NUOVA ERA.

Cari amici benvenuti ...

questo forum ,nasce come momento di confronto ,in uno spazio libero in cui ognuno possa esprimersi al meglio, secondo ciò che sente .
Nei forum in genere la figura del moderatore se da un lato evita eccessi e conflitti , dall'altra rischia di esautorare alcune modalità di relazione , nella loro più realistica anche se a volte cruda e rozza dinamica di interazione.

Con ciò non si vuole però giustificare scontro , violenza ed offesa ,ma solo evidenziare che nel confronto un certo grado di conflittualità pare sia quasi fisiologica ed inevitabile , e che imparare da se stessi , evitando di cadere in una spirale di reazioni di attacco e difesa è un'arte imprescindibile , come basilare presupposto di una concreta maturità personale.

Nella speranza che questo forum rimanga un'isola sperimentale , autogestita ed automoderata ,proponiamo alcune linee guida che magari potrebbero garantirne un certo successo, le potete approfondire qui :

http://nuovaera.forumattivo.it/t2-16-dicembre-2010-nasce-questo-nuovo-spazio-di-condivisione-premesse

Clicca sul tasto REGISTRARE per entrare nella comunity , è gradita una piccola presentazione , quindi apri tutti le discussioni che desideri nelle aree di tuo interesse e ...............grazie di esserci !!


NUOVA ERA.

Idee, visioni, emozioni, sentimenti e sentieri a confronto.


    Es ist nicht einmal falsch

    Condividi
    zyg
    zyg

    Messaggi : 171
    Data d'iscrizione : 29.12.10

    Es ist nicht einmal falsch

    Messaggio Da zyg il Sab Feb 26 2011, 14:59

    La frase del fisico Wolfgang Pauli che tradotta in italiano "Non è neanche sbagliata" è il titolo di un libro di un altro fisico, Peter Woit che sostiene la tesi che la teoria delle superstringhe non permette di fare alcuna previsione verificabile sperimentalmente. Non è dunque nemmeno possibile dimostrare che sia sbagliata.
    Richard Dawkins, biologo evoluzionista, in un suo libro, L'illusione di Dio paragona la religione ad una coperta che si rimpiccolisce all'aumentare della conocenza umana andando sempre più a coprire zone sempre meno estese di ignoranza. Se si mette Dio come spiegazione a quanto ancora non riusciamo a conoscere lo spingiamo sempre più a fare da tappabuchi, una divinità che un eminente teologo Cristiano, Bonoheffer deprecava totalmente. Dio, come le superstringhe si pone su un piano diverso dalal scientificità, è una ipotesi non falsificabile, nemmeno sbagliata appunto. Eppure ogni qual volta l'umanità intera o il singolo ignori qualcosa è spinto a giustificare e spiegare quel qualcosa che ignora con Dio.
    Mi è piaciuto accostare Pauli a Bonhoeffer perché il primo attraverso la frequentazione di Jung e cure psicanalitiche ha una conversione e attraverso i suoi scritti si vede come il pensiero scientifico trae le sue basi da credenze religiose, apre quindi la scienza alla religione, il secondo fa il percorso opposto, apre la religione alla conoscenza scientifica.
    Concluderei travisando la frase iniziale, forse non c’è niente di troppo sbagliato nelle due discipline, quella che indaga lo spirito e quella che indaga la materia, e forse sono molto più vicine di quanto non possano sembrare
    avatar
    luciano

    Messaggi : 2
    Data d'iscrizione : 26.02.11

    Re: Es ist nicht einmal falsch

    Messaggio Da luciano il Sab Feb 26 2011, 23:06

    Ciao, sono un nuovo iscritto, spero questo foorum sia di utilità e non una perdita di tempo.
    Mi spieghi per cortesia in modo semplice cosa dice la teoria delle stringhe.
    Grazie per il contributo che potresti dare alla mia voglia di conoscere.
    Luciano.
    luomodelponte
    luomodelponte

    Messaggi : 420
    Data d'iscrizione : 17.12.10

    Re: Es ist nicht einmal falsch

    Messaggio Da luomodelponte il Dom Feb 27 2011, 02:25

    zyg ha scritto:La frase del fisico Wolfgang Pauli che tradotta in italiano "Non è neanche sbagliata" è il titolo di un libro di un altro fisico, Peter Woit che sostiene la tesi che la teoria delle superstringhe non permette di fare alcuna previsione verificabile sperimentalmente. Non è dunque nemmeno possibile dimostrare che sia sbagliata.
    Richard Dawkins, biologo evoluzionista, in un suo libro, L'illusione di Dio paragona la religione ad una coperta che si rimpiccolisce all'aumentare della conocenza umana andando sempre più a coprire zone sempre meno estese di ignoranza. Se si mette Dio come spiegazione a quanto ancora non riusciamo a conoscere lo spingiamo sempre più a fare da tappabuchi, una divinità che un eminente teologo Cristiano, Bonoheffer deprecava totalmente. Dio, come le superstringhe si pone su un piano diverso dalal scientificità, è una ipotesi non falsificabile, nemmeno sbagliata appunto. Eppure ogni qual volta l'umanità intera o il singolo ignori qualcosa è spinto a giustificare e spiegare quel qualcosa che ignora con Dio.
    Mi è piaciuto accostare Pauli a Bonhoeffer perché il primo attraverso la frequentazione di Jung e cure psicanalitiche ha una conversione e attraverso i suoi scritti si vede come il pensiero scientifico trae le sue basi da credenze religiose, apre quindi la scienza alla religione, il secondo fa il percorso opposto, apre la religione alla conoscenza scientifica.
    Concluderei travisando la frase iniziale, forse non c’è niente di troppo sbagliato nelle due discipline, quella che indaga lo spirito e quella che indaga la materia, e forse sono molto più vicine di quanto non possano sembrare
    Sono molto daccordo con te , la vera scienza e la vera spiritualità , non possono che essere esattamente sovrapponibili , è anche vero che il concetto di Dio elaborato fino ad oggi , è destinato a essere sostituito con la pura conoscenza .
    Ma desidero ricordare che la civiltà umana è strettamente legata non tanto alle speculazioni filosofiche , quanto alla pratica che l'uomo riesce a trarre nella sua propria vita personale .
    Lo scopo di tutte le religioni originariamente è innalzare il livello e la qualità interiore della personalità umana , vincere i nostri limiti biologici e spirituali pervendo a una dimensione interiore di armonia e completa felicità questo è il nostro obiettivo e nei sentieri divini tracciati col sacrificio e col dolore , si celano i molti segreti per potere scrutare realisticamente tali straordinari orizzonti.
    Io per me nel mio intimo , perdonate la mia presunzione , ne ho la certezza. alien

    colgo l'occasione per dare il benvenuto al nuovo amico Luciano .... cheers
    zyg
    zyg

    Messaggi : 171
    Data d'iscrizione : 29.12.10

    Re: Es ist nicht einmal falsch

    Messaggio Da zyg il Dom Feb 27 2011, 11:32

    luciano ha scritto:Ciao, sono un nuovo iscritto, spero questo foorum sia di utilità e non una perdita di tempo.
    Mi spieghi per cortesia in modo semplice cosa dice la teoria delle stringhe.
    Grazie per il contributo che potresti dare alla mia voglia di conoscere.
    Luciano.

    Ciao Luciano, premettendo che la laurea in fisica non ce l'ho quindi te ne parlo in termini "profani", da dove devo cominciare a spiegare? Sai le differenze tra relatività e meccanica quantistica? La materia nel mondo microscopico non obbedisce alle stesse leggi di quello macroscopico, la teoria delle stringhe vorrebbe essere l'unificazione delle due teorie, detto in maniera sempre profana si tratta di vibrazioni allo stato più piccolo della materia che a diverse intensità forma materia diversa. Se fosse dimostrata vera tutti i libri di fisica sarebbero ridotti a derivazioni di una sola equazione.
    E' una teoria estremamente affascinante ma impossibile da sottoporre a verifiche sperimentali.


    Ultima modifica di zyg il Dom Feb 27 2011, 15:30, modificato 1 volta
    zyg
    zyg

    Messaggi : 171
    Data d'iscrizione : 29.12.10

    Re: Es ist nicht einmal falsch

    Messaggio Da zyg il Dom Feb 27 2011, 11:35

    luomodelponte ha scritto:Sono molto daccordo con te , la vera scienza e la vera spiritualità , non possono che essere esattamente sovrapponibili , è anche vero che il concetto di Dio elaborato fino ad oggi , è destinato a essere sostituito con la pura conoscenza .
    Ma desidero ricordare che la civiltà umana è strettamente legata non tanto alle speculazioni filosofiche , quanto alla pratica che l'uomo riesce a trarre nella sua propria vita personale .
    Lo scopo di tutte le religioni originariamente è innalzare il livello e la qualità interiore della personalità umana , vincere i nostri limiti biologici e spirituali pervendo a una dimensione interiore di armonia e completa felicità questo è il nostro obiettivo e nei sentieri divini tracciati col sacrificio e col dolore , si celano i molti segreti per potere scrutare realisticamente tali straordinari orizzonti.
    Io per me nel mio intimo , perdonate la mia presunzione , ne ho la certezza. alien

    colgo l'occasione per dare il benvenuto al nuovo amico Luciano .... cheers

    Sai prima di scrivere questo thread non conoscevo molto bene la fede bahai, e ieri ho letto qualcosa questo è uno dei punti di questa fede mi pare vero? fede e scienza devono procedere in armonia?

    luomodelponte
    luomodelponte

    Messaggi : 420
    Data d'iscrizione : 17.12.10

    Re: Es ist nicht einmal falsch

    Messaggio Da luomodelponte il Dom Feb 27 2011, 13:21

    zyg ha scritto:

    Sai prima di scrivere questo thread non conoscevo molto bene la fede bahai, e ieri ho letto qualcosa questo è uno dei punti di questa fede mi pare vero? fede e scienza devono procedere in armonia?

    Sono lieto che tu vi abbia dato uno sguardo , poichè i principi che da 150 anni incessantemente vengono promossi dai bahai , sono a mio vedere il toccasana di tutte le malattie di cui l'umanità di oggi è afflitta.
    Sono principi semplici e bellissimi , capaci di orientare le menti e i cuori verso una visione straordinariamente efficace.
    Giustamente, la scienza quando verità , non può essere in contraddizione con la spiritualità e i suoi insegnamenti , così , scienza e religione , dovrebbero stare in armonia tra loro e non prevalere l'una sull'altra , affinchè le due ali , sospingano l'umanità verso una equilibrata ed armoniosa evoluzione .
    Infatti affidandoci solo alla scienza , si rischia di insabbiarsi nel materialismo arido e improduttivo , se viceversa disconosciamo le verità scientifiche ,enfatizzando interpretazioni bigotte e integraliste , sprofondiamo nella superstizione nel fanatismo e non di rado nel terrorismo fondamentalista.
    Il concetto della coperta che man mano si accorcia , potrebbe essere una ottima introduzione al fondamentale principio della relatività e progressività della religione e dei suoi insegamenti .
    Così le religioni del passato , perdono la loro valenza di verità assoluta ed eterna , ma esprimono le necessità che i popoli del mondo hanno via via elaborato in un crescendo di consapevolezza , conoscenza e maturità.
    In altre parole , pur esprimendo la religione verità essenziali immutabili ed eterne , in una certa parte e in una certa misura si è dovuta adattare in ogni tempo alla capacità ricettiva delle masse .
    Ecco perchè troviamo religioni che seppur nella sostanza uguali , cambiano nella forma , negli stili e nelle strategie diddattiche .
    Per comprendere a pieno la portata di tali dinamiche , dobbiamo paragonare l'umanità a un bambino che è stato educato , in ogni stadio della sua crescita in conformità alle sue capacità , attraverso nuove e progressive rivelazioni.
    Attaccarsi a una rivelazione passata , equivale a regredire mentalmente ed emotivamente , come avere una mente infantile in un corpo adulto , praticamente significa essere ritardati spirituali.
    Ecco perchè molte menti di questa nuova era si rifiutano di accettare le assurdità che il cattolicesimo e molta parte del cristianesimo , pretenderebbe in nome di una fede acritica e passiva , imporre loro.
    a presto alien
    zyg
    zyg

    Messaggi : 171
    Data d'iscrizione : 29.12.10

    Re: Es ist nicht einmal falsch

    Messaggio Da zyg il Mer Mar 02 2011, 16:14

    In che senso Uomo la scienza non può contraddire lo spirito? e quale spirito? Quello del cattolicesimo medievale secondo la bibbia "ispirata" o i suoi ispirati esegeti prevedeva la terra immobile e il sole in movimento intorno ad essa. Nonostante la scienza fosse vera all'epoca fu ritenuta in contraddizione con la Verità. Secondo me bisognerebbe prendere le distanze dalle certezze di avere verità assolute a portata della conoscenza umana.
    Il mio riferimento a un connubio tra scienza e spirito provengono da tutt'altro discorso. Pauli rileva che nelle scoperte di Keplero ebbero grandissima rilevanza i suoi pensieri la sua struttura mentale religiosa. Inoltre scoprì che in sogni di persone totalmente prive di conoscenze scientifiche si presentavano simboli della chimica o della fisica, così da ipotizzare che un substrato inconscio fosse comune a tutti sotto forma di Hyntergrundsphisik, archetipi. (Jung trovò diversi simboli alchemici nei sogni dei suoi pazienti)
    La mia idea è che questo si ricolleghi in qualche modo al discorso sullo strutturalismo che si faceva a proposito dello sciamanesimo, non so se hai seguito la discussione Gesù sciamano. Potrei aggiungere a Pauli un altro fisico, F. Capra che nel suo Tao della fisica avvicina i testi orientali e principi buddisti o induisti alla fisica, qualcosa del genere si legge anche in Odifreddi nel suo Il vangelo secondo la scienza.
    Sento che in qualche modo le strutture cognitive innate che abbiamo, ai livelli più elementari si possano combinare in vari modi e dare origine da una parte a modelli spirituali, dall'altra a quelli fisici, materialistici.

    E .. ma Luciano? ... aspettavo mi dicesse da dove iniziare se potevo dare per scontate conoscenze come leggi deterministiche, indeterminazione di Heisenberg, e .. boh, comunque io butto giù lo stesso qualcosa, poi deciderà lui che farne.
    http://nuovaera.forumattivo.it/t293-superstringhe-da-rivedere-e-correggere#2320
    luomodelponte
    luomodelponte

    Messaggi : 420
    Data d'iscrizione : 17.12.10

    Re: Es ist nicht einmal falsch

    Messaggio Da luomodelponte il Ven Mar 04 2011, 16:27

    io leggo molto meno di quanto fai tu e pertanto , mi sfuggono i riferimenti al pensiero dei diversi autori da te menzionati, ma vorrei riprendere il concetto di armonia tra scienza e religione .
    E' chiaro che sia l'una che l'altra tendono verso il vero , quando la scienza conquista verità inoppugnabili è ovvio che la religione deve accettarle e integrarle .
    Esempio , noi tutti sappiamo per certo che il cielo altro non è che l'atmosfera della terra , quindi quando certi teologi affermano che Gesù salì in cielo , con il corpo , è evidente che una tale affermazione è scientificamente insignificante , allora è molto facile che la presunta resurrezione di GESU' , sia una allegoria e si riferisce a episodi non fisici ma simbolici , infatti la resurrezione indicava , la rinascita della fede nei cuori degli apostoli .
    La scienza quindi è in grado di depurare le vecchie religioni da superstizioni e dogmi erronei.
    Luciano??? ha ha ha .... è così imbranato col pc , che non saprà neanche ritornare su Nuovaera .....prima o poi rispunterà !!! Laughing

    Contenuto sponsorizzato

    Re: Es ist nicht einmal falsch

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Mar Mar 26 2019, 14:58