NUOVA ERA.

Cari amici benvenuti ...

questo forum ,nasce come momento di confronto ,in uno spazio libero in cui ognuno possa esprimersi al meglio, secondo ciò che sente .
Nei forum in genere la figura del moderatore se da un lato evita eccessi e conflitti , dall'altra rischia di esautorare alcune modalità di relazione , nella loro più realistica anche se a volte cruda e rozza dinamica di interazione.

Con ciò non si vuole però giustificare scontro , violenza ed offesa ,ma solo evidenziare che nel confronto un certo grado di conflittualità pare sia quasi fisiologica ed inevitabile , e che imparare da se stessi , evitando di cadere in una spirale di reazioni di attacco e difesa è un'arte imprescindibile , come basilare presupposto di una concreta maturità personale.

Nella speranza che questo forum rimanga un'isola sperimentale , autogestita ed automoderata ,proponiamo alcune linee guida che magari potrebbero garantirne un certo successo, le potete approfondire qui :

http://nuovaera.forumattivo.it/t2-16-dicembre-2010-nasce-questo-nuovo-spazio-di-condivisione-premesse

Clicca sul tasto REGISTRARE per entrare nella comunity , è gradita una piccola presentazione , quindi apri tutti le discussioni che desideri nelle aree di tuo interesse e ...............grazie di esserci !!


NUOVA ERA.

Idee, visioni, emozioni, sentimenti e sentieri a confronto.


    INCONOSCIBILITA' DI DIO .

    Condividere
    avatar
    luomodelponte

    Messaggi : 420
    Data d'iscrizione : 17.12.10

    INCONOSCIBILITA' DI DIO .

    Messaggio Da luomodelponte il Ven Lug 15 2011, 19:59

    2 Una goccia del ribollente oceano della Sua infinita misericordia ha abbellito tutta la creazione con l'ornamento dell'esistenza e un soffio sprigionatosi dal Suo incomparabile Paradiso ha rivestito tutti gli esseri col manto della Sua santità e della Sua gloria.
    Un'emanazione dell'insondabile profondità della Sua Volontà sovrana e onnipresente ha, dal nulla assoluto, tratto all'esistenza una creazione infinita nella sua portata e immortale nella sua durata. Le meraviglie della Sua munificenza non potranno mai cessare e il rivolo della Sua grazia misericordiosa non potrà mai essere arrestato.
    Il processo della Sua creazione non ha avuto principio e non può aver fine.
    3 In ogni epoca e in ogni ciclo Egli ha ricreato ogni cosa per mezzo della risplendente luce irradiata dalle Manifestazioni della Sua meravigliosa Essenza, sì che nulla di tutto ciò che nei cieli e sulla terra riflette i segni della Sua gloria , resti privo del flusso della Sua misericordia o disperi di ottenere la pioggia dei Suoi favori.
    Le meraviglie della Sua grazia illimitata abbracciano tutto! Mirate come abbiano pervaso l'intera creazione. Tale è la loro virtù che non si può trovare un solo atomo dell'universo intero che non proclami le prove del Suo potere, che non glorifichi il Suo santo Nome o non sprigioni la sfolgorante luce della Sua unità.
    La Sua creazione è tanto perfetta e vasta che nessun intelletto, per quanto vivo, e nessun cuore, per quanto puro, possono afferrare la natura della più insignificante delle Sue creature, tanto meno penetrare il mistero di Colui Che è l'Astro della Verità e l'Essenza invisibile e inconoscibile.
    Le concezioni dei più devoti mistici, le mète raggiunte dai più progrediti fra gli uomini, le lodi più alte che lingua o penna umana possano innalzare sono tutti prodotti della mente finita dell'uomo e circoscritti dalle sue limitazioni.
    Diecimila Profeti, ciascuno dei quali un Mosè, sono attoniti sul Sinai della ricerca per il Suo diniego: «Non Mi vedrai!», mentre una miriade di Messaggeri, tutti della grandezza di Gesù, sui loro troni celesti sono sgomenti per l'interdizione: «Non afferrerai mai la Mia Essenza!».
    Da tempo immemorabile Egli è stato velato nella santità ineffabile del Suo eccelso Essere e continuerà eternamente a essere avvolto nell'impenetrabile mistero della Sua Essenza inconoscibile.

    (Bahà'u'llàh, Spigolature)


    110 Infatti, anche se raggiungessero l'ultimo obiettivo della loro ricerca e del loro conseguimento di Dio, sarebbero giunti soltanto a una dimora eretta nel loro stesso cuore.
    Come potrebbero dunque sperare di salire a quei reami che non sono stati disposti per loro o creati per il loro stadio? No, anche se viaggiassero per tutta l'eternità, non raggiungerebbero mai Colui Che è l'intimo Cuore dell'esistenza e l'Asse dell'intera creazione, Colui dalla Cui Destra sgorgano mari di magnificenza, dalla Cui Sinistra fluiscono fiumi di possanza, la Cui corte e la Cui sede nessuno può sperare di raggiungere!
    Infatti, Egli dimora nell'arca del fuoco, attraversa l'oceano del fuoco nella sfera del fuoco e incede nell'atmosfera del fuoco.
    Come potrà entrare nel fuoco o avvicinarsi ad esso colui che è stato forgiato di elementi contrari? Se lo facesse, brucerebbe all'istante.

    (Bahà'u'llàh, Gemme di misteri divini)


      La data/ora di oggi è Lun Ott 23 2017, 09:04