NUOVA ERA.

Cari amici benvenuti ...

questo forum ,nasce come momento di confronto ,in uno spazio libero in cui ognuno possa esprimersi al meglio, secondo ciò che sente .
Nei forum in genere la figura del moderatore se da un lato evita eccessi e conflitti , dall'altra rischia di esautorare alcune modalità di relazione , nella loro più realistica anche se a volte cruda e rozza dinamica di interazione.

Con ciò non si vuole però giustificare scontro , violenza ed offesa ,ma solo evidenziare che nel confronto un certo grado di conflittualità pare sia quasi fisiologica ed inevitabile , e che imparare da se stessi , evitando di cadere in una spirale di reazioni di attacco e difesa è un'arte imprescindibile , come basilare presupposto di una concreta maturità personale.

Nella speranza che questo forum rimanga un'isola sperimentale , autogestita ed automoderata ,proponiamo alcune linee guida che magari potrebbero garantirne un certo successo, le potete approfondire qui :

http://nuovaera.forumattivo.it/t2-16-dicembre-2010-nasce-questo-nuovo-spazio-di-condivisione-premesse

Clicca sul tasto REGISTRARE per entrare nella comunity , è gradita una piccola presentazione , quindi apri tutti le discussioni che desideri nelle aree di tuo interesse e ...............grazie di esserci !!


NUOVA ERA.

Idee, visioni, emozioni, sentimenti e sentieri a confronto.


    L’èra dell’unità .

    Condividere
    avatar
    admin
    Admin

    Messaggi : 191
    Data d'iscrizione : 16.12.10
    Età : 62
    Località : catania

    L’èra dell’unità .

    Messaggio Da admin il Dom Ago 28 2011, 19:07

    Nel 1848 nella Persia di allora, nasceva la Fede bahá’í, proseguimento e compimento delle antiche rivelazioni religiose. Essa annunciava l’inizio dell’èra dell’unità del genere umano.
    In un secolo e mezzo il mondo si è trasformato più rapidamente e più radicalmente che in tutti i millenni precedenti. Nel campo della scienza, della tecnologia e delle comunicazioni, straordinari progressi hanno permesso l’avverarsi di sogni irrealizzabili, hanno aperto possibilità impensate, hanno messo a stretto contatto continenti e culture così lontane. Nel contempo però sono sorti problemi economici, ecologici, sociali e politici, risolvibili unicamente nella loro globalità e su un piano esclusivamente sovranazionale.
    L’umanità si trova perciò divisa tra entusiasmi e scoraggiamenti, fra speranze di pace e timori di annientamento totale. Le popolazioni del globo sono diventate una comunità che condivide la medesima sorte e che deve innanzitutto imparare a vivere e ad agire come società mondiale. E perché possano organizzare il futuro con successo esse devono prendere sempre più coscienza della loro unità organica.
    Questa crescente convinzione che l’umanità è una, appare importante presupposto ed orientamento per il mondo intero che riflette sul proprio futuro.
    Bahá’u'lláh, Fondatore della Fede bahá’í, proclamando “l’unità nella diversità” afferma risolutamente che essa è una risorsa e un tesoro prezioso che salvaguarda e incoraggia le caratteristiche specifiche dei popoli e delle culture,ognuna al servizio dell'intera umanità.
    E’ pertanto indispensabile che gli esseri umani prendano coscienza del fatto che gli sconvolgimenti che scuotono il nostro pianeta , sono inevitabili e fanno parte di un irresistibile processo che gradatamente condurrà il mondo all’unificazione.
    L’umanità infatti non può scegliere altro che l’unità.
    Bahá’u'lláh afferma: “Le forze che condurrano a questa unità sono così possenti che nessun ostacolo, per insormontabile che possa sembrare, né alcuna opposizione, potranno impedire che ciò avvenga”.
    Con un atto di volontà congiunta, tramite la consultazione e grazie a un’azione energica e solidale, l’umanità può decidere se vuole conseguire l’unità ora oppure costretta nella morsa delle necessità ed emergenze a seguito di disastri e sempre maggiori sofferenze. Spetta a lei la decisione.
    Il destino della razza umana è l’unificazione. Il suo avvenire, e quello di ogni singola nazione e di ogni singolo individuo , sono inseriti nella prospettiva di un nuovo ordine mondiale.
    La scienza e la tecnologia possono contribuire notevolmente al conseguimento di questo obiettivo. Ma è altresì importante che queste forze siano guidate da norme spirituali ed etiche, universalmente riconosciute. La Fede Bahá’í afferma che la natura umana è fondamentalmente sprirituale: tale natura eccelle e si distingue da tutte le altre forme di vita conferendo all’essere umano la capacità di sviluppare ed utilizzare le proprie possibilità materiali e intellettive, con saggezza, equilibrio e moderazione, per l'evoluzione ed il bene collettivo.

    Sono oltre cent’anni che Egli rivolse all’umanità le seguenti parole: “Questo pugno di polvere, il mondo, è un’unica dimora per tutti, lasciate che vi regni l’unità”.


      La data/ora di oggi è Lun Ott 23 2017, 09:16