NUOVA ERA.

Cari amici benvenuti ...

questo forum ,nasce come momento di confronto ,in uno spazio libero in cui ognuno possa esprimersi al meglio, secondo ciò che sente .
Nei forum in genere la figura del moderatore se da un lato evita eccessi e conflitti , dall'altra rischia di esautorare alcune modalità di relazione , nella loro più realistica anche se a volte cruda e rozza dinamica di interazione.

Con ciò non si vuole però giustificare scontro , violenza ed offesa ,ma solo evidenziare che nel confronto un certo grado di conflittualità pare sia quasi fisiologica ed inevitabile , e che imparare da se stessi , evitando di cadere in una spirale di reazioni di attacco e difesa è un'arte imprescindibile , come basilare presupposto di una concreta maturità personale.

Nella speranza che questo forum rimanga un'isola sperimentale , autogestita ed automoderata ,proponiamo alcune linee guida che magari potrebbero garantirne un certo successo, le potete approfondire qui :

http://nuovaera.forumattivo.it/t2-16-dicembre-2010-nasce-questo-nuovo-spazio-di-condivisione-premesse

Clicca sul tasto REGISTRARE per entrare nella comunity , è gradita una piccola presentazione , quindi apri tutti le discussioni che desideri nelle aree di tuo interesse e ...............grazie di esserci !!


NUOVA ERA.

Idee, visioni, emozioni, sentimenti e sentieri a confronto.


    Ritratto del Dio che esiste.

    Condividi
    avatar
    abramelin18

    Messaggi : 249
    Data d'iscrizione : 21.12.10
    Età : 75
    Località : Gradisca d'Isonzo (Go)

    Ritratto del Dio che esiste.

    Messaggio Da abramelin18 il Dom Mar 13 2011, 19:02

    cheers
    Il poeta Hakim Sanai descrive quel Dio che esiste veramente:

    "Da Lui il perdono giunge così repentino
    da raggiungerci prima ancora
    che il pentimento
    abbia preso forma nelle nostre labbra.

    E' Lui il tuo pastore
    eppure tu preferisci il lupo;
    Egli ti invita,
    eppure tu resti privo del nutrimento;
    Egli ti dà la Sua protezione,
    eppure tu dormi profondamente;
    ebbene,è tempo,oh folle insensato,
    che ti svegli!

    Egli guarisce la nostra natura dall'interno
    prendendosi cura di noi
    con una benevolenza
    che noi abbiamo verso noi stessi.
    Una madre non prova per il suo bambino
    metà dell'amore che Lui versa su di noi.

    Egli sa cosa palpita nel tuo cuore
    oppure ritma il tuo cuore in base alla tua argilla;
    se tuttavia pensi che Egli conosca
    nello stesso modo in cui tu conosci
    allora sei bloccato e ottuso come un asino
    prigioniero del tuo stesso fango.

    In Sua presenza
    il silenzio è il dono delle lingue.

    Hakim Sanai.

    La chiave per comprendere esattamente questo messaggio sta nella frase:

    "E' lui il tuo pastore eppure tu PREFERISCI IL LUPO."

    cheers

    io_Pasquino

    Messaggi : 138
    Data d'iscrizione : 17.02.11

    Re: Ritratto del Dio che esiste.

    Messaggio Da io_Pasquino il Gio Mar 17 2011, 20:41

    Forse il Lupo e Meglio del Pastore ....

    Se non altro non festeggia nessuna pasqua e non sacrifica agnelli ... ma caccia quando ha fame sul serio ... ubbidendo alla legge della Natura.
    Ma poi scusate, per non essere mangiati da qualcuno, non basterebbe smetterla di Restare Pecoroni per tutta la Vita ...?

    Basterebbe invertire i Ruoli ... diventare da Pecore a Leoni magari ... così si possono pure cacciare sia i Lupi ... che i Pastori ...!

    Sarebbe un segno evolutivo ... o no ... ???

    DIO esiste ed é Buono .... (?) (Quello della Bibbia A.T. immagino)

    Ma chi l'ha detto, che è buono e giusto, forse le religioni per sottometterci come Pecoroni Sacrificali del "Gregge".

    Se leggereste la Bibbia (Levitico/Deteronomio) senza lasciarvi plagiare, traspare chiaramente il suo carattere irascibile prepotente despota e sanguinario ...

    Infatti il carattere di DIO è violento e vendicativo, DIO trabocca di razzismo e di sangue.

    Persino l'Amore per SE é stato da quest'IDIOTA Personaggio elevato a Primo Comandamento ... Come se l'Amore per qualcuno si potesse comandare a bacchetta ... perché l'Idiota sapeva benissimo che nessun Uomo Intelligente ed Evoluto avrebbe amato, Conoscendolo, un Violento e Sanguinario DIO come lui, il DIO Bibblico ... Volontaria-MENTE ... salvo le Sotto-MESSE Pecore del "Gregge" natural-MENTE.

    L' attributo di bontà non gli si addice proprio per niente.
    Date un occhiata a questo link: http://www.utopia.it/vox91/dio-e-amore.htm

    Praticamente il carattere di DIO é stato cambiato dagli uomini a partire dal 1911 nelle traduzioni dei testi sacri Bibblici per farlo Apparire quello che non é Mai stato, cioé Buono, che lo descrivevano come un DIO di ira, un DIO terribile e Sanguinario.

    ... Come dire: l'uomo ha Creato DIO a propria immagine e somiglianza.
    ... E c'e pure Riuscito benissimo ...!

    affraid affraid affraid Pasquino lol! lol! lol!

    N.B.

    "Come possiamo fidarci di un DIO che in una settimana ha creato il mondo in qualche maniera, e poi non ha più fatto un cazzo per millenni ?".

    (Carl William Brown) ... Basketball



    Ultima modifica di io_Pasquino il Ven Mar 18 2011, 14:50, modificato 1 volta
    avatar
    abramelin18

    Messaggi : 249
    Data d'iscrizione : 21.12.10
    Età : 75
    Località : Gradisca d'Isonzo (Go)

    Re: Ritratto del Dio che esiste.

    Messaggio Da abramelin18 il Gio Mar 17 2011, 21:34

    farao

    Ma Hakim Sanai non parla del Dio Italiano ma di quello Iraniano.
    Il Dio Iraniano non è sposato e non ha figli.
    Il Dio Ebraico non è sposato e non ha figli.
    Il Dio Italiano non è sposato ma ha un Figlio.
    Il Dio Indiano è sposato con 10.008 mogli e ha moltissimi figli.

    Vedi come sono diverse le situazioni famigliari dei vari dei?
    ma io ancora non capisco una cosa:il Dio Italiano si chiama Jahvè (cioè Giove) e ha un figlio,mentre il Dio Ebraico,che si chiama anche lui Jahvè,non ha figli.
    Ma come può la stessa persona avere e non avere un figlio?
    Mistero della fede?
    No

    io_Pasquino

    Messaggi : 138
    Data d'iscrizione : 17.02.11

    Re: Ritratto del Dio che esiste.

    Messaggio Da io_Pasquino il Gio Mar 17 2011, 23:09

    E Io che dicevo ...?

    DIO é una Pura Invenzione Umana ....

    Prima se lo crea a Propria Immagine e Somiglianza ....

    E poi lo Adora come un Cretino Idiota ... fino alla Morte magari ... se necessario ...

    Più Idioti di Così ...

    Very Happy Very Happy Very Happy Pasquino Very Happy Very Happy Very Happy

    N.B.
    Per quanto riguarda il Cristianesimo devo dire a mio parere, che hanno fatto un Casino della Madonna ...
    Il Dio V.T. Yahvé non ha mai Avuto Figli diretti, cioé da lui Concepiti ... fino a quando non é stato inventato il N.T. e il condeguente Cristianesimo A "Tavolino" nei Concili di Costantino a Nicea ... dopo di ché gli hanno affibbiato un certo Personaggio Gesù Di Nazaret della Madonna come figlio da DIO concepito, pure lui inventato di Sana Pianta a "Tavolino", scimmiottando alcuni culti in Voga a quei tempi(Pensate un po che Stronzata Galattica) ... senonché Più in Appresso si sono letteral-MENTE Teologicamente Incartati su se stessi ... nel senso che a un certo punto, non c'anno capito un Cazzo neppure loro ... e arrampicandosi sugli specchi a mani unte & Bisunte, hanno pure stabilito che Questi oltre ad essere Figlio di DIO e pure Dio Stesso Fatto Uomo ... e la Madre oltre ad essere Madre di DIO e anche Figlia di DIO ... e ... cioé prima l'ha fecondata e fatto fare un Figlio come ad una Moglie ... che é diventato Figlio del Padre e Padre di se stesso, insomma, Torno a Ripetere: Un CASINO DELLA MADONNA del SOLE INVICTUS GALATTICO.

    Ma non é questa IDIOTA Fesseria ad essere la "COSA" Strana ...

    L'IDIOTA Fesseria "Strana" stà nel Notare che Moltissimi nei millenni passati c'anno creduto e che ci Credono ancora ... Poveri Deficienti Cretini ... (da: Cre-Ten = Cristiani ... alla Francese)
    avatar
    abramelin18

    Messaggi : 249
    Data d'iscrizione : 21.12.10
    Età : 75
    Località : Gradisca d'Isonzo (Go)

    Re: Ritratto del Dio che esiste.

    Messaggio Da abramelin18 il Ven Mar 18 2011, 17:39

    Laughing
    Ma tu sapevi che la divinità di Cristo è stata messa ai voti durante il Concilio di Nicea e che Dio ha vinto per 167 voti contro 157 ?
    E sapevi che fino al IV secolo non abbiamo nessun reperto di crocifisso con l'uomo appeso ma solamente croci e basta?
    perchè?
    Perchè la storia del Cristo Cattolico è stata copiata da quella del dio romano Mitra,ed è proprio Mithra che muore in croce e poi risorge.

    Qui trovi tutta la storia: http://www.alateus.it/ach2.htm

    io_Pasquino

    Messaggi : 138
    Data d'iscrizione : 17.02.11

    Re: Ritratto del Dio che esiste.

    Messaggio Da io_Pasquino il Ven Mar 18 2011, 20:37

    Piena-MENTE d'accordo con te ....
    E stata totta una truffa da sempre.

    bounce bounce bounce Pasquino bounce bounce bounce
    avatar
    luomodelponte

    Messaggi : 420
    Data d'iscrizione : 17.12.10

    Re: Ritratto del Dio che esiste.

    Messaggio Da luomodelponte il Ven Mar 18 2011, 23:45

    sevogliamo comprendere la strategia e la saggezza divina nella storia, dobbiamo comprendere che l'umanità , al pari di un individuo , si è evoluta in stato di cosciena , capacità intellettiva , e conoscenza , tutto ciò ha comportato il passaggio da stadi molto primordiali via via fino a giungere alla quasi raggiuntà maturità di questa straordinaria era , l'era della maggiore età.
    Le religioni del passato fino alle più remote di cui non abbiamo più traccia ne memoria , hanno rappresentato ciò che l'umanità potevano di età in età , recepire al meglio.
    Per capirci meglio , se tu dovessi guidare , un nugulo di ragazzini scatenati , selvaggi e riottosi , certamente adoperersti strategie , simboli e significati attinenti e sopratutto funzionali per il buon ordine e la graduale crescita , vero???? così è stato nel passato , è di una sempolicità estrema e disarmante , sai chi è satana in questo contesto ??? il lupo cattivo !!!
    resta da aggiungere che in ogni caso mito e fantasia di sono assomati ai messaggi divini , che Uomini Speciali , hanno profuso ed esemplificato , determinando il nascere e il consolidarsi di grandissime civiltà , ricordiamoci che noi proveniamo da esseri primordiali , totalmente selvaggi.
    Saluti.

    avatar
    abramelin18

    Messaggi : 249
    Data d'iscrizione : 21.12.10
    Età : 75
    Località : Gradisca d'Isonzo (Go)

    Re: Ritratto del Dio che esiste.

    Messaggio Da abramelin18 il Sab Mar 19 2011, 19:06

    9000 anni fa qualcuno ha scritto nelle Upanishad:

    "Colui che l'occhio non può vedere ma tramite il quale l'occhio vede,esso è Brahman,Uno senza secondo.
    Ma non è colui che la gente venera come tale."

    Sono trascorsi 9000 anni e oggi esiste qualcuno che capisce ciò che significa?

    Crying or Very sad

    io_Pasquino

    Messaggi : 138
    Data d'iscrizione : 17.02.11

    Re: Ritratto del Dio che esiste.

    Messaggio Da io_Pasquino il Sab Mar 19 2011, 22:56

    Citazione:
    "Sono trascorsi 9000 anni e oggi esiste qualcuno che capisce ciò che significa?"

    Si vede che pure 9.000 anni fa era possibile dire FESSERIE sensa senso ... dire cioé tutto: "ciò che l'umanità potevano di età in età , recepire al meglio." ... quindi, in questo caso ... FESSERIE.

    Ad un'Altro Idiota 2.00 anni fa hanno fatto dire (Forse) che se uno degli occhi faceva inciampare ... si doveva Cavarlo via ... per via di un'Altra FESSERIA legata ad un certo regno dei cieli ... pensa un po .... quante FESSERIE ci sono in giro ...

    Ma tutte le fesserie umane farebbero Pure Ridere ... se invece non fossero Drammatiche.

    Perché sapete ... in Nome & Cognome di quell'Idiota di DIO, in qualunque SALSA Metafica di Parte lo si Voglia Rappresentare, o chi per lui, ha già ammazzato qualche Miliardo di persone ... e sarebbe ora di dire BASTA !
    Mentreinvece, ancora "Oggi" si Uccide e si Perseguita e si Tortura ancora ... in Nome & Cognome dell'IDIODA di Cui sopra ... Perciò com'é sta Fetenzia ...?

    Allora cuello che non si capisce é Perchè certe FESSERIE già adattate alle Culture MOLTO precedenti alla nostra ed Oggi Riconosciute FESSERIE ... sono ancora Credute Vere, Realtà, Segreti Occulti, Volontà di DIO, e cazzi vari ... Perché ...?

    Perché l'Umanità é ancora rimasta "indietro" cultural-MENTE a 9.000 Anni fa o più ... senza nessun Progresso Evolutivo Culturale in corso ...?

    Se é Così ... non sono forse state le colpe delle religioni, delle Filosofie, delle FEDI Strampalate per le "Strategie" Idiote é Strampalate di un DIO METAFICO sempre INVENTATO a tavolino per FREGARE il prossimo a Profusione, e che sono sempre le stesse da sempre, cioé senza aver cambiato nemmeno una stupidissima Idiota virgola, per permettere di Pro-SEGUIRE in avanti verso NUOVE mete più ADATTE agli scopi moderni ...?

    Quì si parla ancora di DIO ... TUTTO per UNO, UNO per TUTTI alla vecchia maniera di Dartagnan ... Nirvana, Anima, Rinascite, Karma, Buddha ... e chi più ne ha ... più ne metta ...

    "Non c'è niente di costante, tranne il cambiamento." BUDDHA

    Allora perché Certe FESSERIE sono sempre le stesse ...?

    Vabbé Và Karma ... Karmiamoci tutti ... che la salute é salute ... e di Vita c'e ne rimane UNA SOLA ...!!!

    ... Ha ! ... Però ...!!!
    Basketball Basketball Basketball Basketball Pasquino affraid affraid affraid affraid


    P.S.

    Che poi sarebbero state quelle "FESSERIE" a determinare il nascere e il consolidamento di grandissime civiltà ... mi trattengo dal vomitare ...
    E io che pensavo invece che fosse stato il Contrario pensa un po ... affraid affraid affraid affraid affraid affraid affraid affraid affraid

    avatar
    luomodelponte

    Messaggi : 420
    Data d'iscrizione : 17.12.10

    Re: Ritratto del Dio che esiste.

    Messaggio Da luomodelponte il Dom Mar 20 2011, 00:00

    la tua emotiva disamina ,vorrebbe scaricare una energia inconscia , una rabbia ,e finisce per esprimersi come una comunissima intolleranza , rinunciare a tale energia nel confronto e nel dialogo , è fonte di maggiore saggezza e profitto .
    Però al tempo stesso esprime il tuo desiderio profondi di svelare le superstizoni e il falso nella storia e nella nostra cultura .
    MA tale ambito di analisi , in fondo rimane solo nel campo delle chiacchere , il vero nocciolo della ricerca esistenziale è rigettando tutto ciò che è chiara espressione di condizionamento ,di concentrarsi sulla comprensione della nostra natura , di ciò che ci muove , dell'origine dei pensieri e del mistero dei semtimenti , in tale ambito è a mio vedere nascosto tutto ciò che ogni essere cerca di comprendere , per illuminare la propria esistenza .
    IL CONCETTO0 DI DIO , conviene per il momento svuotarlo di tutti i significati retrivi e fantasiosi che vi sono stati attribuiti da una mente immatura e superstiziosa.
    ciao pasqualino alien

    io_Pasquino

    Messaggi : 138
    Data d'iscrizione : 17.02.11

    Re: Ritratto del Dio che esiste.

    Messaggio Da io_Pasquino il Lun Mar 21 2011, 21:32

    Ctazione di Luomodelponte:

    "... concentrarsi sulla comprensione della nostra natura, di ciò che ci muove, dell'origine dei pensieri e del mistero dei semtimenti, in tale ambito è a mio vedere nascosto tutto ciò che ogni essere cerca di comprendere ..."

    L'uomo del Ponte ha detto sì.

    Non ha detto nulla di nuovo, si direbbe ... e invece ...

    Nel senso: "Aiutati che DIO ti aiuta".

    Ed é una Sacro-Santa Verità.

    Io lo sostengo da una vita ...

    Mi vengono in mente le parole di Protagora di Abdera (486 a.C. – 411 a.C.), che è stato un filosofo greco antico, considerato il padre della sofistica:

    "L'uomo è la misura di tutte le cose, di quelle che sono in quanto sono e di quelle che non sono in quanto non sono".

    Il sofista voleva dire che la realtà oggettiva appare differente in base agli individui che la interpretano:

    "Quali le singole cose appaiono a me, tali sono per me e quali appaiono a te, tali sono per te: giacché uomo sei tu e uomo sono io".

    Nel senso che ognuno se lo "Aggiusta" come gli pare o come gli conviene o come gli Appare meglio l'Esperienza.

    Dunque la "Verità" é un'UTOPIA ... solo un'OPINIONE ...?

    Pare di si.

    Ovvero: Tutto é Relativo e nulla é Immutabile ... dunque la Verità é anchessa basata sul relativismo conoscitivo, per cui non esiste, NE un principio assoluto, NE un relativismo etico, secondo cui non esiste un Bene e un Male o un modello di comportamento Assoluto, ma ciò varia da uomo a uomo e in continuo itinere.

    Ecco rivelarsi il significato delle perole del BUDDHA:

    "Non c'è niente di costante, tranne il cambiamento."

    Quanto Protagora sostiene:

    "L'uomo è misura di tutte le cose: di quelle che sono in quanto sono, di quelle che non sono in quanto non sono"

    ... voleva secondo me affermare, non che ognuno possa arbitrariamente decidere ciò che è Vero e ciò che è Falso ma che la distinzione tra il Vero e il Falso, tra il Bene e il Male, dipende dal rapporto che ognuno ha con il mondo sia quello della natura, quello della società e del Momento "Storico" in cui vive.

    Gli Antichi e conemporanei Pluralisti avevano tentato una soluzione di compromesso che però si rivelava inefficace perché: Sostenendo la molteplicità di esseri (che comunque divenivano), ciascuno dei quali aveva le stesse caratteristiche dell'essere Unico Parmenideo (DIO), non spiegava però come potessero nascere le cose dall'aggregazione di esseri da sempre Immobili, Immutabili e Assoluti ... e in sostana in "SE" MORTI, o come se lo Fossero. (Come puo DIO creare il Mondo se é Immobile ?)

    Protagora sostiene invece che questo dibattito (DIO - Assoluto - Eterno - Immutabile) è Inutile, Stupido e Dannoso alla crescita Mentale dell'Uomo poiché ciò che conta non è la natura delle "Cose" in "SE" che non si potranno mai sapere perché in continuo RELATIVO Cambiamento e Mutazione Spazio/Temporale CONTINUI in "ESSERE", ma come l'uomo si relaziona con le "Cose" stesse che ci sono Già, come cioè l'uomo possa vivere al meglio nel mondo in cui si trova ad esistere.

    Cioé l'uomo è collegato al mondo tramite i sensi Naturali, e questi danno delle cose una visione che:

    Muta da individuo a individuo.
    Muta nello stesso individuo.
    Dura sin che dura la sensazione istantanea e fuggevole.


    Analogamente per il rapporto tra teoria e pratica svanisce ogni distinzione Tra Bene e Male, Vero Falso, Giusto Ingiusto ecc ...

    A coloro che obiettavano allora di quale sapere noi Uomini siano sapienti i sofisti stessi rispondono che loro non insegnano Cultura, Verità immutabile ed eterne ... ma quelle conoscenze che seppur MUTEVOLI, seppur RELATIVE, sono più capaci di produrre utilità e piacere nell'individuo per tutto il corso della proria Vita esperenziale.

    Messa da parte ogni distinzione tra Vero e Falso, tra Bene e Male, e ovvio che l'Uomo ha tuttavia bisogno nella sua azione di un principio di riferimento sicuro valido per tutti.

    Qual'è il criterio allora per stabilire ciò che è Giusto e ciò che non lo è ... oppure Ciò che Conviene da ciò che non Conviene ... tra ciò che é Bene, da ciò che é Male ...?

    Prima dei sofisti era giusto ciò che stabilivano le leggi dello Stato consacrate dalla tradizione e dalla religione: "Sono gli dei che danno le leggi alla città" ... affermavano.

    Ma i sofisti, contestatori di ogni Credenza e Tradizione (I primi Atei della Storia) non accettano più questa verità Idiota Precostituita e attraverso un'analisi Sociologica "Ante litteram" mettono a confronto (Realzione) le varie leggi degli stati e scoprono che spesso ciò che è giusto per uno stato non lo è per un altro, che spesso ciò che è giusto per una Religione non lo è per un altra, e da quì i Conflitti tra le fazioni.

    Ovvero: Se le leggi fossero dettate dagli DEI dovrebbero essere identiche per tutti, per stabilire su tutti lo stesso criterio di giustizia.

    Ma così non è, questo è dovuto al fatto che invece le leggi sono frutto di Convenzioni Umane.

    Quindi non sapremo mai ciò che è Vero e ciò che è Falso ma solo ciò che a noi SEMBRA VERO o ciò che a NOI CONVIENE FAR SEMBRARE VERO.

    La verità e perciò RELATIVA ... ovvero in CONTINUA trasformazione in "ESSERE" Mutevole.

    Se vogliamo trovare un criterio UNICO valido per tutti ci dobbiamo riferire a ciò che nell'uomo è sempre presente e permane immutabile, cioè alla natura che non è soggetta alle convenzioni umane.
    A quel/Quei Valori Innati nell'Uomo sin dal Suo concepimento Placentale, e già intriso perfino nel D.N.A. delle sue Cellule.

    "Proteggendo sé stessi si proteggono gli altri, proteggendo gli altri si protegge sé stessi." (Buddha)

    Se noi osserviamo il comportamento degli esseri naturali dove la natura si manifesta spontaneamente, come negli animali per esempio, troveremo un principio inalterabile e uguale per tutti. ovvero:

    1 - Per natura è giusto ciò che piace.

    Ma se tutti prendessero come elemento determinante del loro comportamento l'interesse egoistico individuale allora inevitabilmente andremo incontro ad uno stato di natura dove l'unica legge che conta è quella della giungla, del tipo: "homo homini lupus", dove ognuno cerca di sopraffare l'altro.

    Ciò non avverrà, sostengono i sofisti, perché la stessa natura ha stabilito un ordine per cui:

    2 - E' giusto ciò che piace al più forte.

    3 - Il più forte non sarà il più forzuto ma ... colui che sa bene usare la Parola e l'Intelletto naturale, cioé il Logos e il Pensiero senza condizionamenti da parte di chi o cosa possa arbitraria-Mente produrre FESSERIE come il Bene e il Male, il Vero e il Falso, cioé da FESSERIE ETICHE prestabilite a Priori per convenienza di "ALCUNI per ALCUNI" a scapito di MOLTI.

    E in quanto a DIO ...?

    Beh! ... se Tutto proviene dall'Uomo ... in quanto: "L'uomo è la misura di tutte le cose" anche questo ipotetico Oggetto/Soggetto fa parte della Sua misura ... e in REALTA' non esiste.

    Se Protagora ci suggerisce un Relativismo sia pur moderato dall'ossequienza ad una legge Naturale che nasce con e nell'Uomo cui si deve talora obbedire per convenienza, a me Mi significa addirittura a tutti gli effetti contemplativi Filosofici: l'assenza TOTALE di ogni principio morale Precostituito a priori nel più totale Nichilismo.

    Arrivando alla conclusione, che solo il "nulla è", tramite questa sequenza logica:

    1 - l'essere non esiste perché:

    Siccome è infinito nessun luogo potrebbe contenerlo, e non può essere finito poiché gli stessi credenti che lo ipotizzano in "ESSERE" Reale lo negano come tale.

    2 - Se anche esistesse, non sarebbe conoscibile:

    Chi è all'interno dell'Essere, non può conoscerlo.
    Cioé, nessuno conosce se stesso dall'Interno di Se ... é impossibile.

    3 - Se anche fosse conoscibile, non sarebbe dicibile né comunicabile ad altri:

    Mancherebbero le parole per esprimerlo e anche se fosse esprimibile non si potrebbe comunicare se non ciò che è oggetto d'esperienza, per ciò DIO non ha un Nome ... semplice-MENTE non é una Persona ... semplice-MENTE "non é".

    La verità quindi non esiste, ogni VERO ed esaustivo sapere è impossibile, tutto è falso o incompleto, perché tutto è illusorio perché MUTEVOLE cioé RELATIVO.

    Se la verità non è raggiungibile né con i sensi ingannatori né con la ragione su quali principi certi si reggerà allora la morale dell'uomo ...?

    Quien Sabe ...?

    Se non esistono valori, principi immutabili di comportamento FORSE ognuno di noi dovrà affrontare la situazione in cui si trova e semplicemente reagire ad essa in Itinere, giorno per giorno, ora per ora, istante per istante e senza soluzioni di continuità.

    Del resto e da questa caratteristica che si distingue la VITA dalla MORTE.

    Un "ESSERE" immutabile, Eterno, Unificante, ASSOLUTO ... proprio per queste intrinseche caratteristiche unica-MENTE di base ... semplice-MENTE non è che il Nulla, l'inesistente, l'inconsistente, teorico, falso.

    La Morte stessa ha proprie tali caratteristiche qualificative comune-MENTE intese.

    La VITA invece "é" nella sua Intrinseca Natura, e non potrebbe "ESSERE" altrimenti, nemmeno Concettualmente, a parte nella Fanta-Scenza: Immobile, Fermo, Assoluto, Eterno ... ma piuttosto Esperenziabilmente Ciclico, Mutevole e perciò decisamente RELATIVAMENTE DIVENIENTE.

    Tutto nel cosmo é Vivo, E si Muove, e Muta forma, sostanza, ed Energia, senza tuttavia perdere NULLA di "SE" come il principio Fisico di Curvasier stesso ci dice: "Nulla si Crea, Nulla si Distrugge, ma Tutto si trasforma".

    Questa SI che "é" la Vita ricca di Divenire Esperenziale.
    E Nella sua Ciclicità temporale "é" anche ETERNA ed Assoluta.

    È la "Morale Naturale" della situazione VITALE che ci assoggetta e questa, per cui il dovere di ognuno e di comportarsi variando Continua-MENTE il Comportamento a seconda del Soggetto, della sua età, della sua Cultura, e delle Circostanze che gli appartiene per legge naturale.

    La natura quindi "é" la madre di ogni cosa ... "ESSERE" compreso.

    Di fronte al dramma della Vita che poi Muore, l'unica consolazione è la Parola e l'Intelletto, il Logos e il Pensiero, che acquistano valore proprio perché non esprime la Verità, nessuna Verità, ma l'Apparenza.

    Perché a mio parere, i NATURALI Pensieri Detti ... Dandovi però Retta, creano un mondo perfetto ed equa-MENTE equilibrato, dove è Sicura-MENTE bello Vivere.

    lol! lol! lol! Pasquino afro afro afro
    avatar
    vittorio ferrero

    Messaggi : 28
    Data d'iscrizione : 09.02.11

    Re: Ritratto del Dio che esiste.

    Messaggio Da vittorio ferrero il Mar Mar 22 2011, 01:42

    Ecco rivelarsi il significato delle perole del BUDDHA:

    "Non c'è niente di costante, tranne il cambiamento." __cit.Pasquino__


    dove porta il cambiamento ? qual'è la mèta ?

    io_Pasquino

    Messaggi : 138
    Data d'iscrizione : 17.02.11

    Re: Ritratto del Dio che esiste.

    Messaggio Da io_Pasquino il Mar Mar 22 2011, 21:03

    Citazione:

    "dove porta il cambiamento ? qual'è la mèta ?"

    Semmai dovesse essercene almeno una ... é certamente la Consapevolezza di "SE".
    Ovvero l'Espressione della vita.
    Se poi la vita abbia un scopo ... Quien Sabe ...? ... Vivere e basta ... credo ... finché c'é.

    Come dire: Qual'é lo scopo dell'esistenza di DIO (Semmai esistesse ... Semmai ...).

    Quien Sabe ...?

    lol! lol! lol! lol! lol! lol! Pasquino Basketball Basketball Basketball Basketball Basketball Basketball

    Contenuto sponsorizzato

    Re: Ritratto del Dio che esiste.

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Mer Apr 25 2018, 07:59