NUOVA ERA.

Cari amici benvenuti ...

questo forum ,nasce come momento di confronto ,in uno spazio libero in cui ognuno possa esprimersi al meglio, secondo ciò che sente .
Nei forum in genere la figura del moderatore se da un lato evita eccessi e conflitti , dall'altra rischia di esautorare alcune modalità di relazione , nella loro più realistica anche se a volte cruda e rozza dinamica di interazione.

Con ciò non si vuole però giustificare scontro , violenza ed offesa ,ma solo evidenziare che nel confronto un certo grado di conflittualità pare sia quasi fisiologica ed inevitabile , e che imparare da se stessi , evitando di cadere in una spirale di reazioni di attacco e difesa è un'arte imprescindibile , come basilare presupposto di una concreta maturità personale.

Nella speranza che questo forum rimanga un'isola sperimentale , autogestita ed automoderata ,proponiamo alcune linee guida che magari potrebbero garantirne un certo successo, le potete approfondire qui :

http://nuovaera.forumattivo.it/t2-16-dicembre-2010-nasce-questo-nuovo-spazio-di-condivisione-premesse

Clicca sul tasto REGISTRARE per entrare nella comunity , è gradita una piccola presentazione , quindi apri tutti le discussioni che desideri nelle aree di tuo interesse e ...............grazie di esserci !!


NUOVA ERA.

Idee, visioni, emozioni, sentimenti e sentieri a confronto.


    Limitare gli eccessi di ricchezza e povertà.

    Condividere
    avatar
    admin
    Admin

    Messaggi : 191
    Data d'iscrizione : 16.12.10
    Età : 62
    Località : catania

    Limitare gli eccessi di ricchezza e povertà.

    Messaggio Da admin il Ven Feb 10 2012, 01:48

    È molto importante limitare le ricchezze, ma è anche importante limitare la povertà. Entrambi gli estremi non sono buoni; il porsi sulla via di mezzo è desiderabile. È il diritto di un capitalista possedere una grande fortuna ma è ugualmente giusto che il suo operaio abbia mezzi sufficienti all'esistenza.
    Un finanziere con ricchezze colossali non dovrebbe esistere se accanto a lui si trova un povero in assoluto bisogno. Quando vediamo che si permette alla povertà di raggiungere condizioni d'estrema inedia, possiamo esser certi che esiste la tirannia.
    L'umanità deve darsi da fare nei riguardi di questo problema e non indugiare oltre a cambiare le condizioni che impongono le sofferenze di una miseria logorante a una grande parte della popolazione.
    I ricchi devono dare parte della loro opulenza, devono intenerirsi il cuore coltivando una sensibilità alla compassione, preoccupandosi degli afflitti che soffrono per mancanza delle necessità essenziali alla vita. Dovranno essere create delle leggi speciali intese a regolare questi estremi di ricchezza e di bisogno. I membri del governo debbono tenere in considerazione la legge di Dio quando preparano piani per l'amministrazione dei popoli. I diritti dell'umanità debbono essere custoditi e mantenuti; i governi dei vari paesi debbono conformarsi alle Leggi Divine che garantiscono la giustizia uguale per tutti.
    Questa è la sola via che permetterà l'abolizione del deplorevole eccesso di ricchezza e della miserevole, demoralizzante e degradante povertà. Fintanto che ciò non verrà fatto, la Legge di Dio non sarà obbedita.
    (Abdu'l-bahà, La saggezza di 'Abdu'l-Bahá)


      La data/ora di oggi è Mar Nov 21 2017, 20:36