piccola presentazione , quindi apri tutti le discussioni che desideri nelle aree di tuo interesse e ...............grazie di esserci !!


NUOVA ERA.

Idee, visioni, emozioni, sentimenti e sentieri a confronto.


    L'ORIGINE DEGLI DEI E DELLE FORZE DELLE TENEBRE

    Condividi
    Kame
    Kame

    Messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 19.12.10
    Età : 56
    Località : Roma o quasi

    L'ORIGINE DEGLI DEI E DELLE FORZE DELLE TENEBRE

    Messaggio Da Kame il Mar Gen 18 2011, 01:09

    L'ORIGINE DEGLI DEI E DELLE FORZE DELLE TENEBRE

    CULTO DEI FANTASMI
    Il fenomeno dello spiritismo moderno ha avuto un inizio nella notte dei tempi quando l'uomo prima degli spiriti credeva nei fantasmi, infatti questo fenomeno è di poco posteriore al culto dei fantasmi. Brevemente, il culto dei fantasmi era un'assicurazione contro i disastri. La morte per i primitivi significava la liberazione nell'ennesimo fantasma dal suo corpo fisico. Il fantasma era temuto soprattutto nel momento della morte e prima di imbarcarsi per il creduto viaggio nella terra dei morti. Però avevano di loro una considerazione non alta infatti mettevano in atto stratagemmi al fine di raggirali o ingannarli. Avevano anche paura del contagio che poteva derivare dalla vicinanza di una persona che di li a poco poteva morire, in sostanza paura della morte. Iniziarono tecniche e rituali del culto dei fantasmi e del culto di morti con annessi sermoci, cibo, vestiti etc.Credevano che ci volessero da 3 giorni ad un anno per fare in modo che esso si allontanasse definitivamente. Anche oggi gli Eschimesi credono che l'anima rimanga nel copro per 3 giorni. Il passo successivo del culto dei fantasmi fu l'adorazione degli antenati: questo passaggio fece anche da ponte a quella che più tardi fu la distinzione tra fantasmi comuni e spiriti superiori (che nel futuro corrispose agli dei, si trattava in definitva di umani trapassati e glorificati). Siamo ancora alla paura, basti pensare che un imperatore romano tentò di ridurre le pratiche commemorative dei defunti riducendole ad un numero festivo di 135 giorni l'anno.

    EVOLUZIONE
    Così il culto dei fantasmi si evolvette e si immaginava passare un fantasma da una fase d'esistenza incompleta ad una superiore.
    Fu così che lo stesso si trasformò nell'adorazione di spiriti e di dei, infatti si arrivò al riconoscimento di spiriti superiori, differenti dall'individuo umano, si trattava di fantasmi qualificati o glorificati che erano progrediti fino a giungere oltre il paese dei fantasmi e fino ai regni del paese degli spiriti.Così il concetto di duplice spiritismo si diffuse di tribù in tribù. Tutte le religioni del mondo hanno attinto a questa atavica paura dei fantasmi. Ad un certo punto dell'evoluzione del concetto immaginarono che certi fantasmi non si evolvevano mai fino al livello di spiriti buoni ed erano secondo loro, la maggioranza, quella stessa maggioranza accusata di portare sfortuna.

    SPIRITI BUONI E CATTIVI
    Arriviamo quindi alla suddivisione tra spiriti buoni e cattivi, la differenza consisteva nel fatto che ora si poteva fare affidamento su entrambe le categorie (spiriti buoni e cattivi). In effetti questa fu una delle scoperte più importante di quei tempi in campo religioso e filosofico, infatti l'uomo di allora poteva concepire l'idea di forze supermortali dalla condotta coerente.

    DEI E FORZE DELLE TENEBRE
    Se da una parte questo concetto di duplice spiritismo fu importante è altrettanto vero che il prezzo terribile è stato pagato sul versante della religione personale o evoluzionaria (quella interiore) dato che ha reso pressoché impossibile concepire l'unità cosmica. E' da allora che hanno fatto la comparsa insieme agli dei della religione le forze delle tenebre e perdurano fino ad oggi, nel senso che è una triste eredità.
    vampyrica
    vampyrica

    Messaggi : 15
    Data d'iscrizione : 13.01.11

    Re: L'ORIGINE DEGLI DEI E DELLE FORZE DELLE TENEBRE

    Messaggio Da vampyrica il Mar Gen 18 2011, 03:45

    Sinceramente più che dalla coscienza dell'uomo, non mi sono mai posta domande o dubbi riguardo l'origine degli dei, anche perchè ci credo molto poco e soprattutto a modo mio.
    Posso però affermare con sicurezza che gli spiriti esistono. Buoni, cattivi, neutrali, di varie entità, ma esistono. Come esistono vari tipi di energia, sensibilità e vista.
    Kame
    Kame

    Messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 19.12.10
    Età : 56
    Località : Roma o quasi

    Re: L'ORIGINE DEGLI DEI E DELLE FORZE DELLE TENEBRE

    Messaggio Da Kame il Mar Gen 18 2011, 10:32

    vampyrica ha scritto:
    Posso però affermare con sicurezza che gli spiriti esistono. Buoni, cattivi, neutrali, di varie entità, ma esistono. Come esistono vari tipi di energia, sensibilità e vista.

    Affermare con sicurezza significa averne prova personale e ciò nonostante non avere la possibilità di provarlo agli altri?
    vampyrica
    vampyrica

    Messaggi : 15
    Data d'iscrizione : 13.01.11

    Re: L'ORIGINE DEGLI DEI E DELLE FORZE DELLE TENEBRE

    Messaggio Da vampyrica il Mar Gen 18 2011, 13:59

    Dipende cosa intendi per provare. Se ti basta una testimonianza o vuoi qualcosa di tangibile, terreno.
    Kame
    Kame

    Messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 19.12.10
    Età : 56
    Località : Roma o quasi

    Re: L'ORIGINE DEGLI DEI E DELLE FORZE DELLE TENEBRE

    Messaggio Da Kame il Mar Gen 18 2011, 14:04

    vampyrica ha scritto:Dipende cosa intendi per provare. Se ti basta una testimonianza o vuoi qualcosa di tangibile, terreno.
    Bhé dalla testimonianza a volte si possono capire tante cose, appunto dipende dallo "stato" del sentire dell'interlocutore e da quello che anche lui ha provato. Se ne parlava in un altro post ma li era tutto il contrario, si pretendeva di avere una testimonianza all'istante. Secondo me non possiamo pretendere che l'altro stia alle nostre aspettative o peggio fare violenza mentale per ottenere ciò che desideriamo in quel momento. Quindi ogni testimonianza secondo me è ben accetta ma non dovrebbe essere una forzatura, con i tempi che ci vogliono, d'altronde siamo in un forum non a casa in privato. Quindi per me va tutto bene, se ti va ne puoi parlare.
    vampyrica
    vampyrica

    Messaggi : 15
    Data d'iscrizione : 13.01.11

    Re: L'ORIGINE DEGLI DEI E DELLE FORZE DELLE TENEBRE

    Messaggio Da vampyrica il Mar Gen 18 2011, 16:10

    Mi va sempre di parlarne, soprattutto quando dall'altra parte c'è interesse. Il problema è come parlarne.
    Descrivere ciò che si prova e si sente attorno non è sempre facile, soprattutto nel momento in cui le proprie percezioni sono abbastanza deviate e sembrano prive di significato. Io penso che chiunque sia in grado di sentire determinate cose, chi più chi meno. E' un pò una questione di "allenamento". Ci sono persone più portate, altre meno, ma se si presta davvero attenzione a ciò che ci circonda, ognuno di noi potrebbe riuscire a percepire di più, a vedere oltre al proprio naso.
    abramelin18
    abramelin18

    Messaggi : 249
    Data d'iscrizione : 21.12.10
    Età : 76
    Località : Gradisca d'Isonzo (Go)

    Re: L'ORIGINE DEGLI DEI E DELLE FORZE DELLE TENEBRE

    Messaggio Da abramelin18 il Gio Gen 20 2011, 17:44

    Il 21 Dicembre,il giorno più corto dell'anno,il Demone Seth/Satana minaccia notti ancora più lunghe fin quando il sole non spunterà più.Ma,il 25 Dicembre si può notare che le giornate ricominciano ad allungarsi: Din!Don! Dan! E' NATO ! E' nato!
    E' nato chi? E' nato il nuovo Salvatore dell'Umanità cioè il Sole.
    E il 21 Marzo,giorno di Pasqua per gli Ebrei antichi?
    Cosa succede? Succede che il giorno diventa più lungo della notte:il Dio/Sole Horus/Cristo,ha vinto la lotta contro il Dio delle tenebre Seth/Satana.
    lol!
    Kame
    Kame

    Messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 19.12.10
    Età : 56
    Località : Roma o quasi

    Re: L'ORIGINE DEGLI DEI E DELLE FORZE DELLE TENEBRE

    Messaggio Da Kame il Gio Gen 20 2011, 20:09

    Questo è quanto ti hanno o vi hanno detto ed è molto successivo a quanto ho inserito. Poi ognuno creda ai propri lol! lol!
    abramelin18
    abramelin18

    Messaggi : 249
    Data d'iscrizione : 21.12.10
    Età : 76
    Località : Gradisca d'Isonzo (Go)

    Re: L'ORIGINE DEGLI DEI E DELLE FORZE DELLE TENEBRE

    Messaggio Da abramelin18 il Ven Gen 21 2011, 17:18

    farao
    Hai mai saputo che esistono dei libri dal titolo:"Mitologia Greca e Romana"?
    E che tale mitologia è usata dagli psichiatri per curare i malati?
    http://www.cristianesimo.it/danni.htm
    Kame
    Kame

    Messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 19.12.10
    Età : 56
    Località : Roma o quasi

    Re: L'ORIGINE DEGLI DEI E DELLE FORZE DELLE TENEBRE

    Messaggio Da Kame il Ven Gen 21 2011, 21:26

    Quello che mi vorresti dire l'ho capito e lo conosco ma non c'entra nulla con la tematica, sto parlando di millenni prima del cristianesimo, credevo di averlo detto.
    Kame
    Kame

    Messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 19.12.10
    Età : 56
    Località : Roma o quasi

    Re: L'ORIGINE DEGLI DEI E DELLE FORZE DELLE TENEBRE

    Messaggio Da Kame il Sab Gen 22 2011, 22:20

    Se da una parte questo concetto di duplice spiritismo fu importante è altrettanto vero che il prezzo terribile è stato pagato sul versante della religione personale o evoluzionaria (quella interiore) dato che ha reso pressoché impossibile concepire l'unità cosmica. E' da allora che hanno fatto la comparsa insieme agli dei della religione le forze delle tenebre e perdurano fino ad oggi, nel senso che è una triste eredità.
    ______________

    Questo concetto che riporto dal primo messaggio è di una attualità sconcertante infatti il concetto di Unità Cosmica fatica a farsi strada tra i tanti provincialismi e ideologie di religioni che hanno segnato il passo ma nonostante tutto non mollano. Ogni luogo (non fa eccezione questo forum) è una piccola realtà che rispecchia il grande, si cerca di imporre la propria idea non già dialogando ma insultando direttamente l'interlocutore. E' la strada che più o meno seguono da sempre gli uomini primitivi o evoluti, gli stati, le religioni, i politici e tutto il marasma umano. Chi non ha unità in se non può certamente pensare di risolvere il tutto "distruggendo" quello che dell'altro riflette il nostro interiore.
    Questo secondo me è vero male, in pratiche le forze oscure furono una invenzione un po come gli dei provinciali ma il male o l'errore è invece molto più reale e miete vittime, le stesse che si credono di affossare il presunto nemico a motivo di schieramenti di parte o chissà che altro.

    Contenuto sponsorizzato

    Re: L'ORIGINE DEGLI DEI E DELLE FORZE DELLE TENEBRE

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Mar Mar 26 2019, 16:04