NUOVA ERA.

Cari amici benvenuti ...

questo forum ,nasce come momento di confronto ,in uno spazio libero in cui ognuno possa esprimersi al meglio, secondo ciò che sente .
Nei forum in genere la figura del moderatore se da un lato evita eccessi e conflitti , dall'altra rischia di esautorare alcune modalità di relazione , nella loro più realistica anche se a volte cruda e rozza dinamica di interazione.

Con ciò non si vuole però giustificare scontro , violenza ed offesa ,ma solo evidenziare che nel confronto un certo grado di conflittualità pare sia quasi fisiologica ed inevitabile , e che imparare da se stessi , evitando di cadere in una spirale di reazioni di attacco e difesa è un'arte imprescindibile , come basilare presupposto di una concreta maturità personale.

Nella speranza che questo forum rimanga un'isola sperimentale , autogestita ed automoderata ,proponiamo alcune linee guida che magari potrebbero garantirne un certo successo, le potete approfondire qui :

http://nuovaera.forumattivo.it/t2-16-dicembre-2010-nasce-questo-nuovo-spazio-di-condivisione-premesse

Clicca sul tasto REGISTRARE per entrare nella comunity , è gradita una piccola presentazione , quindi apri tutti le discussioni che desideri nelle aree di tuo interesse e ...............grazie di esserci !!


NUOVA ERA.

Idee, visioni, emozioni, sentimenti e sentieri a confronto.


    Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Condividi

    gigliodoro

    Messaggi : 4
    Data d'iscrizione : 31.12.10

    Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Messaggio Da gigliodoro il Mer Gen 05 2011, 00:47

    Salve a tutti , mi è capitato questo video per le mani e lo giro in questo forum , guardatelo e traete le debite conclusioni , forse i nostri figli stanno pagando e pagheranno un prezzo doloroso per la nostra incompetenza e trascuratezza???

    http://video.libero.it/app/play/index.html?id=47b792a519628d0d03acc1e0fc9461f0&ssonc=422520777
    avatar
    Kame

    Messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 19.12.10
    Età : 55
    Località : Roma o quasi

    Re: Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Messaggio Da Kame il Mer Gen 05 2011, 01:44

    Mi auguro di no e avendo una figlia ho cercato e cerco quando viene fuori l'argomento di illustrare bene cosa succede una volta assunta la sostanza stupefacente a prenscindere da quale essa sia. Danni irreversibili a livello specialmente cerebrale e conseguente morte.
    Poi si fa di tutto ma il futuro non si può ipotecare, il mio mestiere di padre finisce dove inizia la libertà di figlia. Certamente mi riferisco a dopo che ha appreso la mia istruzione e quando farà da sola.

    gigliodoro

    Messaggi : 4
    Data d'iscrizione : 31.12.10

    Re: Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Messaggio Da gigliodoro il Mer Gen 05 2011, 02:45

    Kame ha scritto:Mi auguro di no e avendo una figlia ho cercato e cerco quando viene fuori l'argomento di illustrare bene cosa succede una volta assunta la sostanza stupefacente a prenscindere da quale essa sia. Danni irreversibili a livello specialmente cerebrale e conseguente morte.
    Poi si fa di tutto ma il futuro non si può ipotecare, il mio mestiere di padre finisce dove inizia la libertà di figlia. Certamente mi riferisco a dopo che ha appreso la mia istruzione e quando farà da sola.

    apparentemente dici giusto , ma io intanto metterei l'esame del capello obbligatorio a scuola , poi noi genitori mentre per la droga siamo guardingui , per l'alcol siamo permissivi , e oggi a quel che mi risulta , i giovani stanno insieme solo se sono brilli e allegrotti , si dievrtono , ridono e si lascaino andare solo con l'ausilio della bottiglia , mi pare di intravedere non solo danni cerebrali come è confermato nel video , ma anche il protrarsi di atteggiamenti infantili e di mai ragiunta maturaità , e qiella dell'alcol è oramai una vera piaga.
    ciao e grazie della tua gentile risposta.
    avatar
    Giostella2

    Messaggi : 116
    Data d'iscrizione : 18.12.10
    Età : 39
    Località : Abruzzo

    Re: Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Messaggio Da Giostella2 il Sab Gen 08 2011, 01:35

    gigliodoro ha scritto:Salve a tutti , mi è capitato questo video per le mani e lo giro in questo forum , guardatelo e traete le debite conclusioni , forse i nostri figli stanno pagando e pagheranno un prezzo doloroso per la nostra incompetenza e trascuratezza???

    http://video.libero.it/app/play/index.html?id=47b792a519628d0d03acc1e0fc9461f0&ssonc=422520777

    Ho visto il video che hai indicato, tra l'altro la persona che l'ha messo nel in quella propria videogallery di libero, è anche un mio amico, ma seguire tutti i video delgi amici è davvero impossibile, faccio aprte anche io della community di libero ed utilizzo questo stesso nick .... é un video interessante e credo che una buona istruzione anche nelle scuole sia davvero necessaria, ma da figlia (purtroppo madre non lo sono ancora quindo posso solo esprimere il mio parere di figlia) non mi sento di colpevolizzare i genitri. Ogni genitore fa di tutto per i propri figli, fa tutto ciò che può, fa l'impossibile per far camminare il proprio figlio sempre sulla giusta strada, ma a volte i ragazzi sono testardi e seguirli sempre e ovunque è umanamente impossibile .... Kame in poche parole ha già detto l'essenziale di ciò che potrebbe essere un giusto pensiero, il suo compito di genitore finisce laddove inizia la libertà del proprio figlio ... Attraverso la mano di Dio, noi doniamo la vita ai nostri figli, ma loro non sono di nostra proprietà e purtroppo non siamo Dio ... il nostro dovere di genitori purtroppo ha un limite ... per me i miei genitori hann fatto tutto, il resto sono io che l'ho fatto, io ho portato a compimento con la mia volontà ciò che loro mi hanno insegnato, io ho capito il loro punto di vista ed anche se non sempre coincideva con il mio è stata la mia intelligenza e la mia coscienza ad indicarmi quella strada che ra anche nel desiderio dei miei genitori ... Spero di aver fatto capir ciò che intendevo dire ... Un sorriso immenso, dalla piccola Gio.
    avatar
    occhi_che_sorridono

    Messaggi : 83
    Data d'iscrizione : 19.12.10
    Età : 46
    Località : Prov di Milano

    Re: Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Messaggio Da occhi_che_sorridono il Lun Gen 10 2011, 16:17

    Condivido totalmente il pensiero della piccola Gio al riguardo..aggiungo solo che purtroppo nella nostra società dove lavorare entrambi è quasi d'obbligo, dove i figli fanno il tempo pieno e poi mille attività organizzate, dove il tempo e la qualità dello stesso che si passa coi proprio figli è sempre minore, spesso si fa l'errore di compensare la mancanza di presenza fisica concedendo loro tutto o quasi, sommando errore ad errore...non sono ancora genitore e non vuole essere un giudizio il mio solo una constazione di quello che vivo e vedo nella vita di ogni giorno.
    Un sorriso ^_^
    Susi
    avatar
    moon

    Messaggi : 6
    Data d'iscrizione : 09.01.11

    Re: Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Messaggio Da moon il Lun Gen 10 2011, 19:51

    buona sera a tutti, concordo a pieno con le vostre affermazioni, i ragazzi forse per timidezza o perche non son abituati a dialogare perche sempre al pc o al cellulare, hanno bisogno di un qualcosa come l'alcool che gli toglie la paura, gli da sicurezza e credono di apparire più simpatici agli occhi del gruppo e soprattutto alle ragazze ma non sanno che alla lunga il corpo ne risente, provocando danni permanenti. io cerco di spiegare ai miei figli come bisogna comportarsi ed evitare determinate cose ma sta a loro non rovinarsi l'esistenza non possiamo essere sempre li a proteggerli 24 ore su 24 anche se vorremmo farlo, possiamo soltanto cercare di consigliare loro una retta via da seguire per evitare situazioni sgradevoli
    avatar
    admin
    Admin

    Messaggi : 191
    Data d'iscrizione : 16.12.10
    Età : 63
    Località : catania

    Re: Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Messaggio Da admin il Lun Gen 10 2011, 20:40

    barbara ha scritto:buona sera a tutti, concordo a pieno con le vostre affermazioni, i ragazzi forse per timidezza o perche non son abituati a dialogare perche sempre al pc o al cellulare, hanno bisogno di un qualcosa come l'alcool che gli toglie la paura, gli da sicurezza e credono di apparire più simpatici agli occhi del gruppo e soprattutto alle ragazze ma non sanno che alla lunga il corpo ne risente, provocando danni permanenti. io cerco di spiegare ai miei figli come bisogna comportarsi ed evitare determinate cose ma sta a loro non rovinarsi l'esistenza non possiamo essere sempre li a proteggerli 24 ore su 24 anche se vorremmo farlo, possiamo soltanto cercare di consigliare loro una retta via da seguire per evitare situazioni sgradevoli

    qua il discorso cara barbara si fà ancora più complesso , io per brevità , direi che l'alcol , viene adoperarto per perdere consapevolezza e potere in qualche modo interagire col gruppo , ma il danno a questo punto è doppio , uno per il corpo che si ammala velocemente , e due la mancata crescita personale , e tre che i rapporti creati con tale modalità si rivelano fragili e fonte di facili travisamente e conflitti , il tutto in un ambiente di immaturità spirituale , quindi non solo si conduce un'esistenza i cui obiettivi vengono colmati attraverso un continuo sfuggire e nascondere la propria condizione , ma così facendo negli anni si scopre di avere rinunciato e perduto per la troppa comodità tutte le occasioni di crescita edificazione di se stessi, continuando a confrontarsi su un terreno oramai condiviso , accettato e consolidato di presupposti e valori franosi e tutto sommato inesistenti .
    E' vero che stare insieme spesso non è facile , stabilire una comunicazione adeguata e consona alle necessità ed equilibrata, è vero che un pò tutti siamo individualisti e chiusi , ma è anche vero che la strada più breve in realtà è la strada sbagliata per eccellenza, senza ombra di dubbio.
    Per non parlare dell'abisso della tossicodipendenza.
    ciao
    avatar
    Luciferum

    Messaggi : 10
    Data d'iscrizione : 16.01.11

    Re: Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Messaggio Da Luciferum il Dom Gen 16 2011, 18:10

    parlo da figlia.

    Al di là della generalizzazione di mancata volontà di crescita spirituale,al fine di mantenere atteggiamenti infantili e trovarsi a proprio agio con chi ci circonda, esistono anche le eccezioni.

    Di queste eccezioni vi parlerò, di quei giovani che sono molto più svegli e più tormentati spiritualmente che non si fanno le canne per omologarsi,per esprimersi meglio.

    Parlo di persone che nella vita reale cercano il vero dialogo con l'altro, un'amicizia pura e sincera,e di coltivare i propri interessi.
    Parlo di giovani bombardati da un pessimismo generale,'non è facile trovare lavoro' 'non entrerai in quella università perchè è pieno di raccomandati' 'tanto la riforma verrà approvata,a che serve dibatterne ancora' , parlo di giovani che hanno anche problemi personali,variabili,ma spesso derivano da una famiglia che non c'è, da dei genitori che non parlano,che credono che solo con i soldi si dimostri l'affetto, da genitori che parlano di certe esperienze come 'premature' o 'pericolose' non sapendone in realtà nulla, parlo di genitori ignoranti,presuntuosi,violenti,buonisti,egoisti.

    Ad un certo punto un giovane si rende conto di una cosa,che voi siete persone tali e quali a noi.
    Forse col tempo voi genitori lo dimenticate, oppure no, ma tutti prima o poi ci rendiamo conto che voi non avete altri meriti che averci generato e darci un sostegno economico.

    Avete la presunzione di credere che ciò che fate ,per voi è la cosa più giusta da fare, ma per noi spesso non lo è.
    Siamo persone diverse, e non posso credere che ad uno sconosciuto voi comprate delle nuove scarpe in segno di affetto.
    Non posso credere che ad uno sconosciuto voi facciate un discorso sull'erba in segno di affetto.

    L'argomento è molto vasto, non voglio uscire dal tema se non interpellata.
    Ma ad un certo punto, i giovani di cui parlo io,hanno voglia di provare e sperimentare, anche da soli,le droghe.

    C'è un'enorme distinzione tra l'uso di droghe leggere e pesanti.
    Difficile che una persona intelligente abusi di droghe pesanti,perchè sta determinando la sua scappatoia mentale,cosa che, un ragazzo dotato di un minimo di voglia di vivere e di riscatto, non vuole fare se non per sperimentare.
    Le droghe leggere,ci rilassano,in un momento in cui magari lo stress è molto alto, o semplicemente ci piace il gusto.
    Una cosa è l'abuso, una è l'utilizzo saltuario.
    L'abuso diventa uno stile di vita,che non determina povertà spirituale,anzi,tutto l'opposto.
    Vi sono religioni infatti,che si servono della cannabis per le meditazioni,lo stesso,fanno alcuni di noi(giovani).

    Per cui, ai vostri figli è inutile che diciate di non provarci,ed è inutile rinchiuderli in casa se scoprite che fumano o bevono,gli darete solo spunto per farlo,semplicemente perchè voi non riuscite ad accettare il loro modo di fare,e il loro continuo cambiamento,in cerca di una stabilità che voi non potete dargli.
    avatar
    Kame

    Messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 19.12.10
    Età : 55
    Località : Roma o quasi

    Re: Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Messaggio Da Kame il Dom Gen 16 2011, 23:29

    IN effetti si tratta soltanto di semplice informazione che ogni buon genitore è tenuto a dare come per es. il lavarsi i denti. Il non lavarsi i denti porta a problematiche relative e interventi dal dentista.
    L'abusare del cibo e in special modo di alimenti di se già eccitanti è lo stesso discorso, porta una problematica. L'uso o l'abuso di droghe di qualunque tipo porta con se una problematica irreversibile a livello cerebrale. Detto questo si è detto tutto. Ogni individuo più che esser figlio dei propri genitori (anche) è figlio della sua età ma non per questo tutti debbono fare quelle esperienze. Il senso che si dovrebbe instillare nei figli è quello che porta ciascuno ad essere l'artefice delle sue scelte ma anche il responsabile. I figli non vanno considerati cosa propria, questo succedeva 100 anni fa, oggi non solo ci sono figli della loro epoca ma anche genitori della loro epoca.
    Ogni atto che parte dalla volontà è impossibile da determinare e ancor di più da evitare (parlo come genitore nei confronti di suo figlio) ma ciò non toglie che la prevenzione ci debba essere.
    avatar
    Luciferum

    Messaggi : 10
    Data d'iscrizione : 16.01.11

    Re: Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Messaggio Da Luciferum il Lun Gen 17 2011, 02:41

    Kame ha scritto:IN effetti si tratta soltanto di semplice informazione che ogni buon genitore è tenuto a dare come per es. il lavarsi i denti. Il non lavarsi i denti porta a problematiche relative e interventi dal dentista.
    L'abusare del cibo e in special modo di alimenti di se già eccitanti è lo stesso discorso, porta una problematica. L'uso o l'abuso di droghe di qualunque tipo porta con se una problematica irreversibile a livello cerebrale. Detto questo si è detto tutto. Ogni individuo più che esser figlio dei propri genitori (anche) è figlio della sua età ma non per questo tutti debbono fare quelle esperienze. Il senso che si dovrebbe instillare nei figli è quello che porta ciascuno ad essere l'artefice delle sue scelte ma anche il responsabile. I figli non vanno considerati cosa propria, questo succedeva 100 anni fa, oggi non solo ci sono figli della loro epoca ma anche genitori della loro epoca.
    Ogni atto che parte dalla volontà è impossibile da determinare e ancor di più da evitare (parlo come genitore nei confronti di suo figlio) ma ciò non toglie che la prevenzione ci debba essere.


    prevenire è meglio che curare.
    ispirare i propri figli a raggiungere una coscienza critica è la cosa più ammirevole che può fare un genitore. baci
    avatar
    luomodelponte

    Messaggi : 420
    Data d'iscrizione : 17.12.10

    Re: Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Messaggio Da luomodelponte il Lun Gen 17 2011, 04:40

    xlucifero

    Certamente le osservazioni che fai , sulla presunta maturità di questa generazione di genitori sono a mio avviso più che veritiere , ciò che il genitore non ha saputo adempiere , in un certo senso si rifelette pesantemente sulla crescita spirituale dei figli , e così l'incapacità di una generazione viene pienamente ereditata in termini di confusione e conflittualità interiore nonchè sociale.

    Ma io credo che tale triste eredità derivi da una mancata crescita spirituale , da irrisolti dilemmi esistenziali e da una massiccia dose di nebbia e confusione.

    Riguardo le droghe alcol compreso , purtroppo impongono tutte un prezzo da pagare , vuoi in termini di assuefazioni , vuoi come mancata crescita , vuoi come reazioni depressive ossessive ,sia come disturbo alla memoria e alla attenzione e concentrazionme , sia come insorgenza di malanni e mallattie collaterali e infine per gli scompensi di personalità , di umore e di dissociazione che tale pseudo indagine su stati alterati di coscienza inmfliggono, mentre cmq ricordo che in alcune culture l'uso di sostanze pscotrope era sì adoperato in ambito di conoscenza , come gli sciamani yaqui, ma sotto la stretta guida di uomini che si sono tramandate di generazione in gnerazione , discipline e cammini durissimi e rischiose, niente a che vedere , con ciò che fanno o possono fare i giovani di adesso e da soli .

    Fatti i conti , l'uso di queste sostanze , apporteranno solo ed unicamente male e danni irreversibili , più o meno gravi.
    NESSUNO PURTRIOPPO PUò SPERARE DI POTERNE ESSERE ESENTE.

    pERò MI Fà PIACERE CHE TU ABBAI COLTO il senso forse a mio vedere più tragico della questione , la mancata crescita dell'individuo , l'uso di queste sostanze in pratica contribuisce pesantemente a bloccare l'individuo e la sua formazione interiore ,solo gli anni successivamente forse gli riveleranno le oramai perdute opportunità .

    Se il fine della vita è edificare se stessi , sviluppare qualità e doti spirituali , accrescere in consapevolezza seguendo il sottile filo dell'equità e dell'amicizia , e sviluppare la gioia e la percezione della
    felicità della esistenza , tutto ciò che ci è d'intralcio ed ostacolo alla fine si chiamerà dolore .

    un caro saluto.
    avatar
    Luciferum

    Messaggi : 10
    Data d'iscrizione : 16.01.11

    Re: Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Messaggio Da Luciferum il Lun Gen 17 2011, 16:21

    luomodelponte ha scritto:xlucifero

    Certamente le osservazioni che fai , sulla presunta maturità di questa generazione di genitori sono a mio avviso più che veritiere , ciò che il genitore non ha saputo adempiere , in un certo senso si rifelette pesantemente sulla crescita spirituale dei figli , e così l'incapacità di una generazione viene pienamente ereditata in termini di confusione e conflittualità interiore nonchè sociale.

    Ma io credo che tale triste eredità derivi da una mancata crescita spirituale , da irrisolti dilemmi esistenziali e da una massiccia dose di nebbia e confusione.

    Riguardo le droghe alcol compreso , purtroppo impongono tutte un prezzo da pagare , vuoi in termini di assuefazioni , vuoi come mancata crescita , vuoi come reazioni depressive ossessive ,sia come disturbo alla memoria e alla attenzione e concentrazionme , sia come insorgenza di malanni e mallattie collaterali e infine per gli scompensi di personalità , di umore e di dissociazione che tale pseudo indagine su stati alterati di coscienza inmfliggono, mentre cmq ricordo che in alcune culture l'uso di sostanze pscotrope era sì adoperato in ambito di conoscenza , come gli sciamani yaqui, ma sotto la stretta guida di uomini che si sono tramandate di generazione in gnerazione , discipline e cammini durissimi e rischiose, niente a che vedere , con ciò che fanno o possono fare i giovani di adesso e da soli .

    Fatti i conti , l'uso di queste sostanze , apporteranno solo ed unicamente male e danni irreversibili , più o meno gravi.
    NESSUNO PURTRIOPPO PUò SPERARE DI POTERNE ESSERE ESENTE.

    pERò MI Fà PIACERE CHE TU ABBAI COLTO il senso forse a mio vedere più tragico della questione , la mancata crescita dell'individuo , l'uso di queste sostanze in pratica contribuisce pesantemente a bloccare l'individuo e la sua formazione interiore ,solo gli anni successivamente forse gli riveleranno le oramai perdute opportunità .

    Se il fine della vita è edificare se stessi , sviluppare qualità e doti spirituali , accrescere in consapevolezza seguendo il sottile filo dell'equità e dell'amicizia , e sviluppare la gioia e la percezione della
    felicità della esistenza , tutto ciò che ci è d'intralcio ed ostacolo alla fine si chiamerà dolore .

    un caro saluto.

    si imparerà vivendo,ciò che conta è essere sempre responsabili e presenti a se stessi di ciò che si sta facendo.
    se avetesi hanno dei figli imbecilli,la colpa è quasi del tutto dei genitori,perchè fino ad una certa età siamo completameente plasmabili.
    il mio accenno al culto religioso(mi riferivo al Buddismo ) e l'uso che viene fatto della cannabis non voleva sminuire la dipendenza dannosa da questa sostanza,ma includere nel mio discorso quella parte di giovani che praticano i culti buddisti e il rastafarianesimo e conducono la loro vita nella ricerca spirituale. E' vero, non è perfettamente reale,è criticabile, ma è una scelta di vita, e se è un vero scopo, non è una scelta inutile e neanche dannosa.
    Sul resto, sono d'accordo con te.

    avatar
    Kame

    Messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 19.12.10
    Età : 55
    Località : Roma o quasi

    Re: Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Messaggio Da Kame il Lun Gen 17 2011, 20:32

    Coscienti o incoscienti tutti fanno scelte di vita ma i risultati a volte si vedono dopo decenni.
    Dal canto mio da sempre che ho fatto una scelta, forse da quando ho avuto la ragione o mi sono reso conto di ciò. Non ho mai usato mezzi diciamo illegali, tanto se è scelta, appunto quello che conta è la volontà.
    Il mezzo diventa una scelta nella scelta che ti può allontanare momentaneamente o avvicinare, però sarei pure dell'idea di arrivare alla vecchiaia nei limiti del possibile, fisicamente, mentalmente e in spirito al massimo della forma. Certo non me la posso prendere con chi la pensa diversamente, vorrei soltanto dirgli che anche vivendo del poco necessario per non morire si sta bene.
    avatar
    luomodelponte

    Messaggi : 420
    Data d'iscrizione : 17.12.10

    Re: Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Messaggio Da luomodelponte il Mar Gen 18 2011, 01:51

    BEH , di certo sei una mosca bianca .....vuol dire che hai accumulato meno problemi , meglio così , ma ai giovani la cosa appare diversamente , prima per curiosità , parlando del fumo e poi si innestano svariati motivi.
    Propri oggi , ho saputo da mia figlia di un amico di 18 anni , che è entrato in paranoia e in depressione a causa di un periodo intenso di fumo ed alcol , eppure è un ragazzo come tanti , ora è già sotto psicofarmaci , tra droghe e psicofarmaci abbiamo idea di quale confusione sta andando incontro ??? unico rimedio alla confusione è ............... Basketball
    avatar
    Kame

    Messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 19.12.10
    Età : 55
    Località : Roma o quasi

    Re: Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Messaggio Da Kame il Mar Gen 18 2011, 10:41

    Le soluzioni sono tante ma quella definitiva è soltanto una, il resto sono palliativi che al momento fanno da tappo ma non è detto che questo tappo si tenga ben aggrappato Very Happy
    avatar
    laquo

    Messaggi : 156
    Data d'iscrizione : 16.01.11
    Età : 47
    Località : Napoli

    Re: Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Messaggio Da laquo il Mar Gen 18 2011, 12:11

    Kame ha scritto: L'uso o l'abuso di droghe di qualunque tipo porta con se una problematica irreversibile a livello cerebrale. Detto questo si è detto tutto.



    Prima di fare alcune asserzioni mi informerei meglio.
    Se non si distingue e si grida al "Mostro Bau Bau" non si riesce neanche a spaventare i giovani (e non giovani, non è che droghe ed alcool siano usati e abusati solo da giovani), ma si ottiene solo una cosa, quella di parlare inutilmente. Non dando una informazione adeguata non si riesce neanche a stimolare la curiosità sull'argomento.
    avatar
    luomodelponte

    Messaggi : 420
    Data d'iscrizione : 17.12.10

    Re: Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Messaggio Da luomodelponte il Mar Gen 18 2011, 12:32

    Eppure , gentile KYWOON ,Kame sbagliando ha azzeccato , vorrei non fosse così , vorrei potesse esistere una sostanza capace di rendermi più consapevole e di sospingermi sul cammino della conoscenza , senza alcuna controindicazione fisica e mentale , e purtroppo questo è impossibile , tutte le sostanze psicoattive , se da un lato ti danno dall'altro PRETENDONO , e il prezzo da pagare oramai è dimostrato è ben più superiore al minimo guadagno ottenuto .
    Ci vuole coraggio , per affrontare la realtà .

    l'uomo a parere mio è un mistero , proviene dal nulla e dal nulla deve trarre il suo accrescimento , con ciò voglio dire che crescere significa estrarre da un misterioso pozzo sconosciuto abilità , talenti , volontà , conoscenza equilibrio e gioia, un pozzo che è dentro di noi e che nessuna sostanza può mai regalarci .

    Però sono daccordo con te , è bene conoscere le differenze tra le droghe e non fare inutili allarmismi .
    ciao

    Ospite
    Ospite

    Re: Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Messaggio Da Ospite il Mar Gen 18 2011, 14:22

    kywoon ha scritto:



    Prima di fare alcune asserzioni mi informerei meglio.
    Se non si distingue e si grida al "Mostro Bau Bau" non si riesce neanche a spaventare i giovani (e non giovani, non è che droghe ed alcool siano usati e abusati solo da giovani), ma si ottiene solo una cosa, quella di parlare inutilmente. Non dando una informazione adeguata non si riesce neanche a stimolare la curiosità sull'argomento.

    sottoscrivo in pieno la considerazione di kywoon e vorrei aggiungerne anche un'altra: quando si parla di persone (giovani e non) che a causa dell'abuso di sostanze hanno avuto questi o quei problemi non bisogna dimenticarsi che l'uso della droga come 'stampella' non è tanto il risultato di uno spinello fumato per la prima volta (giusto per fare un esempio che sembra stare sulla bocca di molti) ma il sintomo di un malessere più profondo.
    va da sè che la prevenzione va benissimo al fine di responsabilizzare le persone ad una certa consapevolezza ma da sola non basta...bisogna indagare sul *perchè* le persone vivono determinati disagi. poi...il modo in cui esse cercano di metterci una pezza (che sia droga o alcool o altre dipendenze a piacere) diventa secondario per forza di cose.





    avatar
    Kame

    Messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 19.12.10
    Età : 55
    Località : Roma o quasi

    Re: Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Messaggio Da Kame il Mar Gen 18 2011, 14:24

    Intanto in questo post si sta parlando di FIGLI e non di padri o adulti o anziani.
    In secondo luogo non ho detto che non bisogna informarsi sulle tipologie di droghe ma più in generale su ogni cosa, la vita va vissuta soprattutto con la conoscenza. Personalmente non ci perderei tempo nello studio dato che se una cosa non interessa come massima non la seguo più di tanto.
    Altra cosa con un bambino/a (il discorso che ho fatto io era rivolto principalmente a questa realtà dato che non ho esperienza di figli adolescenti) non si può fare le ricerche sulle droghe, leggere o pesanti che siano ma si lancia il messaggio che LA DROGA UCCIDE, poi in seguito si approfondisce. Questo è il mio approccio ma non escludo che ciascuno a suo modo possa essere più bravo di me.
    Dal punto di vista invece personale posso dire che illudersi che la droga aiuti o faciliti il cammino spirituale è un tremendo inganno in cui molti cadono anche a piccole dosi, ma lo stillicidio non è meglio della morte istantanea.
    Se siamo nati semplicemente significa che possiamo scoprire tutto nella stessa forma cioè semplicemente.
    Ripeto ognuno rimane libero di affrontare come meglio crede questo delicato argomento, quello che conta sono i risultati non le chicchiare "io la vedo così e tu no" ect.....
    avatar
    Kame

    Messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 19.12.10
    Età : 55
    Località : Roma o quasi

    Re: Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Messaggio Da Kame il Mar Gen 18 2011, 14:26

    Aggiungo che il ricorso alla droga va indagato nell'ambito familiare ossia quello dell'educazione di cui si parlava sin da tenera età e non a 20 anni quando ormai certi giochi sono fatti.
    Un altro ambito è quello spirituale, questi nostri figli cosa prendono da noi di spirituale?
    L'informazione scientifica sulla sostanza va più che bene ma la "SOSTANZA" della vita chi gliela dice a questi ragazzi?
    avatar
    laquo

    Messaggi : 156
    Data d'iscrizione : 16.01.11
    Età : 47
    Località : Napoli

    Ancora una replica per Kame

    Messaggio Da laquo il Mar Gen 18 2011, 20:24

    Kame ha scritto: Altra cosa con un bambino/a (il discorso che ho fatto io era rivolto principalmente a questa realtà dato che non ho esperienza di figli adolescenti) non si può fare le ricerche sulle droghe, leggere o pesanti che siano ma si lancia il messaggio che LA DROGA UCCIDE, poi in seguito si approfondisce.

    Innanzitutto mi scuso se nella prima replica sono stato sgarbato in qualche modo;
    vorrei ancora una volta discutere con te Kame su un punto.

    Riconosco che l'approccio con un bambino può essere estremamente problematico, ma pongo un dubbio. Cessato l'effetto spavento e demonizzante (droga = danni irreversibili e morte), quando il bambino poi diventato adolescente sarà in grado di capire, non si rischia che questi deriderà l'approccio del genitore (si avrà quella che io chiamo "la caduta degli Dei", quando il bambino cresciuto si rende conto che i genitori possono anche sbagliare) e si avrà l'effetto contrario, di avvicinare l'adolescente a questo mondo, sia pure solo per sfida nei confronti di un genitore che non ha ben motivato e spiegato in precedenza?

    Sollevo un problema senza dare una risposta, ma ritengo a livello personale che spaventare non sia uguale a "formare" e neanche ad "educare".


    Nota
    Chiarito il malinteso, non mi ero reso conto che il post fosse dedicato solo ai figli.
    avatar
    Kame

    Messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 19.12.10
    Età : 55
    Località : Roma o quasi

    Re: Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Messaggio Da Kame il Mar Gen 18 2011, 20:52

    kywoon ha scritto:
    Riconosco che l'approccio con un bambino può essere estremamente problematico, ma pongo un dubbio. Cessato l'effetto spavento e demonizzante (droga = danni irreversibili e morte), quando il bambino poi diventato adolescente sarà in grado di capire, non si rischia che questi deriderà l'approccio del genitore (si avrà quella che io chiamo "la caduta degli Dei", quando il bambino cresciuto si rende conto che i genitori possono anche sbagliare) e si avrà l'effetto contrario, di avvicinare l'adolescente a questo mondo, sia pure solo per sfida nei confronti di un genitore che non ha ben motivato e spiegato in precedenza?
    [/justify]

    Sollevo un problema senza dare una risposta, ma ritengo a livello personale che spaventare non sia uguale a "formare" e neanche ad "educare".


    Nota
    Chiarito il malinteso, non mi ero reso conto che il post fosse dedicato solo ai figli.[/color]


    NOn c'è problema anche io non avevo specificato quindi in sostanza siamo alla pari.
    Ci sarebbe da dire tanto ma in definitiva i figli prendono soprattutto l'esempio di vita dai genitori.
    E poi neppure quello a volte e aggiungo meno male. Io sto a contatto con i bambini/ragazzi per lavoro e vedo che hanno molto più giudizio dei genitori. Una ragazza ha la madre (il compagno non so) tossica e nonostante tutto mi sembra che voglia realmente uscire da quella situazione in cui è nata, certo è presto per dirlo.
    voglio dire che è vero tutto e il contrario di tutto. Dicendo che LA DROGA UCCIDE non sto dicendo una falsità, infatti pian piano quando ci arriverò (ma già glielò accennato)la droga, una certa droga (ho fatto la distinzione diciamo generica) uccide le cellule neurali imputate al funzionamento del cervello.
    Ho parlato anche a proposito di alcool e di fumo e anche di alimentazione.
    Ripeto il compito di educare non è facile, non tanto in se ma individualizzato al figlio/a specifico che ti ritrovi, se per l'uno è valida una strategia per l'altro ti accorgi di no.

    La caduta degli Dei è qualcosa di fisiologico e anche utile per l'adolescente che così si sgancia o cerca dalla figura dei genitori. Tutto dipende dall'approccio preesistente, un conto il padre padrone un conto è il padre che cerca di imparare anche quando spiega arricchendosi e potendo anche dare, a me piace questo discorso. In ultimo i figli non sono nostri, cosa voglio dire che oltre al significato che è normalmente racchiuso in quella frase a volte i figli già nascono differenti in tutto dai genitori e quindi si può dire che non sono nostri, doppiamente, come noi non siamo loro. Capisco che è un discorso difficile ma mi ripeto, l'importante è il risultato finale poi il modo ognuno trova il suo. La figura e l'esempio sono di estrema importanza, le parole passano come dicevi, crescendo non stanno a sentire ma l'esempio resta.
    Io ho questa idea, e con questo non voglio fare opera di conversione, ognuno farà secondo la sua.
    avatar
    Luciferum

    Messaggi : 10
    Data d'iscrizione : 16.01.11

    Re: Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Messaggio Da Luciferum il Mer Gen 19 2011, 00:54

    kame, non enfatizzare nulla,conosci bene una droga ed i suoi effetti o quando un tuo figlio scoprirà che hai enfatizzato un po' troppo potrebbe anche non avere più così timoreo rimorso a provarci.

    Chiariamo il fatto che c'è una gran bella differenza tra chi fa abuso di sostanze chimiche e chi di cannabis.
    Divete rendervi conto, che chi ha un briciolo di cervello si ferma alla cannabis, o comunque non ha intenzione di non provare chimiche il più presto possibile.

    Inoltre, il tuo punto di vista sulla vita deve rimanere tuo, non puoi nè imporlo, nè porlo come esempio di vita ai tuoi figli perchè diventerebbe un'imposizione indiretta.

    cerca il dialogo e non 'io ti insegno la vita'. non funziona così.
    avatar
    Kame

    Messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 19.12.10
    Età : 55
    Località : Roma o quasi

    Re: Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Messaggio Da Kame il Mer Gen 19 2011, 01:12

    Si vede che questo mezzo non fa giustizia rispetto al dialogo verbale ma ci riprovo. Non si tratta di imporre nulla si tratta semplicemente di dare una impostazione generale a chi è entrato ora nella vita, per ora intendo bambini. E' chiaro che devi spiegare come funziona il tutto prima di aspettarti una controrisposta da chi per ovvi motivi non potrebbe al momento dartela, visto l'età e ripeto dici quello che tu credi sia il giusto, non potrei spacciare l'idea altrui per mia. Ma vedo che non è passato nulla.
    A parte tutti i discorsi tencnici sulle droghe, cannabis o droghe chimiche, infatti qui io sto parlando dell'ABC e di tutto, poi certamente questo topic è specifico quindi mi limiterei all'argomento droghe.
    E finisco, secondo me quello che conta è l'impostazione di base che dovrebbe portare un individuo a non dipendere da alcuna sostanza e questo in assoluto non soltanto per le droghe. Sostegno infatti che non si dovrebbe cadere in alcuna dipendenza compreso il cibo, questa è una mia idea che credo non sia dannosa per nessuno. Oggi però c'è sempre un rischio ed è abbastanza nuovo (parlo di grandi cifre) ognuno si sente libero di capire più degli altri e di provare di tutto. Questo se da una parte potrebbe essere positivo, dall'altra è una trappola mortale, soprattutto per chi una volta provata quella cosa non se ne può staccare più. E qui chiuderei per quanto mi riguarda dato che davvero ho detto tutto quello che potevo dire in merito.
    avatar
    Giostella2

    Messaggi : 116
    Data d'iscrizione : 18.12.10
    Età : 39
    Località : Abruzzo

    Re: Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Messaggio Da Giostella2 il Mer Gen 19 2011, 02:03

    Ho letto le varie risposte e controrisposte reltive a quest'argomento e mi sembra di capire, ma vi chiedo perdono se sto interpretando male, che si dica che i giovani di oggi cominciano ad "usare" queste sostanze, perchè in essi c'è un certo disagio ...un disagio che (altra cosa che mi sembra di capire) derivi dalla "poca presenza" dei genitori!!!!
    Ora, e sempre se non ho interpretato male, la mia domanda è questa:
    Ma perchè si continua a pensare che la maggior parte dei giovani si drogano perchè vivono una situazione di disagio nella propria famiglia!??!?!?
    Chi dice che sia solo ed esclusivamente questo il motivo?!?!?!?

    A volte mi sembra quasi sia un voler giustificare i giovani che fanno uso di queste sostanze, dicendo che lo fanno perchè si sentono a disagio ...

    Non so, sinceramente non riesco a capire ....
    Ogni famiglia ha i suoi problemi, la vita non è semplice, ed anche io ho avuto i miei disagi e le mie mille rinunce da fare ...
    Ma mica per questi disagi (che sono disagi epr la maggior parte comuni a tuti i giovani) io ho cominciato a far uso di sostanze del genere?!?!?!
    Gli anni scolastici sono stati per me i più duri, sono gli anni della crescita e sono anni duri per ogni adolescente ma non tutti cominciano a drogarsi perchè hanno problemi seri in famiglia, non tutti vengono maltrattati dai propri genitori ed anzi io sono convinta che la maggior parte dei giovani che cominciano a far uso di droghe è semplicemnte perchè si sentono "forti" perchè sono prepotenti, perchè vogliono "provare" solo per il gusto di provare o perchè in emzzo al branco non son capaci di dire "NO", e perchè sono davvero disinformati su quelle che sono le cause e le conseguenze dell'uso di queste sostanze!!!!

    E quindi ora torno all'origine del post lanciato dalla nostra amica. Io credo lei volesse solo dire che sia nelle famiglie che nelle scuole sia necessaria l'informazione, la piena conoscenza di tutto ciò che riguarda queste sostanze e quindi la capacità di saper spiegare ai giovani quello cui andrebbero incontro qualora decidessero di far uso di droghe, a partire dal fumo, perchè io ritengo sia una droga anche il fumo!!!!
    Forse i miei erano altri tempi ... ma accidenti ho solo trent'anni, possibile che parlando di me si debba dire che erano altri tempi?!?!?!?
    Forse i ragazzi di oggi sono meno intelligenti?!?!?!? .. no non credo, forse sono solo un po' più dispettosi, più prepotenti, e credono già a 15 anni di poter possedere il mondo!!!!

    Perdonatemi, vi prego se ho mal interpretato ...
    Un sorriso immenso, dalla piccola Gio.

    Contenuto sponsorizzato

    Re: Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Dom Dic 16 2018, 10:39