NUOVA ERA.

Cari amici benvenuti ...

questo forum ,nasce come momento di confronto ,in uno spazio libero in cui ognuno possa esprimersi al meglio, secondo ciò che sente .
Nei forum in genere la figura del moderatore se da un lato evita eccessi e conflitti , dall'altra rischia di esautorare alcune modalità di relazione , nella loro più realistica anche se a volte cruda e rozza dinamica di interazione.

Con ciò non si vuole però giustificare scontro , violenza ed offesa ,ma solo evidenziare che nel confronto un certo grado di conflittualità pare sia quasi fisiologica ed inevitabile , e che imparare da se stessi , evitando di cadere in una spirale di reazioni di attacco e difesa è un'arte imprescindibile , come basilare presupposto di una concreta maturità personale.

Nella speranza che questo forum rimanga un'isola sperimentale , autogestita ed automoderata ,proponiamo alcune linee guida che magari potrebbero garantirne un certo successo, le potete approfondire qui :

http://nuovaera.forumattivo.it/t2-16-dicembre-2010-nasce-questo-nuovo-spazio-di-condivisione-premesse

Clicca sul tasto REGISTRARE per entrare nella comunity , è gradita una piccola presentazione , quindi apri tutti le discussioni che desideri nelle aree di tuo interesse e ...............grazie di esserci !!


NUOVA ERA.

Idee, visioni, emozioni, sentimenti e sentieri a confronto.


    cos'è la vera fede

    Condividi
    avatar
    zyg

    Messaggi : 171
    Data d'iscrizione : 29.12.10

    Re: cos'è la vera fede

    Messaggio Da zyg il Gio Feb 17 2011, 13:15

    Abnego ha scritto:il punto è: L'uomo è stato creato da Dio o no......??
    L'universo è stato creato da Dio o no ?
    In base a queste risposte si determina la fede e la non fede.
    Chi crede in Dio crede ed accetta la Sua Parola, chi non crede deve dare delle spiegazioni valide ed attendibili alla creazione altrimenti si perde nei propri ragionamenti senwa arrivare mai ad una conclusione.
    Secondo me basterebbe soltanto porsi una domanda: Perchè l'aria che respiriamo e pertanto ci fa vivere è solo nel nostro pianeta ?
    Con miliardi di costellazioni, di pianeti sparsi nell'universo, c'è un solo pianeta in cui c'è la vita.....!
    Perchè e facikle asserire che >Dio non esiste ma non è altrettanto facile dire chi ha portato la vita e creato tutto quello che ci circonda.
    E' come se ti presentassi un bellissimo dipinto e quando mi chiedi chi l'ha fatto, ti rispondo: Nessuno........
    Queste domande mi riportano alla mente diverse cose che mi è capitato di leggere e le ho cercate in rete se hai tempo e pazienza potrai leggerle qui
    http://www.sitosophia.org/2008/02/lanima-e-il-suo-destino-di-vito-mancuso/
    intando ne prendo una in particlare e avvio la discussione qui su questo forum
    http://nuovaera.forumattivo.it/t273-principio-antropico-debole-e-forte#2142
    avatar
    Kame

    Messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 19.12.10
    Età : 55
    Località : Roma o quasi

    Re: cos'è la vera fede

    Messaggio Da Kame il Gio Feb 17 2011, 14:12

    Una nota: se si risponde lontato da post interessato sarebbe meglio mettere il nik a cui si intende dare la risposta. Very Happy
    avatar
    Kame

    Messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 19.12.10
    Età : 55
    Località : Roma o quasi

    Re: cos'è la vera fede

    Messaggio Da Kame il Gio Feb 17 2011, 14:18

    Il fatto dell'anima è qualcosa di estremamente semplice ma che non fa parte di questo discorso. Brevemente, quello che chiamiamo anima non è altro che la possibilità di un essere senziente o razionale di relazionarsi con qualcosa di superiore.
    Tutto parte quindi da un certo tipo di mente che noi come razza umana sviluppammo molto tempo fa (in certi casi oggi non si direbbe Very Happy .
    La mente umana da sola sarebbe rimasta pressappoco come una scimmia o al suo livello, quindi cosa è intervenuto e che la teoria darwiniana non potrebbe mai spiegare?
    Per me ripeto è qualcosa di semplice ma sembra che non possa ancora essere accettata come grande verità e mi riservo anche di specificare il perché e il per come tanto sarebbe tempo perso ma in definitiva non potrebbe essere accettata se non dopo averne fatto esperienza, infatti chi ne ha fatto esperienza potrebbe capire a cosa alludo.

    avatar
    marakella

    Messaggi : 181
    Data d'iscrizione : 06.01.11

    Re: cos'è la vera fede

    Messaggio Da marakella il Gio Feb 17 2011, 15:35

    Kame ha scritto:marachella:
    la fede non si capisce semmai si vive, se siamo in un forum è per scambiarci (almeno in teoria) le nostre esperienze. Che non si riesca a comunicare decentemente è anche un limite del mezzo.
    La fede è dentro di noi , chi la manifesta e chi no , Si capisce quando 2 persone si sposa e giura davanti a DIO , FINCHE MORTE NON VI SEPARI non è Fede questa ?
    avatar
    zyg

    Messaggi : 171
    Data d'iscrizione : 29.12.10

    Re: cos'è la vera fede

    Messaggio Da zyg il Gio Feb 17 2011, 16:15

    Kame ha scritto:Il fatto dell'anima è qualcosa di estremamente semplice ma che non fa parte di questo discorso. Brevemente, quello che chiamiamo anima non è altro che la possibilità di un essere senziente o razionale di relazionarsi con qualcosa di superiore.
    Tutto parte quindi da un certo tipo di mente che noi come razza umana sviluppammo molto tempo fa (in certi casi oggi non si direbbe Very Happy .
    La mente umana da sola sarebbe rimasta pressappoco come una scimmia o al suo livello, quindi cosa è intervenuto e che la teoria darwiniana non potrebbe mai spiegare?
    Per me ripeto è qualcosa di semplice ma sembra che non possa ancora essere accettata come grande verità e mi riservo anche di specificare il perché e il per come tanto sarebbe tempo perso ma in definitiva non potrebbe essere accettata se non dopo averne fatto esperienza, infatti chi ne ha fatto esperienza potrebbe capire a cosa alludo.


    la mente umana da sola intendi senza l'anima?
    comunque ora che ci enso le cose per l'anima si fanno anche più complicate se si evolve insieme all'uomo, ritiro quello che ho detto

    Abnego

    Messaggi : 33
    Data d'iscrizione : 09.02.11
    Località : roma

    Re: cos'è la vera fede

    Messaggio Da Abnego il Gio Feb 17 2011, 20:41

    Questa indefinibile anima che si nasconde in una definizione incommmensurabile, che cela un mistero. Ma dentro questo mistero ci siamo. Immersi, disperati, naufraghi solitari. Un mistero che è dentro e fuori quale accecata prigioniera risiede la nostra anima. Fragile e inconsapevole testimone dell'esistenza. Allora a cosa serve fuggire ?
    Scordarsi, ignorarsi.....?? Essa ricerca quello spazio infinito di luce al quale sente di appartenere. Si, l'anima ha il senso, l'orientamento della ricerca dell'Alto ma nello stesso tempo ne ha il timore perchè trovare l'altro significa farsi trovare......
    Quest'altro ch'è capace d'immergersi nel fondo e di leggere tra le piaghe recondite dell'intelletto. Il timore non solo di essere individuata ma la paura del rifiuto o peggior ancora il ridicolo vuoto; il baratro del nulla dove l'anima ha paura di cadere. Ma nulla sfugge........ Tutto è chiaro a chi non ha bisogno di conferme. Quando Egli parla, l'anima comprende. Perchè nascondere ciò che l'anima conosce ?!!
    Fuggire ? Dove??
    A volte fugge preda del timore d'essere ritrovata; a volte fugge da se stessa.....
    Si, meglio dimenticare; fuggire da quella voce che in silenzio chiama. Quando però quella luce lacera la crosta,, penetra nel buio dell'abisso. Piccolo frammento luminoso che dirompe il condizionamento della ragione. Un fuoco che tutto scalda e tutto trasforma. Qual mare di fango diventa acqua, acqua limpida. Così l'anima è accolta, compresa, consolata; non è più un rifiuto ma diventa un abbraccio dove finalmente, dopo tanto fuggire si perde nell'Altro per ritrovare se stessa.
    avatar
    Kame

    Messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 19.12.10
    Età : 55
    Località : Roma o quasi

    Re: cos'è la vera fede

    Messaggio Da Kame il Ven Feb 18 2011, 01:23

    zyg ha scritto:

    la mente umana da sola intendi senza l'anima?
    comunque ora che ci enso le cose per l'anima si fanno anche più complicate se si evolve insieme all'uomo, ritiro quello che ho detto

    Si intendevo soltanto la mente, tutti gli animali hanno infatti una mente simile alla nostra ma non uguale. Cosa o come si chiama quello che la contraddistingue? Forse prendiamo un termine tanto usato che è quello di Spirito. Lo Spirito che abita tale mente (la nostra) la rende "speciale".
    E cosa nascerebbe da questo connubio Mente/Spirito, se non un altro elemento conosciuto con in nome di Anima? Questa prerogativa dicevo sopra, è propria dell'essere senziente. Ora il caso (anche con un po di aiutino Very Happy ) che da un ramo della scimmia (in particolare della famiglia dei lemuri antichi) sia disceso quello che oggi conosciamo come Uomo e che in quanto punta dell'evoluzione ha anche questo "aiutino in più"
    Tutto ciò potrebbe essere successo per una famiglia o sottotipo dei pesci o degli anfibi o chissà cosa altro ma nel pianeta terra si da il caso che sia l'uomo. Non escluso che in giro per l'universo ci siano esseri senzienti molto diversi dall'uomo e per esempio simili ad animali del nostro pianeta ma molto più evoluti.

    Abnego

    Messaggi : 33
    Data d'iscrizione : 09.02.11
    Località : roma

    Re: cos'è la vera fede

    Messaggio Da Abnego il Ven Feb 18 2011, 01:57

    Per Marachella
    Hai fatto riferimento alla promessa di matrimonio con la frase indicata. Ma quella non è fede bensì una promessa che purtroppo molto spesso viene dimenticata.......
    La fede è ben altro.

    maybe

    Messaggi : 20
    Data d'iscrizione : 09.02.11

    Re: cos'è la vera fede

    Messaggio Da maybe il Ven Feb 18 2011, 16:27

    Kame ha scritto:

    Si intendevo soltanto la mente, tutti gli animali hanno infatti una mente simile alla nostra ma non uguale. Cosa o come si chiama quello che la contraddistingue? Forse prendiamo un termine tanto usato che è quello di Spirito. Lo Spirito che abita tale mente (la nostra) la rende "speciale".
    E cosa nascerebbe da questo connubio Mente/Spirito, se non un altro elemento conosciuto con in nome di Anima? Questa prerogativa dicevo sopra, è propria dell'essere senziente. Ora il caso (anche con un po di aiutino Very Happy ) che da un ramo della scimmia (in particolare della famiglia dei lemuri antichi) sia disceso quello che oggi conosciamo come Uomo e che in quanto punta dell'evoluzione ha anche questo "aiutino in più"
    Tutto ciò potrebbe essere successo per una famiglia o sottotipo dei pesci o degli anfibi o chissà cosa altro ma nel pianeta terra si da il caso che sia l'uomo. Non escluso che in giro per l'universo ci siano esseri senzienti molto diversi dall'uomo e per esempio simili ad animali del nostro pianeta ma molto più evoluti.
    Ti avevo risposto ieri, ma misteriosamente il msg e' scomparso.
    Lo faccio ora sperando che questo arrivi.
    Insisti a coprirmi da ragionamenti contorti, ma i punti cardine del tuo scrivere sono:
    - il Padre
    - la vita e la fede come dono
    - il peccato
    - il fatto che chi ti contraddice e' "non spirituale".

    A me pare, non offenderti, che sia un'impostazione di stampo cattolico che tu vuoi far sembrare diversa usando parole nuove.
    es. nell'acqua per la pasta non si mette il sale, ma il cloruro di sodio.
    La mia non era una paternale, ma solo un invito a scrivere in modo piu' semplice e comprensibile, visto che comunque, fra le righe, fuoriesce la tua impostazione cattolica.
    Il padre, il dono (che implica un donatore) etc. fanno parte di una visione totalmente dualistica tipica del cattolico, fino a questa ultima uscita, l'unione mente/spirito che origina l'anima.
    Siccome io sono un pazzo, la mia mente non ragiona, di conseguenza la mia anima sara' malata...
    Bella prospettiva per degli dei figli di dio.
    Concludo con abramelin; l'ho letto per anni in altri forum, anche se non sempre considero vero quello che scrive, certamente gli do atto di una profonda conoscenza dell'animo umano e della straordinaria capacita' (per chi e' in grado di cogliere) di insinuare dubbi. Magari lo fa con uno stile corrosivo che non a tutti piace, ma il primo passo verso la consapevolezza, dovrebbe essere quello di superare le apparenze, non trovi?
    avatar
    marakella

    Messaggi : 181
    Data d'iscrizione : 06.01.11

    Re: cos'è la vera fede

    Messaggio Da marakella il Ven Feb 18 2011, 16:58

    Abnego ha scritto:Per Marachella
    Hai fatto riferimento alla promessa di matrimonio con la frase indicata. Ma quella non è fede bensì una promessa che purtroppo molto spesso viene dimenticata.......
    La fede è ben altro.

    A te sembra un altro discorso , ragioni bene la fede o vera! e' un giramento che voi sposi fate davanti a Dio , unire un solo corpo , camminare insieme in buona fede amare i figli in buona fede cioe' raccontarsi fra moglie e marito tutti i minimi particolari per un unione perfetta , se si inizia a mentire , non esiste piu' fede e ne rispetto tutto crolla .Se ambe due non si ha fiducia in buona fede i matrimoni crollano . Question

    Abnego

    Messaggi : 33
    Data d'iscrizione : 09.02.11
    Località : roma

    Re: cos'è la vera fede

    Messaggio Da Abnego il Ven Feb 18 2011, 19:22

    Quella che dici è lealtà, sincerità, rispetto reciproco ma , come ho scritto, la fede è ben altro..........
    La vera fede la troverai scritta nell'epistola agli Ebrei al cap.11
    avatar
    luomodelponte

    Messaggi : 420
    Data d'iscrizione : 17.12.10

    Re: cos'è la vera fede

    Messaggio Da luomodelponte il Ven Feb 18 2011, 19:30

    maybe ha scritto:
    Ti avevo risposto ieri, ma misteriosamente il msg e' scomparso.
    Lo faccio ora sperando che questo arrivi.
    Insisti a coprirmi da ragionamenti contorti, ma i punti cardine del tuo scrivere sono:
    - il Padre
    - la vita e la fede come dono
    - il peccato
    - il fatto che chi ti contraddice e' "non spirituale".

    A me pare, non offenderti, che sia un'impostazione di stampo cattolico che tu vuoi far sembrare diversa usando parole nuove.
    es. nell'acqua per la pasta non si mette il sale, ma il cloruro di sodio.
    La mia non era una paternale, ma solo un invito a scrivere in modo piu' semplice e comprensibile, visto che comunque, fra le righe, fuoriesce la tua impostazione cattolica.
    Il padre, il dono (che implica un donatore) etc. fanno parte di una visione totalmente dualistica tipica del cattolico, fino a questa ultima uscita, l'unione mente/spirito che origina l'anima.
    Siccome io sono un pazzo, la mia mente non ragiona, di conseguenza la mia anima sara' malata...
    Bella prospettiva per degli dei figli di dio.
    Concludo con abramelin; l'ho letto per anni in altri forum, anche se non sempre considero vero quello che scrive, certamente gli do atto di una profonda conoscenza dell'animo umano e della straordinaria capacita' (per chi e' in grado di cogliere) di insinuare dubbi. Magari lo fa con uno stile corrosivo che non a tutti piace, ma il primo passo verso la consapevolezza, dovrebbe essere quello di superare le apparenze, non trovi?

    la giustizia non è di questo regno di esistenza.!
    infatti nel mondo osserviamo continuamente ingiustizie e soprusi .
    Ma anche la natura non può essere perfetta , e molti esseri nascono anche deprivati intelletualmente ,
    Cercare a Dio la giustizia , rinproverandolo è l'effetto di un ragionamento in fondo riduttivo.
    Nella nostra visuale umanamente limitata è naturale. Ma per coloro che hanno abbandonato , premio e punizione
    e per cui la vita è unopportunità da abbracciare e sviluppare ,per il ricercatore che ha finalmente smesso di cercare riconoscimenti personali ed opera ed agisce secondo un intento superiore puro, smette di criticare l'opera inconcepibilmente straordinaria , pur se imperfetta della natura in divenire, poichè sà che il regno supremo dell'assoluta giustizia ci apparirà non in questo ma nell'altro mondo.
    E quando dovrà inevitabilmente affrontare il dolore e la malattia , la sua anima sarà forte.
    avatar
    Kame

    Messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 19.12.10
    Età : 55
    Località : Roma o quasi

    Re: cos'è la vera fede

    Messaggio Da Kame il Ven Feb 18 2011, 20:13

    [quote="maybe"]

    NOn saprei, questo tuo intervento era rivolto a scoprire qualcosa di particolare? Se sono cattolico?
    A me non ha detto nulla, se sei pazzo significa che prima di esserlo (a meno che non ci nasci) avevi qualcosa in zucca e di conseguenza è questo qualcosa che continua non la pazzia.
    Vedo che non c'è voglia di confronto ma di insulti fini a se stessi e noto pure che l'accoppiata con abramelin sta portando i suoi primi frutti. buon proseguimento da soli.
    avatar
    Kame

    Messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 19.12.10
    Età : 55
    Località : Roma o quasi

    Re: cos'è la vera fede

    Messaggio Da Kame il Ven Feb 18 2011, 20:16

    Dimenticavo che anche per chi nasce pazzo o con altre altre malattie (certamente non volute da Dio ma da uomini che invece di fare sul serio si mettono dietro a sciocchezze anche in questo caso) avrà la sua vera opportunità.

    maybe

    Messaggi : 20
    Data d'iscrizione : 09.02.11

    Re: cos'è la vera fede

    Messaggio Da maybe il Sab Feb 19 2011, 05:02

    Kame ha scritto:
    NOn saprei, questo tuo intervento era rivolto a scoprire qualcosa di particolare? Se sono cattolico?
    A me non ha detto nulla, se sei pazzo significa che prima di esserlo (a meno che non ci nasci) avevi qualcosa in zucca e di conseguenza è questo qualcosa che continua non la pazzia.
    Vedo che non c'è voglia di confronto ma di insulti fini a se stessi e noto pure che l'accoppiata con abramelin sta portando i suoi primi frutti. buon proseguimento da soli.
    No, era in risposta a questo
    kame ha scritto:Che tu abbia travisto completamente quanto ho detto è chiaro da questo post e ho forti dubbi che riesca in qualche modo a fugare appunto questa oscurità che sembra essere qualcosa di strutturale e non di semplice icomprensione ma passo alle spiegazioni.
    La Volontà secondo me è tutto quello che veramente noi siamo o rappresentiamo, quindi siamo viventi in base alla percentuale di Volontà che mettiamo in atto e tutto questo relativamente alla Realtà, che non è da concondere con la realtà di tutti i giorni. La Realtà per me è soprattutto quella spirituale di cui abbiamo la caparra attraverso quel dono che tutti chiamano Spirito e che si potrebbe identificare con quella scintilla che ci fa essere uomini veri, in sostanza da quando la stessa ci fa partecipe della sua presenza ossia da tempo memorabile sin da quando l'uomo riconoscendosi tale iniziò questo cammino di evoluzione.

    Dato che noi siamo solo Volontà si tratterebbe di mettere in azione questa volontà attraverso i mezzi di cui disponiamo e che abbiamo in prestito, ovvero che hanno una durata limitata alla vita umana, quali ad esempio la mente, un grande mezzo se non il mezzo principale per poter accedere attraverso l'uso della Volontà a quella parte alta che identifico con la scintilla. La scelta di cui tu parli è appunto messa in atto dalla mente che attraverso la Volontà applica l'Ideale che lui/lei trova giusto. Questo ideale appunto può essere di natura distruttiva, ovvero che va contro l'ordine di cose instaurato e come lo possiamo anche vedere con i nostri occhi. E anche senza prendere in considerazione quello che chiamo Padre è già sin da subito visibile questo ordine al contempo naturale e soprannaturale. Il Padre non potresti vederlo e questo in tutti i sensi, una creatura umana non può essere partecipe completamente della natura "altra" se non frammentariamente attraverso quella scintilla che in sostanza ci può parlare (non con le parole umane) di questa Realtà. Quindi il non vedere o sentire quello che chiamo Padre è una conferma più che una smentita, infatti la ricerca è sostanziallmente l'aver intuito un qualcosa che ci metta poi nella strada per.......una volta nella strada certamente i km da percorrere sono relativi allo stato dell'auto, al rifornimento e a tanto altro. Se il cammino non è mai iniziato bhé sarebbe anche del tutto fuori luogo parlare di essa, io lo faccio dato che sono in argomento con il forum specifico. Quindi tu non sei illogico semmai sarai non spirituale.

    Il riferimento al "cristiano" non vedo cosa c'entri, si fa sempre tanta confusione con il concetto di Fede, essa è qualcosa di personale e anche trasversale all'individuo, poi che io abbia avuto un retaggio cristiano, anzi cattolico non è un segreto.

    Il concetto che esprimo va al di la della religione di stato o privata che sia (sette o altro) per innestarsi in quel tessuto che non potrebbe essere che universale e che porterebbe inevitabilmente a concepire che avendo un Padre comune siamo tutti fratelli non solo noi abitanti visibile del pianeta terra ma tutti i cittadini visibili e invisibili dell'Universo conosciuto quanto di quelli ancora da scoprire.

    Il fatto di dire mi sono sbagliato cosa c'entra con tutto il discorso? Sapevo che non era stato einstain anche se è una frase nota soprattutto per essere collegata direttamente a lui ma poi se hai letto qualche post di abramelin (che immagino tu non abbia fatto) hai notato che tipo di approccio per non dire di scontro oppone a post che di se non avrebbero nulla di opponibile. Se devo essere chiaro si comporta come un troll e di tutto punto invece mi stai dicendo che sono io quello che ho agito male? Mi sa che non ci siamo.

    La paternale te la potevi anche risparmiare non sono qui in cerca di genitori o di sfoghi, dico semplicemente la mia opinione suffragata dalla vita vissuta e dalle esperienze di 40 anni sulla propria pelle e non ho di certo remore o "vergogne" nascoste da non dover rivelare. La mia posizione con le religioni in genere è quella che cmq sono necessarie (ancora per un po di tempo), quella mia di religione (cattolica) è da diversi anni che ormai l'ho abbandonata ma la ricerca passa anche attraverso la figura di Gesù che è trasversale alle religioni e ne parlo decontenstualizzandolo da tutto il resto, cristianesimo ed ebraismo in primis.

    Dici cordialmente, alla faccia, il tuo parlare sia si o no a seconda l'occasione, per me andrebbe anche bene ma dovrebbe essere per tutti. Ma che senso ha scrivere certe frasi? Te lo sei posto quando le hai scritte? Le hai scritte per me o per te?
    Dimenticavo, la Personalità non è la qualità degli uomini così come nascono (questo secondo un modo di vedere le cose che non corrispondono con la modalità della visione degli psicologi).
    Per personalità intendo un Individuo ormai divenuto Identità e che quindi ha superato grazie anche all'impegno in una certa direzione tutte le spinte disarmoniche che ci derivano dalla natura o istinti animali. Per me quindi l'uomo di questo genere è l'uomo vero che è stato capace di fare quel percorso che in teoria sarebbe alla portata di tutto ma che non tutti vorrebbero fare. Quindi la Personalità che noi oggi intendiamo normalmente, in questo ambito e per come la uso io non ha senso. Oggi di media l'indidivuo è un insieme di pulsioni naturali incontrollate e quindi lungi dall'essere una Identità vaga nel marasma di quello che gli offre il di fuori (la società) e non si avvicina quasi mai a quel "dentro" che invece sarebbe un inizio vero per approcciare tale valore.

    ....
    E cosa nascerebbe da questo connubio Mente/Spirito, se non un altro elemento conosciuto con in nome di Anima?
    .....
    A me sembra di essere restato nel dialogo, confutando una tua affermazione, a meno che per te dialogo significhi darsi ragione perche' si scrive bene...
    Se essere confutato secondo te e' un'offesa, allora ti prego, fammi capire dov'e' che ti avrei rivolto "insulti fini a se' stessi", perche' io proprio non li vedo.
    grazie
    avatar
    Kame

    Messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 19.12.10
    Età : 55
    Località : Roma o quasi

    Re: cos'è la vera fede

    Messaggio Da Kame il Sab Feb 19 2011, 10:34

    Mi dispiace ma non ho nulla da aggiungere, quello che è scritto se rieletto farà chiarezza su tutto quanto. Per dialogare o al limite discutere pacificamente non c'è bisogno di attribuire a tutti i costi una provenienza religiosa o appiccicare una etichetta, non mi sono presentato dichiarandomi o schierandomi con qualche fede religiosa e tanto doveva bastare. Se si vuole dialogare tra persone è un conto e mi sta bene ma se si vuole cercare la fazione a tutti i costi, dietro una persona (dopo che ha espressamente scritto che non fa parte ideologicamente di alcuna) mi sembra davvero eccessivo.

    avatar
    marakella

    Messaggi : 181
    Data d'iscrizione : 06.01.11

    Re: cos'è la vera fede

    Messaggio Da marakella il Sab Feb 19 2011, 14:24

    maybe ha scritto:
    No, era in risposta a questo

    A me sembra di essere restato nel dialogo, confutando una tua affermazione, a meno che per te dialogo significhi darsi ragione perche' si scrive bene...
    Se essere confutato secondo te e' un'offesa, allora ti prego, fammi capire dov'e' che ti avrei rivolto "insulti fini a se' stessi", perche' io proprio non li vedo.
    grazie


    Hai scritto un papiro ? basta dire che la mente percepisce , vi è l'intelletto che Dio ci ha donato per riflettere , e il cuore che fa un altra funzione , troppi libri letti fa male fai parlare il tuo IO , le cose cambia

    maybe

    Messaggi : 20
    Data d'iscrizione : 09.02.11

    Re: cos'è la vera fede

    Messaggio Da maybe il Sab Feb 19 2011, 16:38

    marakella ha scritto:


    Hai scritto un papiro ? basta dire che la mente percepisce , vi è l'intelletto che Dio ci ha donato per riflettere , e il cuore che fa un altra funzione , troppi libri letti fa male fai parlare il tuo IO , le cose cambia
    mi perdoni, marakella, a chi e' rivolta questa risposta?
    A me?
    Allora guardi bene che il papiro non l'ho scritto io, l'ho solo riportato

    maybe

    Messaggi : 20
    Data d'iscrizione : 09.02.11

    Re: cos'è la vera fede

    Messaggio Da maybe il Sab Feb 19 2011, 16:40

    Kame ha scritto:Mi dispiace ma non ho nulla da aggiungere, quello che è scritto se rieletto farà chiarezza su tutto quanto. Per dialogare o al limite discutere pacificamente non c'è bisogno di attribuire a tutti i costi una provenienza religiosa o appiccicare una etichetta, non mi sono presentato dichiarandomi o schierandomi con qualche fede religiosa e tanto doveva bastare. Se si vuole dialogare tra persone è un conto e mi sta bene ma se si vuole cercare la fazione a tutti i costi, dietro una persona (dopo che ha espressamente scritto che non fa parte ideologicamente di alcuna) mi sembra davvero eccessivo.
    Come preferisci; c'e' chi alla prima bastonata abbandona il maestro zen perche' odia sentirsi sotto osservazione, e chi alla prima confutazione molla tutto, dietro la bandiera di quello che cerca il dialogo.
    Qui non e' questione di bandiere o etichette; tu hai scritto un'affermazione

    Kame ha scritto:E cosa nascerebbe da questo connubio Mente/Spirito, se non un altro elemento conosciuto con in nome di Anima?
    Te l'ho confutata parlando di pazzia, ma come esempio; quello che mi sarebbe piaciuto che tu cogliessi e' la dualita' dominante delle tue affermazioni; che io veda in questa dualita' una matrice cattolica, non penso sia un'offesa per nessuno, casomai e', se ti va di riflettere e veramente cerchi una liberazione, uno stimolo, un dubbio, su quanto possa condizionarti questa matrice.
    La mente, come l'anima, fanno parte della tua esistenza e alla tua morte se ne andranno nel NULLA.
    Di te restera' lo spirito (?), in quanto esso e' cio' che ha preso forma in noi, non e' qualcosa a se' stante e separato che miscelato con la mente da' origine all'anima...
    Questa frase non ha senso, e' illogica, non considera la piu' elementare obiezione:
    "se la mente non funziona bene, la mia anima sara' menomata"
    precludendo in un botto solo l'esistenza dell'anima in persone con la mente fragile, o in esseri che non hanno un intelletto come il nostro.
    Ma visto che non ti interessa dialogare con chi trova dei dubbi da porti, la chiudo qui e ti lascio beato nel tuo mondo
    avatar
    marakella

    Messaggi : 181
    Data d'iscrizione : 06.01.11

    Re: cos'è la vera fede

    Messaggio Da marakella il Sab Feb 19 2011, 17:37

    maybe ha scritto:
    mi perdoni, marakella, a chi e' rivolta questa risposta?
    A me?
    Allora guardi bene che il papiro non l'ho scritto io, l'ho solo riportato

    PER TE NON VEDI DA SOLO CHE TI HO RISPOSTO SOTTO , IO TUTTI QUESTI PROBLEMI NON ME LI IMPONGO , E SE MI LI IMPONGO FACCIO RAGGIONARE L'INDELLETTO CHE HA LA FUNZIONE ,A MENTE PERCEPISCE SOLO .
    avatar
    Kame

    Messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 19.12.10
    Età : 55
    Località : Roma o quasi

    Re: cos'è la vera fede

    Messaggio Da Kame il Sab Feb 19 2011, 18:31

    [quote="maybe"]

    Se sono dubbi andrebbero poste appunto come domande non come plebisciti su cristiani o altro.
    Fino all'ultimo credi di potermi lasciare beato nel mio mondo.Ma che arroganza!

    maybe

    Messaggi : 20
    Data d'iscrizione : 09.02.11

    Re: cos'è la vera fede

    Messaggio Da maybe il Dom Feb 20 2011, 00:43

    marakella ha scritto:

    PER TE NON VEDI DA SOLO CHE TI HO RISPOSTO SOTTO , IO TUTTI QUESTI PROBLEMI NON ME LI IMPONGO , E SE MI LI IMPONGO FACCIO RAGGIONARE L'INDELLETTO CHE HA LA FUNZIONE ,A MENTE PERCEPISCE SOLO .
    Perche' mai si arrabbia, marakella, le ripeto IL PAPIRO non l'ho scritto io. Se lei guarda bene c'e'
    kame ha scritto:

    Quindi se e' contro i papiri non e' a me che deve sgridare.

    ...'sera...

    maybe

    Messaggi : 20
    Data d'iscrizione : 09.02.11

    Re: cos'è la vera fede

    Messaggio Da maybe il Dom Feb 20 2011, 00:45

    [quote="Kame"]
    sunny
    Plebisciti sui cristiani...? Mo' si inventa le cose, egregio?

    Mi stia bene Kame
    avatar
    marakella

    Messaggi : 181
    Data d'iscrizione : 06.01.11

    Re: cos'è la vera fede

    Messaggio Da marakella il Dom Feb 20 2011, 01:09

    A una certa ora la mente fa cilecca , si ragiona a mente fresca , non state a litigare , non vale la pena , usate l'intelletto e riflettete notte kelly

    Abnego

    Messaggi : 33
    Data d'iscrizione : 09.02.11
    Località : roma

    Re: cos'è la vera fede

    Messaggio Da Abnego il Dom Feb 20 2011, 01:48

    stiamo facendo un po di confusione.........
    Tu mi parli di fedeltà tra i coniugi ed io ti parla di fede.
    Sono due cose diametralmente opposte.
    Io ti parlo della fede in Dio e tu mi parli della " fede " tra moglie e marito.
    Ho aperto questa discussione postandola : " cos'è la fede "
    Intendevo la fede nel Signore.

    Contenuto sponsorizzato

    Re: cos'è la vera fede

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Lun Giu 18 2018, 23:55