NUOVA ERA.

Cari amici benvenuti ...

questo forum ,nasce come momento di confronto ,in uno spazio libero in cui ognuno possa esprimersi al meglio, secondo ciò che sente .
Nei forum in genere la figura del moderatore se da un lato evita eccessi e conflitti , dall'altra rischia di esautorare alcune modalità di relazione , nella loro più realistica anche se a volte cruda e rozza dinamica di interazione.

Con ciò non si vuole però giustificare scontro , violenza ed offesa ,ma solo evidenziare che nel confronto un certo grado di conflittualità pare sia quasi fisiologica ed inevitabile , e che imparare da se stessi , evitando di cadere in una spirale di reazioni di attacco e difesa è un'arte imprescindibile , come basilare presupposto di una concreta maturità personale.

Nella speranza che questo forum rimanga un'isola sperimentale , autogestita ed automoderata ,proponiamo alcune linee guida che magari potrebbero garantirne un certo successo, le potete approfondire qui :

http://nuovaera.forumattivo.it/t2-16-dicembre-2010-nasce-questo-nuovo-spazio-di-condivisione-premesse

Clicca sul tasto REGISTRARE per entrare nella comunity , è gradita una piccola presentazione , quindi apri tutti le discussioni che desideri nelle aree di tuo interesse e ...............grazie di esserci !!


NUOVA ERA.

Idee, visioni, emozioni, sentimenti e sentieri a confronto.


    Fondamentalismo , fanatismo ,bigottismo e ipocrisia , istinto di gregarietà ,bisogno di conferme e identità di riferimento.

    Condividi
    avatar
    luomodelponte

    Messaggi : 420
    Data d'iscrizione : 17.12.10

    Fondamentalismo , fanatismo ,bigottismo e ipocrisia , istinto di gregarietà ,bisogno di conferme e identità di riferimento.

    Messaggio Da luomodelponte il Mer Apr 06 2011, 00:49

    Il fondamentalismo deriva dal fanatismo che si fonda sul bigottismo che si rinforza dell'ipocrisia che si genera per il bisogno di appartenenza , che poggia sul bisogno di conferme , sull'istinto di affermazione, competizione e la necessità di trovare una identità di riferimento attraverso cui rapportarsi con gli altri e incassare il tanto agognato beneplacito, consenso ed approvazione.
    Il problema quindi nasce fondamentalmente dalla fede quando vissuta attraverso le relazione sociale , nel gruppo,
    L'uomo , esprime 2 realtà una interiore e una esteriore .
    Quando siamo confusi è possibile fare cose che sono in contrasto con le norme sociali condivise nel gruppo, e in quel caso si crea una doppia personalità una interiore e una esteriore , contraddistinta dal conflitto interiore e dall'IPOCRISIA esteriore , cioè dal dissimulare e nascondere le azioni ,o i pensieri e sentimenti, che sappiamo che la collettività non approverebbe .
    La chiesa in tal senso è ricolma di IPOCRISIA , ma credo sia un fenomeno comune a TUTTE le religioni, , nessuna esclusa , il BIGOTTISMO invece nasce dalla incapacità di comprendere una certa parte della dottrina e delle Scritture religiose , in quel caso si ripete a memoria tutta una serie di frasi a filastrocca , di cui al massimo riusciamo a capire solo il significato letterale o il significato teorico , senza riuscire a coglierne le molteplici implicazioni esistenziali e spirituali pratiche , la strumentalizzazione del concetto di fede da parte del potere istituzionalizzato, completa l'opera,promovendo e strutturando una fede passiva e acritica , la necessità di gregarietà o appartenenza e di socialità , fà il resto , creando una cultura di ipocrisia condivisa , sorretta da luoghi comuni e dogmi settari , in una compulsiva necessità di approvazione e in alcuni casi di esaltazione persino parossistica , nella paura di potere perdere tutti i punti di riferimento su cui si è strutturata la propria vita , più è grande questa paura e più si diventa intolleranti e suscettibili emotivamente.
    INTENDIAMOCI questo è l'aspetto patologico della religione a buon mercato , passiva e superstiziosa , diverso è per chi si sforza seriamente e fa studi personali approfonditi , leggendo con i propri occhi le scritture e sforzandosi di comprenderle, collocanndole nelle ere storiche in cui sono avvenuti , capendo le reali forze che ahnno contribuito a formare l'attuale cristianesimo, o altra religione.
    Tutto ciò è inutile illudersi si muove dentro di noi, e nessuno può pensare di esserne immune , chi più chi meno , chi per un verso chi per un altro , la natura umana è comune a tutti e tutti credo che tutti ci dobbiamo passare, ma imparare a migliorarsi, presuppone uno sforzo di onestà e sincerità con se stessi e un pò di coraggio e amore per la verità , riconoscendo le dinamiche naturali cui siamo esposti e accettandosi per rinascere a una migliore realistica e più felice vita interiore .
    salute . alien

      La data/ora di oggi è Lun Giu 18 2018, 23:38