NUOVA ERA.

Cari amici benvenuti ...

questo forum ,nasce come momento di confronto ,in uno spazio libero in cui ognuno possa esprimersi al meglio, secondo ciò che sente .
Nei forum in genere la figura del moderatore se da un lato evita eccessi e conflitti , dall'altra rischia di esautorare alcune modalità di relazione , nella loro più realistica anche se a volte cruda e rozza dinamica di interazione.

Con ciò non si vuole però giustificare scontro , violenza ed offesa ,ma solo evidenziare che nel confronto un certo grado di conflittualità pare sia quasi fisiologica ed inevitabile , e che imparare da se stessi , evitando di cadere in una spirale di reazioni di attacco e difesa è un'arte imprescindibile , come basilare presupposto di una concreta maturità personale.

Nella speranza che questo forum rimanga un'isola sperimentale , autogestita ed automoderata ,proponiamo alcune linee guida che magari potrebbero garantirne un certo successo, le potete approfondire qui :

http://nuovaera.forumattivo.it/t2-16-dicembre-2010-nasce-questo-nuovo-spazio-di-condivisione-premesse

Clicca sul tasto REGISTRARE per entrare nella comunity , è gradita una piccola presentazione , quindi apri tutti le discussioni che desideri nelle aree di tuo interesse e ...............grazie di esserci !!


NUOVA ERA.

Idee, visioni, emozioni, sentimenti e sentieri a confronto.


    Dio è in Cielo ed è un UFO

    Condividi
    avatar
    vittorio ferrero

    Messaggi : 28
    Data d'iscrizione : 09.02.11

    Dio è in Cielo ed è un UFO

    Messaggio Da vittorio ferrero il Dom Feb 27 2011, 01:08

    Qualunque testo sacro parla di avvenimenti portentosi che però a ben vedere hanno delle spiegazioni molto "umanoidi".
    I Vimana della dottrina induista,i portenti in Ezechiele,gli stessi miracoli di Gesù,la distruzione di Sodoma...tutto riporta a UFO,ad alieni,a extraterrestri.
    Indicazioni che troviamo anche nella religione Sumera,vedi gli Anunnaki,e la loro creazione dell'uomo,e il viaggio di Gilgamesh.
    Poi troviamo Quetzalcoatl in Mesoamerica,e così via...
    Le divinità in cui i religiosi,i fedeli,gli adepti,credono,in realtà sono "solo" degli extraterrestri.
    Il vero Dio è certamente qualcosa,più che qualcuno,di diverso.
    avatar
    vittorio ferrero

    Messaggi : 28
    Data d'iscrizione : 09.02.11

    Re: Dio è in Cielo ed è un UFO

    Messaggio Da vittorio ferrero il Dom Feb 27 2011, 18:39

    Ad avvalorare la tesi che forme di vita aliene vivessero fra gli umani nel 5500 a.C., se non addirittura antecedentemente, c'è il fatto che nel 1878 è stato rinvenuto ad Abido, in alcune tombe egizie del tardo periodo predinastico, un tipo etnico completamente diverso dagli antichi e moderni abitanti dell'Egitto. Questi presentava un cranio dolicocefalo di forma ovale e allungata. Si tratta dei resti di individui con cranio più grande e di statura superiore rispetto agli abitanti locali, che Walter Bryan Emery, archeologo, identifica con gli Shemsu-Hor , la stirpe di semidei seguaci di Horus, i quali, come scritto su un'antichissima lista conservata al Museo di Torino, dominarono l'Egitto per 13.420 anni, fino al 3100 a.C. Sempre Emery ci informa che rimangono ignote sia l'origine etnica di questi esseri, definiti "invasori", sia il loro percorso per penetrare in territorio egiziano, dando per scontato che provenivano da un altro luogo. Individui simili, dalla grande testa, si sono trovati nelle più antiche tombe Sumere, a Kish e Jadmet Nast . Certamente le statuette raffiguravano una razza diversa che a quel tempo viveva con gli umani. gli egizi consideravano divini anche gli Urshu, esseri che svolgevano un ruolo di intermediari fra gli umani e gli dei. La conformazione degli arti superiori non è molto chiara; dal modo di impugnare la bacchetta si deduce l'esistenza di un pollice opponibile, ma per quanto riguarda le altre dita, alcune mani sembrano formate da tre dita, altre da quattro.
    Cercando di restare oltremodo obiettivi, non si può fare a meno di raffrontare questi particolari con le descrizioni, tutte concordanti fra loro, di "pur" presunti alieni, che sembrano essere stati oggetto di avvistamenti negli ultimi cinquant'anni. Se, comunque, si vuole escludere l'ipotesi extraterrestre, si può prendere in esame quanto esposto da Dale Russel. Il paleontologo canadese, ipotizzando che una specie di sauri sia sopravvissuta, trasformandosi, nella sua evoluzione, in una specie più intelligente dell'Homo Sapiens, costruì un modellino di un umanoide, detto "omosauro", o "sauroide", attualmente conservato al Museo di Scienze naturali di Ottawa, come risultato di un'evoluzione simile a quella umana. Vi si notano i tratti dei volti di "vipera" delle statuine di Ubaid e dei Sumeri e vi si riscontrano anche i particolari menzionati nelle descrizioni degli "alieni".

    rossanfo

    Messaggi : 4
    Data d'iscrizione : 27.02.11

    Re: Dio è in Cielo ed è un UFO

    Messaggio Da rossanfo il Dom Feb 27 2011, 19:02

    vittorio ferrero ha scritto:
    Il vero Dio è certamente qualcosa,più che qualcuno,di diverso.

    sono d'accordo sulla teoria degli ufo interpretati dai nostri avi come divinità...
    ho dei dubbi sul vero dio...cosa intendi per qualcosa? che tutto sommato è sempre meglio che dire qualcuno...
    avatar
    vittorio ferrero

    Messaggi : 28
    Data d'iscrizione : 09.02.11

    Re: Dio è in Cielo ed è un UFO

    Messaggio Da vittorio ferrero il Dom Feb 27 2011, 23:37

    Intendo dire che Dio,il vero Dio,non possa essere concepito mentalmente come un "essere", o individuo,a sè stante (come capita per gli esseri umani intesi come individui).
    Perciò non un essere antropomorfo,quanto piuttosto "qualcosa" che arrivi a comprendere l'intero Universo.
    Soltanto qualcosa che "è" realmente "ciò che è" in quanto si trova in ogni luogo perchè "è" ogni luogo,può essere,al tempo stesso onnipotente,onnisciente,eterno.
    Perciò,non "qualcuno" ma bensì "qualcosa".
    E' un concetto difficile da esprimere a parole,e d'altra parte le parole,a differenza dei numeri,sono un'invenzione prettamente umana,e quando si parla di certi argomenti che vanno oltre il quotidiano,le parole come mezzo di comunicazione possono risultare insufficienti e non in grado di trasmettere un concetto.

    rossanfo

    Messaggi : 4
    Data d'iscrizione : 27.02.11

    Re: Dio è in Cielo ed è un UFO

    Messaggio Da rossanfo il Lun Feb 28 2011, 15:29

    vittorio ferrero ha scritto:Intendo dire che Dio,il vero Dio,non possa essere concepito mentalmente come un "essere", o individuo,a sè stante (come capita per gli esseri umani intesi come individui).
    Perciò non un essere antropomorfo,quanto piuttosto "qualcosa" che arrivi a comprendere l'intero Universo.
    Soltanto qualcosa che "è" realmente "ciò che è" in quanto si trova in ogni luogo perchè "è" ogni luogo,può essere,al tempo stesso onnipotente,onnisciente,eterno.
    Perciò,non "qualcuno" ma bensì "qualcosa".
    E' un concetto difficile da esprimere a parole,e d'altra parte le parole,a differenza dei numeri,sono un'invenzione prettamente umana,e quando si parla di certi argomenti che vanno oltre il quotidiano,le parole come mezzo di comunicazione possono risultare insufficienti e non in grado di trasmettere un concetto.

    concordo... quello che non capisco è la necessità di pensare che ci sia "qualcosa" in grado di comprendere l'intero universo. l'essere umano deve a tutti i costi credere che ci sia un significato...lo capisco...ma il fatto che ne abbia bisogno non significa che esista quel qualcosa. questo è il mio modo di vedere...

    HaKuDò

    Messaggi : 1
    Data d'iscrizione : 17.02.11

    Re: Dio è in Cielo ed è un UFO

    Messaggio Da HaKuDò il Lun Feb 28 2011, 15:59

    rossanfo ha scritto:
    sono d'accordo sulla teoria degli ufo interpretati dai nostri avi come divinità...

    Non c'è possibilità di interpretazione in tale senso.
    I nostri "Avi" conoscevano il valore filosofico dottrinale e teologico delle narrazioni (mito) delle religioni. Non hanno nulla a che fare con eventuali entità biologiche o pseudo/energetiche delle teorie (fantascientifiche perlopiù) sugli extraterrestri. Nessun ermeneuta o teologo che studi la bibbia, il corano, i sutra, il tao te ching, i veda o la baghavat gita si azzarda anche solo a predisporre le sinapsi per pensare che sono "Interpretazioni" di figure di abitanti di altri mondi, visto che tali scritture hanno lo scopo di definire una realtà ultima trascendentale (e quindi ben al di la di entità extraterrene) e di rapportarcisi, spesso in maniera non cognitiva (quindi eidetica). "Dio è in cielo ed è un ufo" quindi presuppone due errori grossolani, spaiati e neanche più buoni per certi B movie degli anni '50

    1) Non si conosce minimamente la defininione a livello grammaticale di Dio

    2) Non si sa che cosa è un "UFO", ovvero "Undefined Fliyng Object", "Oggetto Volante non Identificato", il che può corrispondere a un velivolo terrestre con forme e capacità tecnologiche sconosciute, come accadde all'ormai "Vecchio" Bombardiere Stealth F117, la cui geometria alare triangolare e le superfici romboidali che avevano il compito di impedire la riflessione delle onde R.A.D.A.R, venne scambiato per un velivolo extraterrestre da chi lo vide per la prima volta.

    Qualora si leggessero i Veda e ci si imbattesse sui cosidetti "Vimana" si nota che le battaglie avvengono tra esseri comunque mortali ed un Dio che solo per gioco lascia usare ed usa tali veicoli in una guerra, che è di valore puramente simbolico, linguaggio tipico della religione, e che Dio viene indicato come un essere trascendentale, che può essere di natura aristotelica (lontano dall creazione) tipico del cristianesimo o un'essenza panteistica o pananteistica.

    avatar
    vittorio ferrero

    Messaggi : 28
    Data d'iscrizione : 09.02.11

    Re: Dio è in Cielo ed è un UFO

    Messaggio Da vittorio ferrero il Lun Feb 28 2011, 16:54

    Vedi Rossanfo,dopo aver letto la Bibbia per intera sono rimasto basito nel constatare due cose: 1-Il fatto che Iavè,il Dio biblico,dopo aver creato qualcosa se ne potesse pentire,al punto per esempio da distruggere l'intera umanità col diluvio universale.
    2-La violenza enorme descritta nell'A.T. durante la ricerca della Terra Promessa,al punto da obbligare gli ebrei a uccidere i bambini dei popoli sconfitti o fermare il Sole sulla città di Gabaon per permettere a Giosuè di compiere il massacro.
    Tutto ciò stride coi dettami del N.T. cioè degli insegnamenti di Gesù.

    Mi sono allora informato sulla religione Induista,proiettata verso l'Universo e nel tempo stesso concentrata su se stessa,intesa come individuo,dove gli abitanti di altri pianeti sono superiori a noi.
    Mi sono chiesto "ma perchè dovrebbero essere superiori a noi ? Solo perchè vivono su un altro pianeta ? ".
    Ho studiato la filosofia buddista,che francamente ho trovato accademica,sebbene a Budda si può attribuire il merito di aver eliminato tutta quella quantità inutile di dèi e semidèi e di aver eliminato la pratica del sacrificio animale.

    Leggendo con maggior attenzione mi è parso chiaro che la presunta superiorità degli dèi era dovuta alla loro superiorità tecnologica,e la crudeltà delle divinità induiste è uguale a quella della divinità biblica.
    Il fatto poi che in tutto il mondo risultasse una superiorità divina dal sapore tecnologico,mi ha portato alla logica conclusione che dio,o gli dèi,erano,e sono, "semplicemente" degli extraterrestri.

    Riguardo al perchè debba esserci per forza qualcosa,un Dio...è difficile per me spiegare...come può la materia inanimata trasformarsi in materia animata ? perchè vedi,se la materia animata al momento della morte si trasforma in inanimata allora è vero anche il contrario,il processo inverso. Da inanimata a animata.
    Ma questo porta a un'altra domanda : perchè esiste la materia in due soluzioni,inanimata e animata ? perchè invece non esiste in una sola versione ?
    Siccome sappiamo per certo che la materia animata esiste (noi siamo l'esempio ) è corretto pensare che la materia inanimata sia in realtà animata ? a un livello diverso di consapevolezza,certo,ma animata. e se è animata,è vivente.
    Quindi,come ogni singola particella del mio corpo forma il mio corpo e ogni singolo neurone forma la mia coscienza,è possibile che ogni particella di materia dell'Universo formi Dio,il vero Dio ?

    Voglio dire,Rossanfo,che è chiaro che il credente,che sia cattolico ,protestante, induista,o che creda alle filosofie buddiste e settarie degli orientalisti, continui a vivere col paraocchi e si nasconda dietro un velo di falsità precostituite dagli uomini, siano essi Papa,Dalai Lama,o quant'altro. Ma se si riesce ad allontanare questa schiavitù intellettuale,allora tutto diventa chiaro.
    e ci si pone delle domande. Le vere domande,non quella del tipo : come faccio a raggiungere il Nirvana ? Come faccio ad andare in Paradiso ?...
    Le religioni sono state superate dal nostro intelletto. Siamo oltre alla religione.

    Questo è solo il mio parere,naturalmente. Non voglio costringere nessuno a pensarla come me,quello che voglio è uno scambio di informazioni e di opinioni,come dovrebbe accadere in un forum e come mi pare stia accadendo qui adesso.
    In questo tipo di discussioni non vince nessuno. Si cresce tutti,e non è poco.
    avatar
    abramelin18

    Messaggi : 249
    Data d'iscrizione : 21.12.10
    Età : 75
    Località : Gradisca d'Isonzo (Go)

    Piccola correzione al titolo.

    Messaggio Da abramelin18 il Lun Feb 28 2011, 17:36

    study

    Io avrei scritto così:"Gli DEI esistono e vengono chiamati Alieni."

    Alien Abramelin.

    flower
    avatar
    vittorio ferrero

    Messaggi : 28
    Data d'iscrizione : 09.02.11

    Re: Dio è in Cielo ed è un UFO

    Messaggio Da vittorio ferrero il Lun Feb 28 2011, 20:40

    Io avrei scritto così:"Gli DEI esistono e vengono chiamati Alieni."

    Alien Abramelin.


    Io invece ho scritto così: "Dio è in Cielo ed è un UFO".

    Caro Abramelin
    anche in una religione politeista come quella induista,o egizia,o sumera,o greca, c'è una divinità suprema,per cui alla fin fine non si tratta di dèi,ma di dio.
    Un pò come dire LA UMANITA',parola singolare che però coinvolge miliardi di esseri umani una pluralità di persone,che fanno capo a un'unica persona,che può essere il Papa,il Dalai Lama,l'Ayatollah,il Presidente degli Stati Uniti...
    Spero di aver spiegato bene il senso della parola DIO nel contesto di questa discussione.
    avatar
    vittorio ferrero

    Messaggi : 28
    Data d'iscrizione : 09.02.11

    Re: Dio è in Cielo ed è un UFO

    Messaggio Da vittorio ferrero il Mar Mar 01 2011, 11:17

    La cultura Maya fiorì nel Messico meridionale, in Guatemala, nell'Honduras occidentale e nel San Salvador. Palenque, uno dei maggiori cerimoniali Maya e luogo di sepoltura del re-sacerdonte Pacal, morto intorno al 750 d.C, raggiunse il suo massimo splendore fra il 600 e l'800 d.C. Alla sua morte Pacal si "incarnò" in Quetzalcoatl, portatore della conoscenza e maestro della sapienza, in una sorta di resurrezione. Era un dio con sembianze umane, dalla carnagione chiara, alto, barbuto e con indosso un'ampia veste. L'uccello ("quetzal") era associato al vento, il quale a sua volta era associato " all'evaporazione delle acque dei fiumi che serpeggiavano nella giungla". Quetzalcoatl era il dio del vento e "separava il cielo dalla terra". Analizzando le varie religioni, è facile notare come ci siano moltissimi elementi in comune con la cultura del serpente piumato. La "religione" di Quetzalcoatl, riassunta nel Serpente Piumato, rimanda per molti aspetti all'Induismo, al Buddismo e al Cristianesimo. Quetzalcoatl era noto come la "stella" più splendente del mattino, il pianeta Venere. Del canto suo, la nascita di Buddha fu preannunciata da una stella. Il Re Magi raggiunsero a loro volta il giaciglio di Gesù seguendo una brillante stella che li guidò fino alla sua umile capanna. Come nel caso di Maria, madre di Gesù, ove solo lo Spirito Santo entrò nell'immacolato concepimento, così anche Krishna e Buddha nacquero da donne vergini e pure. La leggenda narra che anche la madre di Quetzalcoatl rimase incinta in maniera miracolosa: inghiottendo un grano di giada. Queste e molte altre sono le numerose e strane coincidenze che legano l'Induismo, il Buddismo, il Cristianesimo e il culto di Quetzalcoatl. Tutte queste pseudo divinità vennero dal cielo e tornarono in cielo, questo lascia pensare che probabilmente si parli sempre dello stesso Dio. Secondo le credenze azteche Quetzalcoatl sarebbe tornato nel XVI secolo, ed è proprio per questo motivo che, all'arrivo di Cortès, le civiltà maya e azteche vennero facilmente sterminate. Quando Cortés, barbuto, con la pelle bianca e con indosso un'armatura argentea, giunse sulle coste orientali del Messico, venne scambiato per Quetzalcoatl. Molti dei testimoni di incontri ravvicinati del terzo tipo con gli alieni affermano di aver visto loro indosso una tuta aderente blu o argentea. Era proprio questo il vero aspetto del "Quetzalcoatl" nelle varie religioni? A mio parere il filo conduttore comune tra i nostri credo intesi come religioni, altri non è che un contatto diretto con civiltà extraterrestri.
    avatar
    vittorio ferrero

    Messaggi : 28
    Data d'iscrizione : 09.02.11

    Re: Dio è in Cielo ed è un UFO

    Messaggio Da vittorio ferrero il Mar Mar 01 2011, 11:31

    Perciò,senza rendersene conto,i cristiani,gli induisti,i buddisti,gli zen... sono tutti riuniti in un unico credo,ed è questa l'immagine presente nella loro mente,che li accomuna senza che loro se ne rendano conto.

    File allegati
    3775154453_3d08c17bb4.jpg
    (107 kB) Scaricato 35 volte
    avatar
    vittorio ferrero

    Messaggi : 28
    Data d'iscrizione : 09.02.11

    Re: Dio è in Cielo ed è un UFO

    Messaggio Da vittorio ferrero il Mer Mar 02 2011, 16:02

    Con il termine sanscrito "vimana" ("vimanam" in pali) vengono indicati misteriosi oggetti volanti descritti negli antichi poemi epici indù, dalle prestazioni del tutto superiori a quelle delle moderne astronavi. Negli antichissimi testi religiosi della filosofia indiana le astronavi venivanodescritte come i mezzi di trasporto usate dagli "esseri celesti" durante i loro viaggi. In uno di questi testi, il Ramayana di Valmiki si legge testualmente: "La splendente astronave irradiava un bagliore fiammeggiante. Fiammeggiando come un fuoco rosso vivo, volava il carro alato di Ravana. Era come una cometa nel cielo". L'astronave era dunque una macchina fragorosa che, decollando, si ammantava di una forte luminosità. ".Quando partì, il suo rombo riempì tutti i quattro punti cardinali".Le astronavi potevano essere equipaggiate con potenti armi da guerra. Nel Mahabharata queste potenti veicoli vengono descritti in modo molto particolareggiato, nella sezione Drona Parva, leggiamo: "Costruiremo un'astronave di grande potenza. La mente divenne il suolo che sosteneva quel veicolo, la parola divenne il binario sul quale voleva procedere.
    Tutti i discorsi e tutte le scienze erano raccolte in essa, tutti gli inni, ed anche il Suono Vedico "vashat". E la sillaba "om" piazzata davanti a quel carro lo rendeva straordinariamente bello. Quando si muoveva, il suo rombo riempiva tutti i punti cardinali. Antiche tradizioni tibetane, parlano di un "magico cubo volante" chiamato duracalapam, grazie al quale i monaci in meditazione sostenevano di essere in grado di spostarsi in qualsiasi angolo della Terra. La distinzione, netta e precisa di un'astronave, compare nel testo Samsaptakabagha: "Quando veniva usato quella macchina era enormemente risplendente, come un carro celeste che vola nel cielo". Nel Ramayana, nel VI libro dello Yuddhacanda, si legge del combattimento fra Rama e Ravana con "dardi" infuocati, lanciati da navi spaziali mosse da motori dai cui scarichi "uscivano faville" e nel Samaranga Sutradhara troviamo ben 230 Sloka (versi) dedicati ai principi della costruzione delle aeronavi.

    Dal Mahabharata: "Gli esseri celesti volavano sulle loro aeronavi, come portati dalle nuvole, raggiungevano tranquillamente la loro meta: i luminosi Adita nel loro splendore, i Marut muovendosi nell'aria; gli alati Suparna, i Naga coperti di squame e i Gandharva famosi per la loro musica: a bordo di splendenti veicoli celesti, tutti insieme solcavano il cielo limpido e azzurro".

    Per questo motivo molti studiosi di sanscrito e di ebraico, che hanno potuto leggere gli antichi Sastra (scritture rivelate) indiani e ebraici, si sono convinti che in un passato remoto alcuni esseri celesti, siano scesi sulla Terra.

    https://www.youtube.com/watch?v=ZWTAzFjDbNQ


    avatar
    abramelin18

    Messaggi : 249
    Data d'iscrizione : 21.12.10
    Età : 75
    Località : Gradisca d'Isonzo (Go)

    Re: Dio è in Cielo ed è un UFO

    Messaggio Da abramelin18 il Mer Mar 02 2011, 17:55

    450.000 anni fa i trogloditi del medio Oriente hanno visto gli extraterrestri e li hanno chiamati:Dei.
    Ma,dal momento che in quella civiltà troglodita esisteva un capo,allora hanno pensato che anche gli dei devono avere un capo e così si sono inventati il Dio Unico
    al di sopra degli dei.
    Ma,se gli dei devono avere un capo che li comanda,ciò significa che non sono affatto dei ma uomini ignoranti come tutti gli altri.
    farao
    avatar
    vittorio ferrero

    Messaggi : 28
    Data d'iscrizione : 09.02.11

    Re: Dio è in Cielo ed è un UFO

    Messaggio Da vittorio ferrero il Mer Mar 02 2011, 19:13

    Ma,se gli dei devono avere un capo che li comanda,ciò significa che non sono affatto dei ma uomini ignoranti come tutti gli altri.__citazione Abramelin__

    Sono d'accordo.
    Non solo,ma lo stesso dio che li comanda non è un Dio nell'accezione del termine Dio.
    Si tratta di un essere,superiore tecnologicamente,ma sempre un essere vivente in carne e ossa,più o meno come lo siamo noi terrestri.
    Si può anche ipotizzare che Braman,Visnu,Shiva,Iavè,Ra...sono morti. Dio è morto,ed è stato sostituito da un altro dio,come accade per il Papa,Dalai Lama...
    La vera divinità,che non può nemmeno essere definita Dio,è qualcosa di diverso,di più complessivo,di più universale. E comprende anche noi terrestri.
    avatar
    abramelin18

    Messaggi : 249
    Data d'iscrizione : 21.12.10
    Età : 75
    Località : Gradisca d'Isonzo (Go)

    Re: Dio è in Cielo ed è un UFO

    Messaggio Da abramelin18 il Gio Mar 03 2011, 16:52

    Quando gli Annunaki scesero sulla terra con i razzi e dischi volanti 450.000 anni fa,nell'astronave madre in orbita geostazionaria,ci stava il Comandante supremo della missione con i suoi tecnici e veniva chiamato "ANU".
    Anche il comandante poteva venir chiamato "Dio" dai terrestri con l'osso nel naso.

    Vedi:Zecharia Sitchin:"Il pianeta degli dei"
    Oppure clicca "Annunaki".

    sunny
    avatar
    vittorio ferrero

    Messaggi : 28
    Data d'iscrizione : 09.02.11

    Re: Dio è in Cielo ed è un UFO

    Messaggio Da vittorio ferrero il Gio Mar 03 2011, 23:25

    Caro Abramelin,
    sono d'accordo con te,anzi,ti do un consiglio, prendi il libro e vai a pagina 73 vedrai che il sommo dio o,come dici tu,comandante,era Alalu,e Anu era il suo "vice".
    Poi Alalu venne deposto da Anu,il quale poi venne evirato da Kumarbi...eccettera...

    Di sicuro per i sumeri tutti gli Anunnaki erano divinità e il 2comandante" era il dio principale.
    Ma oggi sappiamo che essi non sono divinità,anche perchè dopo tutti questi anni non portiamo più l'osso al naso,salvo rare eccezioni.
    Sono creature,esseri viventi in carne e ossa,tecnologicamente evoluti.
    Niente di più.

    Sono contento,Abramelin di sapere che leggi Sitchin,ma ti suggerisco di andare oltre,e di studiare documenti anche provenienti da altre fonti,perchè limitarsi a "cliccare" Anunnaki è riduttivo.
    Non ci sono solo gli Anunnaki.
    Ciao,Abramelin.
    avatar
    luomodelponte

    Messaggi : 420
    Data d'iscrizione : 17.12.10

    Re: Dio è in Cielo ed è un UFO

    Messaggio Da luomodelponte il Ven Mar 04 2011, 00:28

    ho guardato velocemente la lunga e approfondita discussione , soo lieto che tu VITTORIO , nonostante riteni possibile l'esistenza di civiltà aliene , non abdichi al concetto di Dio , ABRAMELIN in fondo è ateo e si è autoconvinto che la sua logica abbia pervaso illogicamente tutti i concetti di assoluto , di infinito , di essenza ultima , di presistenza ed eternità , semplicemente dichiarandolo con la bocca ... hem la tastiera !! in realtà fa solo finta di capire , come se tali concetti per lui fossero logici , per cui attraverso un artifizio mentale , si immedesima con l'assoluto , con l'infinito , col presistente ,
    Questa è l'acme della sua religione personale , ma in realtà fantastica attraverso teorie in fondo prive di qualsiasi logicità , pregio etico e spirituale , salvo poi attingere agli insegamenti divini pescando a destra e asinistra .
    Naturalmente è il mio punto di vista , che si può certamente mettere in discussione .
    Io posso dal mio punto di vista bahai , aggiungere che Dio , la Mente Suprema , ha guidato l'umanità attraverso Uomini Speciali , depositari di una conoscenza celeste che è stata elargita ai popoli nelle ere secondo la capacità ricettiva dei tempi e delle culture.
    Ecco perchè le religioni pur insegnando la stessa via di perfezione e consapevolezza ,adoperano stili , linguaggi , strategie didattiche diversi per ogni necessità ed esigenza , è chiaro che quando si dovette insegnare qualcosa a popolazioni primitive , si adoperarono concetti e signifiocati consoni alle possibilità ricettive.
    Praticamente i bahai affermamano che la civiltà umana è il risultato dell'interazione tra uomo naturale e la sapienza divina progressivamente rivelata ed esemplificata da tali Anime Sante. .E che le religioni sono successive tappe di una incessante opera di educazione divina.
    Và aggiunto che la religione mentre all'origine è pura e originale , via via che si istituzionalizza e col passare dei secoli , viene appesantita e corrotta gradualmente , fino a divenire "notte tenebrosa" che anzichè guidare travia , anzichè illuminare opprime , anzichè liberare incatena.
    Riguardo a tradizioni antiche e a possibili civiltà aliene , tutto è possibile , ma tutto da prendere con la dovuta cautela , anche perchè è evidente che le tradizioni orali tramandate per secoli e secoli ,finiscono col diventare miti e leggende fantastiche , dove inzia e dove finisce il simbolismo e pure le fantasie popolari??? alien
    avatar
    abramelin18

    Messaggi : 249
    Data d'iscrizione : 21.12.10
    Età : 75
    Località : Gradisca d'Isonzo (Go)

    Re: Dio è in Cielo ed è un UFO

    Messaggio Da abramelin18 il Ven Mar 04 2011, 12:25

    Cosa ne pensa il sig.Parroco di Alieni,dei ecc?
    Dice che sono tutte illusioni che provengono dal Demonio.
    E allora?
    E allora vuol dire che sono tutte macchinazioni di Satana.

    Vedi? Come conosco perfettamente la mentalità del morto vivente?

    farao
    avatar
    vittorio ferrero

    Messaggi : 28
    Data d'iscrizione : 09.02.11

    Re: Dio è in Cielo ed è un UFO

    Messaggio Da vittorio ferrero il Ven Mar 04 2011, 16:07

    Buongiorno,Luomodelponte,
    ammetto la mia ignoranza sul fatto che non conosco i dettami della filosofia bahai (la chiamo filosofia e non religione perchè tu hai detto che secondo i bahai le religioni sono una tappa successiva...).
    Mi pare,comunque,da come me l'hai descritta,che abbia molte cose in comune con lo Gnosticismo Cristiano (la Sapienza ),però non sono in grado di dirlo con certezza.
    Per quanto riguarda le tradizioni tramandate oralmente,come erano inizialmente i Veda,ad esempio,è possibile che vengano alterate.
    La religione Sumera è una religione tramandata in forma scritta con l'alfabeto cuneiforme,ma immagino che prima lo fosse oralmente (forse ).
    Ma visto che tutte le religioni principali mondiali del passato dicono in sostanza la stessa cosa,e cioè che Dio è un extraterrestre (a bordo di un UFO),le prendo seriamente perlomeno nei punti che hanno in comune (Nefilim,Annunaki,Vimana,Gloria di Dio,Diluvio Universale...)come è giusto fare con le prove storiche.

    Caro Abramelin,
    forse il parroco della tua chiesa dice che gli alieni sono macchinazioni sataniche,ma al Vaticano,e all'Osservatorio Astronomico dei cattolici in Arizona,prendono gli alieni in modo molto diverso.

    https://www.youtube.com/watch?v=Uo5M2c4jx8Q
    avatar
    abramelin18

    Messaggi : 249
    Data d'iscrizione : 21.12.10
    Età : 75
    Località : Gradisca d'Isonzo (Go)

    Re: Dio è in Cielo ed è un UFO

    Messaggio Da abramelin18 il Ven Mar 04 2011, 18:37

    X Vittorio: ma io ho risposto personalmente a Uomoponte.
    Io rispondo ai messaggi conoscendo la mentalità del destinatario.


    farao
    avatar
    vittorio ferrero

    Messaggi : 28
    Data d'iscrizione : 09.02.11

    Re: Dio è in Cielo ed è un UFO

    Messaggio Da vittorio ferrero il Ven Mar 04 2011, 19:51

    Ti chiedo scusa per l'inconveniente,Abramelin.
    E' solo che avevo pensato che le discussioni,come questa,fossero aperte al pubblico e che per i messaggi personali ci fosse un servizio apposito nella lista utenti.
    Continuate pure la vostra discussione,magari io aprirò un nuovo topic.
    Saluti.
    avatar
    luomodelponte

    Messaggi : 420
    Data d'iscrizione : 17.12.10

    Re: Dio è in Cielo ed è un UFO

    Messaggio Da luomodelponte il Ven Mar 04 2011, 20:07

    x VITTORIO : la f. bahai non è una filosofia , anche se esprime aspetti filosofici di grande rilevanza , è una giovane religione mondiale , in quanto lo Spirito di Dio ha illuminato ed ispirato secondo il grande piano divino , il suo fondatore Bahà'u'llàh , imprimendo all'umanità l'ennesima spinta ed introducendola nella successiva tappa della sua più straordinaria era di maturità , di pace e prosperità .
    Pertatnto i principi rivelati da Bahà'u'llàh , rappresentano i capisaldi ed i pilastri portanti di qualsivoglia proficuo tentativo di riedificare una visione esistenziale positiva e realistica.
    Basti pensare al monito che Egli rivolse all'umanità più di un secolo fà , invitando tutte i popoli , a creare una grande ed universale confederazione mondiale di stati sovrani ed affrontando in tal modo in una unica equanime e globale visione , i problemi economici , ecologici , i disordini , le ingiustizie , lo sfruttamento e tutti i malanni che attanagliano ed affliggono il mondo e le sue masse di diseredati .
    Oggi oramai la spinta verso l'unificazione del pianeta , appare travolgente e tuttavia ancora si privilegiano gli interessi di parte e nazionalistici ,e ci si continua a gingillare pericolosamente con problemi gravissimi ed esplosivi , che se non opportunamente risolti in sede internazionale , rischiano di travoilgere drammaticamente tutta l'umanità , nessuno escluso.

    Riguardo alla tua affemazione che Dio possa essere un alieno , mi era sembrato che il tuo pensiero fosse diverso , anche ammettendo l'esistenza di civiltà aliene , il concetto di Dio , non è in alcun modo alterato .
    Dio è infatti un concetto , che rimarrà sempre inaccessibile alla totale comprensione attraverso la logica di cui disponiamo in questo regno e forse anche nei regni successivi che ci attendono.
    Dio non è una creatura , per quanto si possa immaginare evoluta , quindi non è un marziano di colore verde e le orecchie a sventola alien .
    Dio è il senso finale , l'essenza dell'essenza di tutte le cose , è il Motore di ogni esistenza , è l'Assoluto e il TUTTO.

    Mi permetto di riportare con le parole dirette di Bahà'u'llàh quanto da me fin qua sostenuto , mi scuso se è lungo , ma ad una lettura attenta e priva di pregiudizi , potrebbe rivelarsi interessante.


    105 A ogni cuore sottile e illuminato è evidente che Dio, Essenza inconoscibile, Essere divino, è immensamente eccelso al di là d'ogni attributo umano, come esistenza corporea, ascesa e discesa, egresso e regresso. Lungi dalla Sua gloria qualsiasi cosa lingua umana possa adeguatamente cantare in Sua lode, o cuore umano comprendere del Suo insondabile mistero! Egli è, ed è sempre stato, celato nell'eternità antica della Sua Essenza e resterà eternamente nascosto, nella Sua Realtà, alla vista degli uomini. "Non L'afferrano gli sguardi ed Egli tutti gli sguardi afferra. È di sguardo sottile e di tutto ha notizia". Nessun legame di diretto contatto può in alcun modo legarLo alle Sue creature. Rimane sublime, al di là e al di sopra d'ogni separazione e unione, vicinanza e lontananza. Nessun segno può indicarNe la presenza o l'assenza, poiché, a una Sua parola di comando, tutti coloro che sono in cielo e in terra son venuti alla vita, e per Suo desiderio, che è la Volontà Primeva, tutti son emersi dall'assoluto nulla per entrare nel regno dell'essere, il mondo visibile.
    106 Dio Misericordioso! Come si potrebbe concepire che esista una relazione o sia possibile un legame fra il Suo Verbo e coloro che Ne sono stati creati? Il versetto "Ma Dio Stesso vuol mettervi in guardia contro Se Stesso" attesta indubbiamente la realtà del Nostro argomento, e le parole "Dio era solo e null'altro v'era all'infuori di Lui" testimoniano con certezza questa verità. Tutti i Profeti di Dio e i Loro Eletti, tutti i teologi, i sapienti e i saggi di ogni generazione, si riconoscono unanimemente incapaci d'arrivare a capire quella Quintessenza d'ogni verità e confessano la loro impotenza di comprendere Colui Che è la più intima Realtà di tutte le cose.
    107 E poiché la porta della sapienza dell'Antico dei Giorni è chiusa a tutti gli esseri, la Sorgente della grazia infinita, secondo il Suo detto: "La Sua grazia ha trasceso tutte le cose; la Mia le ha abbracciate tutte", ha fatto sì che dal regno dello spirito apparissero, nella nobile forma del tempio umano, le luminose Gemme della Santità e, manifestate a tutti gli uomini, impartissero al mondo i misteri dell'Essere immutabile e narrassero gli arcani della Sua Essenza imperitura. Tutti questi Specchi purissimi, queste Aurore di antica gloria sono Esponenti sulla terra di Colui Che è l'Orbe centrale dell'universo, sua Essenza e suo Fine ultimo. Da Lui scaturiscono la loro sapienza e il loro potere; da Lui deriva la loro sovranità. La bellezza del loro sembiante non è che un riflesso della Sua immagine; la loro rivelazione un segno della Sua gloria immortale. Essi sono Miniere della sapienza divina, Depositari della saggezza celestiale. Tramite loro fluisce una grazia che è infinita e da loro vien rivelata la luce che non può spegnersi. Com'Egli ha detto: "Non v'è alcuna differenza fra Te e loro, eccetto che essi sono Tuoi servi e da Te creati". È questo il significato della tradizione: "Io son Lui, Lui Stesso, ed Egli è me, me stesso".

    (Bahà'u'llàh, Il Libro della Certezza)

    avatar
    vittorio ferrero

    Messaggi : 28
    Data d'iscrizione : 09.02.11

    Re: Dio è in Cielo ed è un UFO

    Messaggio Da vittorio ferrero il Dom Mar 06 2011, 16:41

    Dubito molto delle persone che ritengono di essere state "illuminate" dallo Spirito di Dio,e che propugnano delle verità soggettive riguardo l'oggettivo.
    Mi fido di più delle persone che continuano a porsi domande,consapevoli che mai saranno in grado di esprimere delle verità incontestabili.
    Le parole di Baha...sono belle,ad effetto,mi sembrano una minestra riscaldata,un sunto delle religioni più importanti,con una buona dose di cripticismo,degno di chi dice tutto e niente nello stesso tempo.
    avatar
    luomodelponte

    Messaggi : 420
    Data d'iscrizione : 17.12.10

    Re: Dio è in Cielo ed è un UFO

    Messaggio Da luomodelponte il Dom Mar 06 2011, 18:09

    Caro Vittorio , quando non comprendiamo una cosa non necessariamente và denigrata , infatti se è vero che molti nostri pensieri sono generati da impulsi ed istinti ,è pure vero che la volpe se ne và borbottando che tanto l'uva è acerba.
    Aparte lo scherzo , la tua reazione non è consona allo spirito di ricerca , poichè nega la possibilità che esista una Verità Oggettiva.
    In tal caso qualsiasi cosa dicessimo sarebbe inutile , meglio dedicarsi ad altro tipo di ricerca.
    Io direi che la logica suggerisce che esiste una Verità e Realtà Assoluta ed Oggettiva ,ma Essa si pone su un piano di astrazione e di irragiungibilità , ma l'uomo puù gradatamente avvicinarcisi e man mano metterne a fuoco sempre più aspetti , dettagli ed implicazioni pratiche.
    Naturalmente oguuno ne esplora una frazione e la condivisione eil confronto aumkentano le nostre possibilità.
    Diverso è invece se noi ci riferiamo ai grandi Maestri dell'umanità , fondatori di tutte le grandi civiltà.
    Costoro possono ritenersi Uomini di Sapienza e manifestazxione di Forza e Potere .....Ed è grazie a tali saggezze e poteri sovraumani , che hanno garantito all'umanità una incessante , graduale ed amorevole evoluzione , tali sono stati:
    Cristo , Budda , krisna , Zoroastro , Watanka , Maometto e tanti altri di cui si è perso ogni traccia nella notte dei tempi.
    Naturalmente tutto ciò fà parte di una precisa visione esistenziale , che si può comprendere ed accettare oppuro no , io posso solo affermare che , tali concezioni rappresentano il nocciolo essenziale di tutta la ricerca spirituale ....a te e a chi legge .... l'onere di una equa e serena valutazione.
    Car saluti , a presto........
    salam aleik
    avatar
    vittorio ferrero

    Messaggi : 28
    Data d'iscrizione : 09.02.11

    Re: Dio è in Cielo ed è un UFO

    Messaggio Da vittorio ferrero il Dom Mar 06 2011, 22:44

    Dubito molto che Maometto sia stato un uomo dai poteri sovraumani...di certo fu un ottimo politico e dotato di un notevole pragmatismo.
    Cristo,Budda,Krsna,non erano uomini,ma bensì extraterrestri.
    Degli altri non saprei dire.
    Sono infine d'accordo con te che la Verità è oggettiva,ma,secondo me,affidandoti agli Uomini di Sapienza,nel senso di credere tramite esperienze altrui,tu la rendi soggettiva,senza ottenerla attraverso l'esperienza personale.
    Io non denigro ciò che tu credi,solo non penso che sia la Verità,ma un cammino,intrapreso per te da altre persone,verso la Verità.
    Questo è il quanto.


    Contenuto sponsorizzato

    Re: Dio è in Cielo ed è un UFO

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Sab Ott 20 2018, 04:10