NUOVA ERA.

Cari amici benvenuti ...

questo forum ,nasce come momento di confronto ,in uno spazio libero in cui ognuno possa esprimersi al meglio, secondo ciò che sente .
Nei forum in genere la figura del moderatore se da un lato evita eccessi e conflitti , dall'altra rischia di esautorare alcune modalità di relazione , nella loro più realistica anche se a volte cruda e rozza dinamica di interazione.

Con ciò non si vuole però giustificare scontro , violenza ed offesa ,ma solo evidenziare che nel confronto un certo grado di conflittualità pare sia quasi fisiologica ed inevitabile , e che imparare da se stessi , evitando di cadere in una spirale di reazioni di attacco e difesa è un'arte imprescindibile , come basilare presupposto di una concreta maturità personale.

Nella speranza che questo forum rimanga un'isola sperimentale , autogestita ed automoderata ,proponiamo alcune linee guida che magari potrebbero garantirne un certo successo, le potete approfondire qui :

http://nuovaera.forumattivo.it/t2-16-dicembre-2010-nasce-questo-nuovo-spazio-di-condivisione-premesse

Clicca sul tasto REGISTRARE per entrare nella comunity , è gradita una piccola presentazione , quindi apri tutti le discussioni che desideri nelle aree di tuo interesse e ...............grazie di esserci !!


NUOVA ERA.

Idee, visioni, emozioni, sentimenti e sentieri a confronto.


    Anima e materia

    Condividi
    avatar
    zyg

    Messaggi : 171
    Data d'iscrizione : 29.12.10

    Anima e materia

    Messaggio Da zyg il Sab Mar 26 2011, 11:45

    Ancora non ho approfondito bene riguardo le convinzioni di Alain Connes ma ho letto e riporto questa parte di un'intervista fattagli da Odifreddi

    Alcune sue pagine, nelle quali lei descrive la sua esperienza matematica, sembrano quasi scritte da un mistico che descrive la sua esperienza religiosa. Si può considerare la matematica come una forma superiore di religione?
    "In un certo senso, direi proprio di sì. Ad esempio, invece di parlare dell'anima io parlo di un Io universale codificato nell'informazione genetica, e dell'individuo come di una realizzazione materiale di quell'Io astratto attraverso la sua interazione con il mondo della realtà fisica".
    Mi sembra di intuire che parli in un certo senso di olismo, tutto parte di tutto e interconnesso, ma al livello di materia, lo spirito diviene materiale genetico
    come l'atman e il brahman induisti, ... non so dove voglio andare a parare Smile
    avatar
    abramelin18

    Messaggi : 249
    Data d'iscrizione : 21.12.10
    Età : 75
    Località : Gradisca d'Isonzo (Go)

    Re: Anima e materia

    Messaggio Da abramelin18 il Sab Mar 26 2011, 18:22

    L'anima è l'origine della materia come l'acqua è l'origine del ghiaccio.
    Più semplice di così?
    Laughing

    io_Pasquino

    Messaggi : 138
    Data d'iscrizione : 17.02.11

    Re: Anima e materia

    Messaggio Da io_Pasquino il Mar Mar 29 2011, 18:53

    ... E all'Origine dell'Acqua che c'é ... ?


    Citazione:

    "Mi sembra di intuire che parli in un certo senso di olismo, tutto parte di tutto e interconnesso, ma al livello di materia, lo spirito diviene materiale genetico come l'atman e il brahman induisti, ... non so dove voglio andare a parare"

    Nemmeno io so dove andare a parare ...
    Ma mi sembra Duopo affermare che lo spirito si Trasformi in Materia e Viceversa.

    Daltronte la Nota Formula di Einstein lo recita Benissimo: E = mc al Quadrato.

    E = energia, espressa in joule (= N·m = W·s = kg· m²/s²);
    m = massa, espressa in chilogrammi (kg);
    c = velocità della luce, espressa in m/s (299 792 458 m/s, generalmente approssimata a 300.000 Km/s).

    Cioé ... l'Energia o Spirito ... Nello Spazio e nel Tempo diviene non solo materiale genetico ... ma anche materiale Inerte come le stelle e i pianeti soggetti alle leggi della Fisica ... materiale che viene Usato per un continuo Movimento trasformativo ... fino a raggiungere infine anche la FORMA VITALE della Genetica ... e quindi tramite il tempo Evolutivo ... alle Varie Consapevolezze e coscenze esperimentali in "ESSERE" per essere sempre di più.

    Ho sempre affermato: Che la VITA, é la migliore FORMA della Materia Meglio Riusita.

    L'ātman: l'Energia/Spirito stesso è della medesima natura della pura Coscienza e Beatitudine intesa come completezza intrinseca che non necessita di altro oltre se stessa e conferisce alle diverse individualità una natura intelligente, che anima il mondo della materia piuttosto che esserne un prodotto. (cioè capace di cognizione e analisi dei dati = Coscenza & Consapevolezza)

    "L'ātman non è soggetto alla nascita, alla decrepitezza, alla malattia ed alla morte. Esso è Realtà della più intima natura umana e d'ogni altro essere e non nasce né viene distrutto quando il corpo viene ucciso."
    (Sarva-Vedanta-Siddhanta-Sarasangraha: s. 459)

    Ovvero: Pur essendo temporaneamente fuori dal moto, l'ātman (Singolarità Nuda) è ciò che permette POI il movimento all'essere umano (Big Bang) ... cioé della VITA esperenziale nello Spazio e nel Tempo ... fino al nuovo ciclo dell'ESSERE".

    Tutto questo ... "TUTTO INTERCONNESSO" ... io lo Chiamo semplice-MENTE: NATURA.
    Qualcuno potrebbe benissimo chiamarlo DIO.
    Perché, Sapete, ha delle Affinità con l'ETERNITA' ....

    Cioé, la NATURA non é una "Creazione" di qualcuno ... ma esiste da Sempre con quelle pequliarità prima descritte: E = mc al Quadrato di Einstein.

    Cioé: Spirito (Energia) = Materia = Energia (Spirito) = Materia ... per un ciclo Evolutivo ETERNO.

    Ovvero con un: Big Bang e Big Crunch = Singolarità Nuda sensa Orizzonte degli Eventi = Viceversa ... un Ciclo ETERNO.

    Del resto la Notissima Legge della Fisica Termodinamica recita Benissimo il Suo Credo Scientificamente Accertato: "Nulla si crea e nulla si Distrugge, ma tutto si trasforma."

    Cioé, Proprio in questo consiste la prima legge della termodinamica, nota anche come principio della conservazione dell'energia, intendendo che: l'energia non può essere né creata né distrutta ma solo trasformata in un altro tipo: Q - L = DE

    Q: calore netto scambiato attraverso il contorno del sistema (Calore entrante - Calore uscente)
    L: lavoro netto scambiato in tutte le forme (lavoro uscente -lavoro entrante)
    DE: variazione dell'energia totale del sistema (Le grandezze sono espresse tutte nella stessa unità di misura che, nel sistema MKSA è il joule)

    Ed é un processo CICLICO senza soluzione di continuità ... cioé un DIVENIRE Eterno ... nello Spazio & nel Tempo.

    Ovvero: La VITA ha bisogno di un CORPO per "ESSERE" consapevole e Coscente .... alrtmenti ... altrimenti ... e Solo Energia ....

    Insomma ... DIO non può CREARE se stesso ... ma può SOLO trasformarsi ....
    Insomma ... la NATURA non può CREARE se Stessa ... ma può SOLO trasformarsi ....



    ... HA PERO' ...!


    bounce bounce bounce bounce bounce Pasquino Basketball Basketball Basketball Basketball Basketball

    P.S.

    Einstein era solito usare banconote di grosso valore come segnalibri.
    Non portava mai i calzini.
    Indossava una maglietta con l’effigie di Paperino.
    Si presentava all’università in cui insegnava infagottato in pantaloni sformati e in un maglione giallo da " venditore di birra".
    Einstein usava sempre portare una penna infilata nel collo del maglione.
    Quando Einstein sbarcò negli Stati Uniti, come tutti gli emigrati, ricevette un modulo da compilare.
    Fra le molte domande cui bisognava rispondere ce n’era una che chiedeva: "A quale razza appartieni?"

    E lui rispose: "A quella umana!"


    Ultima modifica di io_Pasquino il Mar Mar 29 2011, 20:45, modificato 2 volte
    avatar
    luomodelponte

    Messaggi : 420
    Data d'iscrizione : 17.12.10

    Re: Anima e materia

    Messaggio Da luomodelponte il Mar Mar 29 2011, 20:42

    veramente da un lato ti ammiro ,per lo sforzo che fai per mantenere o cercare di mantenere coerente le tue iperboli di pensiero logico , da un altro mi lasci perplesso , se tale ambito in finale possa essere proficuo realmente ......
    Però devo muoverti alcune critiche di logica
    Tu scrivi :"la NATURA non é una "Creazione" di qualcuno ... ma esiste da Sempre"... il concetto che sottende la parola Sempre , è la preesistenza , che si lega al concetto di eternità e di infinito , assoluto , e via di seguito ... tali concetti , a mio vedere per la nostra logica sono inesplicabili , illogici e incomprensibili , riusciamo a ipotizzare che possano esistere , ma non riusciamo a comprendere come . Pertanto dire che la NATURA è una rEALTà CHE ESISTE DA SEMPRE , è insignificante da un punto di vista logico , sebbene ammettiamo che sia così , morale della favola , in un ragionamento dimostrativo volutamente logico , tali valori non possono essere adoperati .
    Altra cosa che ancora non ho potuto metabolizzare nella mia visione esistenziale è la contiguità tra materia e spirito , siamo sicuri che l'energia è lo spirito di cui stiamo affannosamente cercando di capire la natura?? io non dico che non possa essere , ma non mi convince l'equazione energia - spirito .
    Se noi diciamo che siamo spirito , è corretto Dire che siamo energia??? cioè una forza misurabile in Jole o KW ?? e la consapevolezza che cosa è?? siamo sicuri di avere una metafisica contigua col regno materiale ? Questo regno di esistenza biologico-fisico ha una contiguità con la consapevolezza e il fattore spirituale dell'uomo?? forse no , solamente per provocazione voglio portare una similitudine , il corpo è uno specchio e la coscienza è la luce che vi si riflette , ma la luce non è dentro lo specchio , bensì fuori.
    Così come NOI come entità , non siamo dentro il corpo , nè dentro una cellula , abbiamo la sensazione di essere dentro , ma forse siamo da qualche altra parte.

    io_Pasquino

    Messaggi : 138
    Data d'iscrizione : 17.02.11

    Re: Anima e materia

    Messaggio Da io_Pasquino il Mar Mar 29 2011, 21:57

    Citazione:

    "Tu scrivi :"la NATURA non é una "Creazione" di qualcuno ... ma esiste da Sempre"... il concetto che sottende la parola Sempre , è la preesistenza , che si lega al concetto di eternità e di infinito , assoluto , e via di seguito ... tali concetti , a mio vedere per la nostra logica sono inesplicabili , illogici e incomprensibili , riusciamo a ipotizzare che possano esistere , ma non riusciamo a comprendere come . Pertanto dire che la NATURA è una rEALTà CHE ESISTE DA SEMPRE , è insignificante da un punto di vista logico , sebbene ammettiamo che sia così , morale della favola , in un ragionamento dimostrativo volutamente logico , tali valori non possono essere adoperati."

    E Invece si ... che ci piaccia o no tali valori "SONO " (da "ESSERE") stati ampiamente Dimostrati ... e ... ADOPERATI.

    ... Mi sembra che i Bombardamenti atomici di Hiroshima e Nagasaki si siano resi possibili in Virtù dell'Uso PROPRIO di Tali Principi della Fisica moderna (Purtroppo) ... per non parlare di quello che sta succedendo in questi giorni alle Centrali nucleari in Giappone.

    Per pura curiosità:
    Perfino gli antichi Egizi l'Avevano a loro modo capita l'Azione dell'Energia Fisica in Contiguità al loro DIO - RA.
    E la dimostrazione Etica - Onomantica di tale affermazione trova ancora Oggi il Suo Significato Logico perfino alla ATTUALE denominazione Fonometrica di Tale fenomeno Fisico RA-DIO-ATTIVO ... come se: l'ATTIVITA' provenga dal DIO - RA.

    Cioé, é pur Vero che le Affermazioni sono "FORTI" per Voi credenti Metà-Fisicici e Metà non so ancora cosa ... cioé credenti in Una "PERSONA" DIVINA CREATRICE ed Eterna ... ma Mi creda sulla parola se le dico che tali Mie affermazioni non "SONO" affatto Illogici e insignificanti ... come vorrebbe a torto far Credere. (Si ricordi di Hiroshima e Nagasaki)

    Vede, Già nella Teoria della Fisica Quantistica é Ipotizzata é Sperimentata l'Esistenza delle Particelle Sub Atomiche elementari che Vibrano e si Aggregano fino a Formare CORPI Propri ... materiali ... anche VIVENTI.

    Cioé, capisca bene, che la Materia e la SOMMA delle Particelle ENERGETICHE elementari Subatomiche Vibranti ... insieme Aggregate ... e conservono Massa e ... Memoria di se come gli esperimenti di Alain Aspect (1981) al laboratorio di ottica di Orsay, di Yanhua Shih (2001) dell’Università del Maryland e di Nicolas Gisin (2003) dell’Università di Ginevra, hanno confermato.
    Ovvero: La comunicazione istantanea, l’intreccio tra le particelle subatomiche (effetto noto anche con il termine tecnico di "entanglement quantistico") può essere considerato uno dei più grandi misteri della conoscenza umana: ... pur essendo un fenomeno osservabile e ripetibile, non sembra avere PER ORA una chiara spiegazione logica.
    Vale a dire: che la non località deve essere considerata una caratteristica fondamentale e irrinunciabile del mondo microscopico, che le particelle subatomiche sono capaci di comunicare tra di loro ... (VITA - Coscenza - Consapevolezza ...?) ... (?) ... istantaneamente a prescindere dalla loro distanza.



    Cioè, I CORPI VIVENTI é INERTI (Cosmo = Materia) sono fatti del movimento ENERGETICO delle Particelle di cui Sopra che sono FATTI di pura ENERGIA ... e l'ENERGIA come s'é Detto é Eterna ... ma in Continua Trasformazione ... e la Materia é la migliore tra le tante Trasformazioni Meglio Riuscita dell'Energia.

    Se Le dovesse risultare ancora impossibile Metabolizzare la Contiguità tra Materia e Spirito, considerandola ancora ... un concetto a suo vedere non logico, inesplicabile e incomprensibile ... (perchè la Materia o meglio la Sostanza che la compone e le da FORMA e stata Eternizzata) ... provi solo per un attimo a distrarsi dal mio concetto di Natura ... e si Conentri inveve sul suo DIO PERSONA e CREATORE Cosciente ed ETERNO ... non le sembra anchesso un Concetto ancora più Assurdo del Mio ...?

    (Vede che il Suo DIO PERSONA - CREATORE - sia un concetto logico vi sarebbe tutto da Ridire ... ma lo discuteremo, se vorrà farlo, in altri tempi e luoghi del Forum ... e tale discussione Comprenderà pure la Considerazione "Metaforicha" della Luce Riflessa nello specchio ... Ecc ...)

    Perché con il Suo metro di Misura ... neppure LUI: Il DIO PERSONA e CREATORE Cosciente, potrebbe Essere LOGICAMENTE ETERNO ... non le pare ...?


    Tanto per Utilizzare in parte una sua frase perché Modificata:

    "Pertanto dire che DIO PERSONA e CREATORE Cosciente, è una REALTà CHE ESISTE DA SEMPRE , è insignificante da un punto di vista logico, sebbene ammettiamo che sia così, morale della favola, in un ragionamento dimostrativo volutamente logico, tali valori non possono essere adoperati." ...

    ... tanté che con tali Valori Metafisici non si é CREATO mai nulla di utile e di buono PRATICA-MENTE perché il Concetto stesso non é Adoperabile affatto, tranne che per Funzioni di Mera ed Ingenua "Fede" nel Nulla ...

    Ma allora Lei perché lo fa, ed Insiste ...?

    Vede, che il Suo DIO PERSONA e CREATORE Cosciente ... debba necerraria-MENTE essere una mera Ipotesi MAI DIMOSTRATA ... da NESSUNO in NESSUNA Epoca storica sino ad ORA (Se non In Mera Fede religiosa), ma sola-Mente IPOTIZZATA in "ESSERE" come pura Teoria METAFICA indimostrata, le dovrebbe esser Noto.

    Mentre la mia "NATURA" ... non DEVE "ESSERE" Dimostrata da qualquno, e Chiunque non deve crederle per "FEDE" ... essa si Dimostra da "SE" e per "SE" da ... sempre ... é cioé ETERNA ... Oddio mi scusi per la Frase ... mi ricordo che é illogico per lei ...

    ... vabbe và: ... dalla Notte dei tempi le calza meglio ...? ... dal Principio dei Tempi ...? ... da Miliardi di Miliardi di Milirdi ... di ... (...) ... di anni, le va Meglio ..? ... Guardi ... sennò faccia lei a suo giudizio: e le dia una DATA di INIZIO a tale processo ciclico ... se na ha una ...

    Cioé mi scusi ... se "Nulla si crea e nulla si distrugge, ma Tutto si trasforma" ... non deve "Prendersela" con me ... ma con il Sig. Antoine-Laurent de Lavoisier ... ideatore di una Simile (A suo Dire Forse) Strampalata Idea Fisica ... io mi ci sono solo concettualmemente ispirato ... se frequentassi ancora i corsi di Fisica ... mi insegnerebbero sicura-MENTE ancora questi principi fisici e in tal maniera Intesa.

    FORSE: Che ci sia un DIO veramente ETERNO ... ed una NATURA ugualmente ETERNA, che Coesistono Insieme ...?

    Io non credo ... non s'era detto da qualche parte ... che Tutto é UNO ... e che quest' UNO é per TUTTO ...?

    La materia per lei non Fa parte del Tutto ...?
    Se la materia non é Contigua col suo "Creatore" Energetico/Particelle ... con "COSA" e contigua ...?
    Se Essa non Proviene dal "SE" dell'UNO Cosmico ... da dove Proviene ...?
    Cioé se é un "CREATO" ... é stato creato da ... CHI ... con ... COSA ...?
    Non mi dirà che Coso li ... Il Creatore ... crea dal Nulla ...? ... non le sembrerebbe Assurdo ...?
    Non mi dirà che Coso li ... Il Creatore ... ha un deposito di materiali EDILI cosmici da qualche parte e poi li Usa ... chessò forse in qualche Deposito Nascosto nel Nirvana celeste ...?

    Chissà, forse ciò che Considero NATURA, per lei é DIO ..... Quien sabe ...?
    Chissà, forse ciò che considera DIO, per me é la Natura ... Quien sabe ...?

    Ma si ricordi sempre che DIO / NATURA ... non può creare se stessa ... e non può nemmeno Suicidarsi, ma può solo Trasformarsi per NECESSITA' ... "é" cioé da "SEMPRE" ... per SEMPRE ... (Fino a prova contraria).

    Non le viene il Dubbio che possano "ESSERE" la stessa "COSA" in "ESSERE" ... per "ESSERE" sempre di più ...?

    Cioé ... mi perdoni, IO le chiedo (Con estrema educazione e sincero rispetto per le sue e altrui ipotesi) ...

    ... Ma lei ... dove vuole andare a Parare ...?

    affraid Pasquino lol!
    avatar
    zyg

    Messaggi : 171
    Data d'iscrizione : 29.12.10

    Re: Anima e materia

    Messaggio Da zyg il Mer Mar 30 2011, 14:44

    Vi leggo entrambi, e continuo anche a pensare a quello che ioho detto, ma mi chiedo senza arrivare a una risposta, una persona in coma o con gravi lesioni cerebrali, l'anima ce l'ha o no? e per anima intendendo anche qualcosa di connesso alla materia o che ne deriva da questa

    io_Pasquino

    Messaggi : 138
    Data d'iscrizione : 17.02.11

    Re: Anima e materia

    Messaggio Da io_Pasquino il Mer Mar 30 2011, 17:48

    Citazione di Pasquino:

    "Ovvero: La comunicazione istantanea, l’intreccio tra le particelle subatomiche (effetto noto anche con il termine tecnico di "entanglement quantistico") può essere considerato uno dei più grandi misteri della conoscenza umana: ... pur essendo un fenomeno osservabile e ripetibile, non sembra avere PER ORA una chiara spiegazione logica.
    Vale a dire: che la non località deve essere considerata una caratteristica fondamentale e irrinunciabile del mondo microscopico, che le particelle subatomiche sono capaci di comunicare tra di loro ... (VITA - Coscenza - Consapevolezza ...?) ... (?) ... istantaneamente a prescindere dalla loro distanza
    ."

    Perciò é solo possibile avere, una parziale visione dei fatti ... presupponendone altri.

    La materia é Coscente ...?

    Pare proprio di si.

    Seppur a livelli Microscopici - Particelle subatomiche, la materia é in grado di conservare memoria e Informazione Complete di se e della sua FORMA. (come una piccolissima parte di un intero ologramma Fotografico a cui appartiene sa fare di per se).

    Potremmo chiederci: Ma allora un cristallo di quarzo per esempio ...?... é in grado di "pensare" ...?

    Se il "Pensiero" e sinomino di Coscenza a Supporto della Consapevolezza che lo Completa ... magari da Solo no.
    Forse quando la Materia é strutturata più complessa-MENTE in un organismo Materiale nella FORMA Vivente SI.

    Per struttura si intende quelle parti necessarie affinché tale Pratica Esplicativa (Coscenza) possa compiersi COMPIUTAMENTE.

    Per esempio: Cervello, Occhi, e tutti gli altri Sensi sensibili ... strutturati In Un Corpo intero Funzionante.

    Daltra parte non é nemmeno Detto che "Singolar-MENTE" una particella seppur Subatomica non possegga in "SE" quegli Elementi BASE a Supporto di una Ipotetica "VITA" sensibile se aggregati in "SE" in una FORMA in "ESSERE" Vitale.

    E L'Animismo c'e lo Insegna Sublima-MENTE:

    L'Animismo é una Religione che attribuisce un'Anima a tutti i fenomeni naturali, un' Energia che pervade tutto l'esistente, visibile ed invisibile, causa di ogni fenomeno, della vita e della morte, della stabilità e di ogni cambiamento, intrinseca ad ogni essere vivente, uomo, animale, vegetale, o Semplicemente nella materia sia essa Solida, Liquida o Gassosa.

    Tale Filosofia chiamata di solito anche: Panpsichismo o Pampsichismo ... é perciò un concetto Filosofico che tutti gli Esseri, viventi e all'Apparenza non viventi (materia Inerte), posseggano delle capacità Psichiche.


    " Nulla va considerato come un male assoluto: altrimenti Dio non sarebbe sommamente sapiente per afferrarlo con la mente, oppure non sarebbe sommamente potente per eliminarlo."

    (Gottfried Wilhelm von Leibniz: Lettera a Magnus Wedderkopf - 1671)


    Leibniz (Goffredo Leibniz nacque a Lipsia nel 1646 - matematico, filosofo e altro) ha scoperto la matematica dei limiti ed il principio degli indiscernibili, utilizzato nelle scienze, secondo il quale due cose che appaiono uguali, e fra le quali quindi la ragione non trova differenze, sono in realtà la stessa cosa, poiché due cose identiche non possono esistere.

    Da questo principio deduce il principio di ragion sufficiente per il quale ogni cosa che è, ha una causa.

    Questo principio implica il primo, nel senso che per parlare di differenza deve esserci un motivo (vedere delle differenze, appunto), rendendo inutile operare "distinguo" a tutti i costi.

    Leibniz da il suo contributo filosofico alla metafisica basandosi sulla "Monadologia", che introduce le Monadi come "Forme Sostanziali dell'"Essere".

    Le Monadi sono delle specie di Particelle Semplici Spirituali, Eterne, non Scomponibili, Individuali (Quntica - Particelle Subatomiche): Seguono delle leggi proprie, non interagiscono MAI da Sole, ma ognuna di esse Riflette l'Intero Universo in un'Armonia prestabilita dalla Intrinseca Necessità proprio come potrebbe intendersi Oggi un Ologramma Fotografico che conserva il contenuto informativo dell'intera immagine in ogni sua MINIMA parte staccata dall'intera immagine originaria.
    (di conseguenza spezzando in più parti la lastra Fotografica é possibile ottenere da ogni pezzettino la stessa immagine tridimensionale INTERA e COMPLETA.)

    Cioé anche da una Piccolissima parte dell'Immagine separata dall'originale FORMA, si può Ricstruire l'Intera Immagine o FORMA originale compromessa (con SOLO una diminuzione del campo di vista o intensità della stessa).

    Queste monadi, vere e proprie "sostanze individuali" sono i VERI MATTONI dell'Universo e propabilmente con essi tutto si é FORMATO (Come la moderna fisica della quantistica, oggi vuole dimostrare), e tale fondamento non é solo dell'essere del mondo fisico, ma anche del suo ordine logico e razionale, sono "Enti" assolutamente semplici e singoli: "centri di rappresentazione" in cui è contenuto tutto l'universo, ma appunto sotto forma di rappresentazione, cioè in relazione alla singola monade: Cioé, pur nella loro singolarità e Individualità, è data fra le monadi una relazione, che consiste nell'esser ciascuna rappresentazione di tutte le altre, un insieme, quindi, di "rappresentazioni reciproche", anche se, come dice Leibniz, "le monadi non hanno finestre", cioè non è possibile fra di esse alcun altro tipo di relazione.

    Per i Platonici l'Anima é sempre stata vista come il Principio più semplice che si possa concepire: Cioé come una " Unità che si articola nella Molteplicità ".

    Ovvero: Mentre il "Composto" (Corpo Vivente) può Nascere (Quando si abbia Aggregazione) e Morire (Quando viene Scomposto in Particelle), l'Anima é indistruttibile, ovvero l'Informazioen complessiva della Sua FORMA ... in FORMA ENERGETICA (Particelle) é Eterna (Come la legge della Termodinamica e la Scienza della Fisica OLOGRAFIA ci Insegna).

    Secondo l'Animismo vi é: "Uno filosofico Generatore" trascendente del tutto e da da cui quindi il Mondo (Materia) e ogni essere (Vitale) provengono.

    Ne deriva che la natura é tutta pervasa da una comune Anima del mondo. (concetto anche orientale - l'anima individuale (detta Jiva) o quella universale (Ishvara, o Dio-persona).

    Per cui secondo Leibniz: Dio é l'Uomo stesso e qualunque altro corpo vivente Alieno del Cosmo, ma non Solo, sono anche Monade: le Monadi differiscono tra loro per la diversa quantità di coscienza che ogni Monade ha di "se" e di DIO al suo interno. (Grado EVOLUTIVO di Coscenza e Consapevolezza)

    Leibniz si propose di correggere la concezione di Cartesio, che aveva postulato una rigida separazione tra " Res Cogitans e Res Extensa " ... in base alla quale si avrebbe da una parte il Pensiero (o la Coscienza), e dall'altra la Materia Inerte, concepita SOLO in forma Meccanica.

    Postulare due Sostanze Diverse é per Leibniz una Visione Irrazionale, per rimediare alla quale si deve Necessariamente supporre che pure la materia apparentemente inorganica abbia proprie PERCEZIONI Psichiche.

    In Soldoni concreti: L'Anima é anchessa fatta della stessa Energia Modale con cui é Fatta tutta la materia (Particelle aggregate) ... solo in una FORMA FUNZIONALE diversa ... e alla morte del corpo (Quando il corpo o la FORMA viene Scomposto in Particelle libere) ... semplicemente si Trasforma o si Congiunge in Altro, portando con "SE" le informazioni Personali aquisite come l'Ologramma Fotografico accennato in precedenza, MA le SOSTANZE di partenza sono le stesse.
    (Per esempio potrebbe ricongiungersi al Tutto Uno Universale ... composto anchesso di quelle particelle in trattazione in continua trasformazione)

    Insomma: l'Anima - la Vita - la Coscenza - la Consapevolezza - il "SE" interiore - l' "ESSERE" ... hanno bisogno di un CORPO composto di particelle per Vivere Esperando in Itinere Evolutivo.

    Insomma Scusatemi: a questo Discorsivo Punto LOGICO in Trattazione, chi si azzarderebbe a confutare il "Pensiero" che Tutto l'Universo e Semplice-MENTE un CORPO VIVENTE in Itinere Cammino EVOLUTIVO Spazio/Temporale, per "ESSERE" un "ESSERE" sempre di più ... Coscente e Consapevole.

    ... Ovvero: Un UNICO e SOLO CORPO ESISTENTE (Forse la Fuori, c'e ne sarebbero "ESSERE" anche più di uno) vivente ASSOLUTA-MENTE RELATIVO ...

    Ma se pure fosse Possibile confutarlo ... con quali argomenti ...?

    La concezione di Leibniz era contrapposta alla tesi di Newton di un Universo costituito da un moto casuale di particelle che interagiscono secondo la sola legge di gravità. (Equilibrio)

    Infatti tale legge, secondo Leibniz, era insufficiente a spiegarne l'Ordine, la presenza di Strutture Organizzate e della Vita nell'universo e rende più Razionale del continuo intervento dell' "Orologiaio" Creatore dell'universo ipotizzato da Newton.

    La complessità e la profondità delle idee e dei concetti di questa Religione é un vero mondo in cui, come in altre religioni, le forze del male e del bene si Contrappongono Scontrandosi.

    Queste Grandi lotte Misteriose si manifestano nella natura e nel mondo materiale sottoforma di simboli che l'Animista vuole a tutti i costi Voler decifrare.

    La consapevolezza che, in un seme vi é l'Intera "Anima" della pianta e della Vita, un disegno Completo e Preciso, l'esecuzione di un progetto grandioso, il desiderio insito di vivere, Germogliare, Crescere, Fiorire, Fruttificare allo scopo di realizzare un suo simile, per " Essere " nella sua essenza Eterno, é un esempio Rappresentativo dell Complesso Spessore delle Analisi e della profondità di lettura della natura nell'Animismo.

    E' una la religione Autoctona praticata da molto, moltissimo tempo dall'Uomo ancor prima che arrivassero le Pestifere e Deficienti religioni del Libro Sacro Rivelato: l'Islam e Cristianesimo sopratutto ed altre Filosofie da strapazzo Intellettuale.

    Questa Religione non identifica la "Divinità" come essere puramente Trascendente, bensì attribuiscono proprietà Spirituali a Determinate Realtà Materiali.

    L'Animista crede in un "DIO Creatore" che mantiene (Energetica-MENTE) il perfetto ordine delle cose (Materiali), concatenadole tutte tra di loro, Cioé "DIO" (Energia) e le "Sue Creature" (Materia - Forma) sono Sostanzialmente la Stessa cosa, E come se l'ENERGIA delle Particelle, aggregandosi per Necessita proprie si Trasformino in MATERIA Esperenziale Consapevole, e che la stessa MATERIA Esperenziata si Ritrasformi in ENERGIA Unificata in un Unico "ESSERE", conservandosi così Sostanzial-Mente in Eterno. (Come la moderna Fisica dei "continui Big Bang e Big Crunch", e della Termodinamica vogliono insegnarci)

    Il suo aspetto non viene mai Antropomorfizzato, anzi é pensato come tutt'UNO con l'Intero Creato in un'idea che può rappresentare una sorta di UNIFICANTE Panteismo dell'Universale "Assoluto" ... Unificando in Sostanza quel Concetto Neuro-Biologico Mentale sulla Diversità (Pura-Mente Apparente) di " Relativo ed Assoluto" ... Unificandoli in "ESSERE"... Ovvero ... in UN UNICO "ESSERE" Coscente, Vitale e Multiforme.


    "Proprio come i fiumi scorrono da est e da ovest per confluire in un solo mare, perdendo la loro identita' di fiumi separati, così tutti gli esseri perdono la loro identità separata quando infine s'immergono nel puro essere".

    (Chandogya Upanishad)


    " Non c'é alcuna vita nel cielo (il cielo non esiste, ma Tu si), la vita é dentro di te " (Budda)


    Basketball Basketball Basketball Basketball Basketball Basketball Pasquino jocolor jocolor jocolor jocolor jocolor jocolor


    P.S.

    Anche Giacomo Leopardi per certi versi ha fatto riferimento al panpsichismo, dichiarando:

    "Che la materia pensi, é un fatto"


    Ultima modifica di io_Pasquino il Gio Mar 31 2011, 11:51, modificato 18 volte
    avatar
    vittorio ferrero

    Messaggi : 28
    Data d'iscrizione : 09.02.11

    Re: Anima e materia

    Messaggio Da vittorio ferrero il Mer Mar 30 2011, 20:35

    secondo me l'anima è un tuttuno col corpo indipendentemente dalla patologia cerebrale,finchè non avviene la morte,sia cardiaca che cerebrale.
    poi l'anima abbandona il corpo.
    il problema è che cosa sia l'anima,da cosa cioè sia composta.
    avatar
    luomodelponte

    Messaggi : 420
    Data d'iscrizione : 17.12.10

    Re: Anima e materia

    Messaggio Da luomodelponte il Sab Apr 02 2011, 01:47

    caro pasqualino , come ti ho detto in privato , avevo stilato una risposta degna delle tue considerazioni e dubbi ,ma purtroppo il maledetto pc è andato in crasch e ho perso tutto , adesso però cercherò di dire qualcosa , magari meno dettagliato e in maniera più sintetica .
    Tu hai un atteggiamento sarcastico , ma in quseto caso , immotivatamente , poichè non conoscendomi sarebbe meglio più prudenza , invece sei trincerato dietro le tue conquiste di pensiero , apprezzabili tra l'altro , dal mio punto di vista per molti, ma non per tutti gli aspetti , questo muro di reazione emotiva che metti avanti , in fondo però altro non è che pregiudizio , cioè tu parli e simuli un confronto , ma in realtà sai già di avere ragione e gli altri torto.
    Ma è normale , fa parte degli istinti di competizione di cui siamo generosamente equipaggiati.
    Dio è assolutamente un falso problema , infatti di tale ipotetica Realtà , non possiamo dire niente , poichè essendo la natura di questa astrazione , infinita , non rientra tra le cose percepibili nè comprensibili , per assioma essendo Dio L'ORIGINE e l'essenza ultima di ogni cosa è inarrivabile e inesplicabile .Qualsiasi tentativo si rivela infruttuoso e frustrante .
    Ma grazie agli insegnamenti dei Maestri dell'umanità , sappiamo che la migliore via per raggiungere il senso e significato ultimo della nostra esistenza è conoscere se stessi ,e poichè il quadro parla del pittore , attraverso la consapevolezza delle dinamiche nascoste nella vita e nel quotidiano , e la contemplazione della natura e delle sue leggi , sicuramente saremo in grado di percepire interiormente parte del segreto che è strettamente serbato , nela trama e nella logica del creato.
    QUINDI , ribadisco l'ambito di ricerca è nella nostra interiorità , nei meccanismi che ci animano , nella nostra natura profonda , nerlle nostre pulsioni , istinti e reazioni ,sentimenti ed emozioni, la filosofia pur essendo una ottima palestra , se non portiamo la consapevolezza nel nostro mondo inconscio , rimane solo esrcizio dialettico e ostentazione di saccenza.
    In merito al concetto che lei sbandiera , indebitamente ,del "SEMPRE" , poichè tale concetto , poggia sui concetti di eternità , preesistenza , assoluto , infinito e infinitesimale , e poichè tali ambiti sono per noi illogici e incomprensibili , proporrei di non abusarne , come se li comprendessi realmente , come se fosse acqua fresca .
    INFINE dove vado a parare ??? ...io lo sò , almeno credo , ma lascio a te semmai , di scoprirlo a tempo debito. Very Happy
    avatar
    luomodelponte

    Messaggi : 420
    Data d'iscrizione : 17.12.10

    Re: Anima e materia

    Messaggio Da luomodelponte il Sab Apr 02 2011, 01:52

    vittorio ferrero ha scritto:secondo me l'anima è un tuttuno col corpo indipendentemente dalla patologia cerebrale,finchè non avviene la morte,sia cardiaca che cerebrale.
    poi l'anima abbandona il corpo.
    il problema è che cosa sia l'anima,da cosa cioè sia composta.
    l'anima è pensiero più sentimento , la sua composizione credo sia immateriale , forse non è composta , se fosse materiale e composta , non sarebbe eterna , cioè noi non saremmo eterni.

    io_Pasquino

    Messaggi : 138
    Data d'iscrizione : 17.02.11

    Re: Anima e materia

    Messaggio Da io_Pasquino il Sab Apr 02 2011, 12:20

    Gentile e caro amico Luomodelponte, mi permetta di essere franco con lei, ma non la prenda come se fosse un affronto personale sarcastico, perché mi creda non lo é, forse un pò IRONICO riferendomi però allo stravolgimento del/dei significati letterari delle parole che lei frequentemente usa, mentre il sarcasmo è denotato dall'intento volontariamente beffardo dell'affermazione e mi creda non lo é.
    Vede, é possibile essere IRONICI senza essere sarcastici, e viceversa: dipende da quale valore lei attribuisce alle mie parole usate.
    Il sarcasmo è anche confuso facil-MENTE con il Cinismo: mentre il secondo è caratterizzato da una visione Nichilistica della vita e delle persone, il sarcasmo può avere invece connotazione positiva.

    In pratica l'IRONIA non è altro che l'affermazione di un qualcosa che però sta a significare il suo contrario, mentre il sarcasmo sta ad indicare un'affermazione beffarda volontaria.

    Sarà perché (Di Solito - quasi Sempre) peso le parole agli Esatti significati che esprimono ... (Forse e quì che esagero) Che per questo motivo non capisco le sue (Leggittime) affermazioni contrastanti tra di loro sottoriportate ed Ironizzo su di esse:

    Sue Citazioni:
    "Dio Infinito per necessità di cose, separato da noi esseri limitati e finiti ... Il concetto di Dio esprime l'essenza assoluta, inesplicabile di tutte le esistenze e di ogni individualità, è una Realtà insondabile ed inaccessibile"

    ".... che lei sbandiera , indebitamente, del "SEMPRE", poichè tale concetto, poggia sui concetti di eternità, preesistenza, ssoluto, infinito e infinitesimale, e poichè tali ambiti sono per noi illogici e incomprensibili, proporrei di non abusarne , come se li comprendessi realmente, come se fosse acqua fresca."


    "Dio è assolutamente un falso problema, infatti di tale ipotetica Realtà, non possiamo dire niente, poichè essendo la natura di questa astrazione,infinita, non rientra tra le cose percepibili nè comprensibili, per assioma essendo Dio L'ORIGINE e l'essenza ultima di ogni cosa è inarrivabile e inesplicabile. Qualsiasi tentativo si rivela infruttuoso e frustrante."

    "... E il pensiero fiero della sua capacità ingenuamente a volte ci sospinge in ambiti di indagine al limite delle nostre possibilità."

    "l'anima è pensiero più sentimento , la sua composizione credo sia immateriale , forse non è composta , se fosse materiale e composta , non sarebbe eterna , cioè noi non saremmo eterni." (Cioé, NOI SIAMO ETERNI)



    E Poi Sicumerica-MENTE affermare di Nuovo:


    "Quindi Dio è dentro di noi, in quanto è possibile risuonare in empatia con qualità e consapevolezze che nella natura non troviamo, (Mi permetta: Forse é SOLO lei che non c'e lo trova) ma ci è stato tramandato essere qualità e consapevolezze tipiche del Dio, orbe di tutto ciò che esistse."


    "Ma grazie agli insegnamenti dei Maestri dell'umanità, sappiamo che la migliore via per raggiungere il senso e significato ultimo della nostra esistenza è conoscere se stessi, e poichè il quadro parla del pittore ...)


    E poi ancora:

    "la filosofia pur essendo una ottima palestra, se non portiamo la consapevolezza nel nostro mondo inconscio, rimane solo esrcizio dialettico e ostentazione di saccenza."


    Ok! ... adesso ricapitoliamo un po queste SICUMERICHE SUE affermazioni pescate quà e la nei post dove ha pertecipato su questo forum:

    Cioé, le mi direbbe in sostanza:

    "Io Dico (Cioé Lei Dice): DIO é INFINITO, e siccome lo é, non dobbiamo indebitamente usare Concetti: del "SEMPRE" (Ma allora perché lei li Ha Usati ?), poichè tale concetto, poggia sui concetti di eternità, preesistenza, assoluto, infinito e infinitesimale, che sono per noi illogici e incomprensibili, DIO non é un Problema da CAPIRE anzi é un Falso problema (?) ... non c'é niente da capire su quest'Assioma (Ipotesi - Cioé potrebbe anche non esistere ?) tanto é incomprensibile, meglio non parlarne per niente sennò si confondono le Idee (a CHI ?), e sarebbe solo esercizio di saccenza, piuttosto é meglio parlare e disquire esclusivamente dell'Uomo che al suo Interno/intimo C'é DIO" e ha pure un ANIMA ETERNA, e dare retta agli insegnamenti dei Maestri dell'umanità perché questi non sono essere Saccenti (?). Non lo sono Saccenti anche se anche questi Maestri (immagino), hanno USATO il loro pensiero fiero della sua capacità e si sono spinti in ambiti di indagine al limite delle loro possibilità, ma sono però riusciti a capire la verità ultima, e che con il loro insegnamento ci fanno sapere il senso e significato ultimo della nostra esistenza è conoscere se stessi (Cioé conoscere anche DIO che é dentro di NOI ?) cioé la verità che ci appartiene."

    Sinceramente non la capisco.

    "... e poichè il quadro parla del pittore .."

    Chi sarebbe il Pittore ...? ... e i Colori, i Pennelli e la tela ... chi glielo ha dati ...?

    Forse DIO e vera-MENTE un falso problema ... nel senso che non esiste per Niente simil Personaggio Metafico.
    Ma se DIO non c'é ... come può "Essere" considereto un Creatore ...? ... Sommo Mistero ...!
    E poi Mistero dei Misteri ... se DIO non c'é ... oppure é un falso problema ... oppure se non c'é niente da capire su quest'Assioma ... chi sarebbe quel DIO che é dentro di Noi ...?

    Non mi starà dicendo, Come io affermo da anni, che il DIO a cui si riferisce lei e l'Uomo stesso ... cioé Ogni Uomo é un DIO protempore la cui "SOSTANZA" (Anima) é Eterna ...?... Eterna nella SOSTANZA come la Natura da me Ipotizzata "ESSERE" ma in Continua trasformazione ...? .... Mistero della SUA Fede e della SUA speranza ...!

    Poi mi permetta, e strano, specie se detto da lei (Si rilegga le sue Introverse citazioni soprariportate), scambiare la Saccenza (Che fa intendere di conoscere qualcosa che in realtà ignora, pedante, presuntuoso, sapientone, saputo), Scambiarla con l'Acribia ... per semplice ignoranza Del/Dei temi anche Moderni della Fisica da me trattati con Scrupoloso preciso lavoro critico Filologico; che tali argomenti non le piacciono é Fuori di Dubbio ed anche da me accettabile ... ma che non lo capisce a suo modo, e lo critica pure perché li IGNORA indebita-MENTE, invece NO!

    Quindi, nel trattare certi temi con lei d'ora in poi mi Taccio per sempre (Solo con lei), e la lascerò disquire argomenti che trattano i raggi, del Sole e di tutti gli specchi da ripulire, al fine di riflettere al massimo quello che vuole lei, in totale assenza delle mie SACCENTI considerazioni, spero che faccia altrettanto con le mie.
    (Ma così facendo, mi scusi, non trasformeremmo il Forum in un Confessionale Religioso a senso Unico alternato (specie da parte sua), e dove sarebbe il Confronto ...?

    Le prometto che SE vi sarà una prossima volta, nel "trattare" ancora tra me con lei ... mi riferirò Sbandierandoli Saccentamente, ad argomenti trattanti esclusiva-MENTE Topolino di Topolinia, Quì Quò Quà Paperino di Paperopoli, e il commissario Basettoni, (Sono un assiduo lettore dei loro fumetti) sperando che la "Cosa" le sia gradita, affettuosa-MENTE, Simpatica-MENTE, Educata-MENTE la Ossequio.

    (Ma mi raccomando la prego ... senza Nessuna Offesa personale per Nessuno, sopratutto con lei)


    Con sincera ammirazione:

    lol! lol! lol! Pasquino affraid affraid affraid

    P.S.
    "La risata è il fenomeno più sacro che esista sulla terra, perchè esso è la vetta più alta della consapevolezza. La vita intera è una grande barzelletta cosmica."
    (Osho)


    Ultima modifica di io_Pasquino il Gio Apr 07 2011, 20:04, modificato 14 volte
    avatar
    luomodelponte

    Messaggi : 420
    Data d'iscrizione : 17.12.10

    Re: Anima e materia

    Messaggio Da luomodelponte il Sab Apr 02 2011, 13:23

    carissimo Pasquino , lei è un interlocutore distinto, scherzoso al punto giusto , amabile persona e pure ottimo conoscitore della lingua , quindi mi onoro di colloquiare e capitando, anche di confliggere su queste nostre amate tematiche,e accettando con piacere le sue preziose precisazioni semantiche, in fondo lo ammetto il mio italiano è scarno e lacunoso.
    Belle cose , ho scritto , io che ne comprendo il significato e l'intento , le riapprezzo e le riquoto in toto.
    Dio è solo un concetto , una astrazione , che si riferisce ad ambiti sovralogici e intellettivamente inesplicabili , ci troviamo di fronte a qualcosa di inafferrabile , con gli strumenti del pensiero logico .Nella sua accezzione più estrema ,sebbene sia percorribile e indagabile , L'INFINITO , sin dall'inizio , ,nel silenzio più assoluto ,si fà beffe di noi .
    Se lei però facesse una ricerca dentro tutte le grandi religioni affermate , forse converrebbe con me , che l'idea di scoprire l'immanente dentro la trama della nostra struttura naturale , attreaverso la consapevolezza delle arcane e arcaiche emozioni che emergono autonomamente dall'inconscio e che guidano e animano e determinano coattivamente in una certa misura i nostri comportamente e anche pensieri, sia realistica , fruttuosa e verace
    Mi permetto di condividere descrizioni così specifiche , poichè è ciò che IO ho visto e trovato dentro di me , ma forse sbaglio e dovrei limitarmi , senza suggerire alcunchè, per non influenzare gli altrui spazi vitali , il detto che esprime tale indicazioni di ricerca è , "conosci te stesso , conoscerai Dio e l'universo".
    Con ciò cmq non voglio dire che non si debbano tentare nuove vie di concettualizzazione anche in ambiti sovralogici , ma che in ogni caso non possiamo sperare di ottenere una percezione profonda e ottimale della vita ,solo attraverso l'esercizio della logica.
    Con ciò non voglio in alcun modo limitare le consultazioni nel forum , anzi vi leggo sempre con gusto , ma solo aggiungere una prospettiva diversa.
    apresto


    Laughing

    Contenuto sponsorizzato

    Re: Anima e materia

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Sab Ott 20 2018, 02:33