NUOVA ERA.

Cari amici benvenuti ...

questo forum ,nasce come momento di confronto ,in uno spazio libero in cui ognuno possa esprimersi al meglio, secondo ciò che sente .
Nei forum in genere la figura del moderatore se da un lato evita eccessi e conflitti , dall'altra rischia di esautorare alcune modalità di relazione , nella loro più realistica anche se a volte cruda e rozza dinamica di interazione.

Con ciò non si vuole però giustificare scontro , violenza ed offesa ,ma solo evidenziare che nel confronto un certo grado di conflittualità pare sia quasi fisiologica ed inevitabile , e che imparare da se stessi , evitando di cadere in una spirale di reazioni di attacco e difesa è un'arte imprescindibile , come basilare presupposto di una concreta maturità personale.

Nella speranza che questo forum rimanga un'isola sperimentale , autogestita ed automoderata ,proponiamo alcune linee guida che magari potrebbero garantirne un certo successo, le potete approfondire qui :

http://nuovaera.forumattivo.it/t2-16-dicembre-2010-nasce-questo-nuovo-spazio-di-condivisione-premesse

Clicca sul tasto REGISTRARE per entrare nella comunity , è gradita una piccola presentazione , quindi apri tutti le discussioni che desideri nelle aree di tuo interesse e ...............grazie di esserci !!


NUOVA ERA.

Idee, visioni, emozioni, sentimenti e sentieri a confronto.


    Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Condividi

    Ospite
    Ospite

    Re: Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Messaggio Da Ospite il Mer Gen 19 2011, 03:26

    Gioiastella...del disagio ne parlavo io che certo non giustifico l'uso delle droghe da parte dei ragazzi (e non) in quanto disagiati, ma rilevo il fatto che in molti casi lo sono e faccio 2+2.
    Tu dici giustamente che non hai avuto una vita facile eppure non ti sei drogata...benissimo dico io, tutti noi credo abbiamo avuto delle piccole o grandi difficoltà da affrontare e non tutti sono ricorsi alla droga illudendosi di uscirne...non fa una piega, ma a questo mondo non siamo tutti uguali, non reagiamo tutti allo stesso modo di fronte alle cose della vita. Ognuno fa con quel che ha e nel modo in cui ritiene di farcela, giusto o sbagliato che sia. Ecco perchè alcuni si drogano, altri bevono, altri fanno altro (no sto ad elencare tutto sennò faccio mattina ^^).
    Credo non si debba fare il grave errore di pensare agli altri come fossero delle nostre proiezioni perchè l'errore è dietro l'angolo proprio in virtù del fatto che ognuno di noi è un singolo, unico e irripetibile ed ha una sensibilità sempre diversa con cui fare i conti quando si trova di fronte ad una difficoltà.
    In questo tipo di problematiche credo si debba prendere ogni caso singolarmente ed analizzarlo approfonditamente prima di poter capire.

    Conosco gente che si droga...alcuni sono 'caduti', altri cercano di andare avanti non senza difficoltà, altri ancora conducono una vita brillante e di successo o anche meno brillante ma ugualmente serena. Ognuno di loro ha una storia diversa alle spalle che non giustifica ma spiega perchè fanno ciò che fanno e ti dirò di più...nessuno di loro veniva 'maltrattato' in famiglia ciò non toglie che la condizione famigliare non fosse la migliore per loro. Ci sono disagi profondi che si vivono anche se nessuno ti torce un capello, per intenderci.
    Quelli che invece hanno iniziato così per provare qualcosa di diverso, un bel momento hanno anche smesso quindi non mi sento di dire che si sceglie quella strada per noia o per leggerezza.

    Ripeto infine che la prevenzione a scuola e quant'altro non è mai abbastanza, è bene che ci sia per dare quanti più strumenti possibili in mano a chi poi se la dovrà vedere nella vita proprio perchè non essendo questo l'unico rimedio risolutivo contro la droga, è fondamentale essere quanto prima preparati a gestire determinate scelte.


    Da piccola ricordo il terrore che mi faceva sentir parlare di droga come un qualcosa indissolubilmente legato alla morte e forse questo mi ha spaventato quel che basta per non farmi venire alcuna curiosità pratica in merito, ma crescendo ho anche voluto capirne di più: perchè accadesse ad alcuni e ad altri no, perchè non fossero in grado di smettere visto che erano consapevoli della natura mortifera e devastatoria. Mi dicevo 'cavolo, se sai che ci puoi restare secco e non smetti allora cos'altro c'è?'

    Spesso la fretta di darci delle risposte fa si che non ci poniamo abbastanza domande ...Smile

    buonanotte, vista l'ora Smile Smile Smile
    avatar
    Luciferum

    Messaggi : 10
    Data d'iscrizione : 16.01.11

    Re: Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Messaggio Da Luciferum il Mer Gen 19 2011, 16:08

    approvo l'idea di attuare una maggiore informazione a scuola, io stessa ho tenuto dei gruppi d'informazione nelle scuole sulle droghe.
    Anche se vi è un'impostazione, giovani si trovano sempre a contatto con la droga, perchè lo spaccio è OVUNQUE.
    Dunque, sarà difficile resistere alla tentazione di provare qualcosa di nuovo,o di non omologarsi,indipendentemente dall'impostazione data dalla famiglia, fidatevi, serve a poco dire ' non assumere queste sostanze' , sarebbe più indicato dire ' sii responsaible stasera,quando esci, pensa che hai una famiglia che ti sostiene' .
    Le generazioni sono cambiate grazie a filosofie di pensiero molto più varigate,abbiamo la possibilità di confrontarci nel nostro piccolo con miliardi di persone diverse, e questo ci spinge a cercare la nostra strada.

    Voi di una generazione passata non comprendete che non i genitori non sono una figura divina e autorevole come lo imponeva l'educazione di una volta, ma dovrebbe assumere le vesti di consigliere.

    E' troppo vasto il discorso.
    avatar
    laquo

    Messaggi : 156
    Data d'iscrizione : 16.01.11
    Età : 47
    Località : Napoli

    Re: Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Messaggio Da laquo il Mer Gen 19 2011, 17:31

    Luciferum ha scritto:Voi di una generazione passata non comprendete che non i genitori non sono una figura divina e autorevole come lo imponeva l'educazione di una volta, ma dovrebbe assumere le vesti di consigliere.


    Eccomi ad intervenire di nuovo sull'argomento stimolato dalle parole di Luciferum.


    Sono pienamente d'accordo sulla prima parte quanto dissento sulla seconda parte, dove auspichi una figura di consigliere per i genitori.
    Ritengo che i genitori non dovrebbero mai auspicare questo ruolo, come quello di "amico" del figlio, bensì, nella loro figura di geniori, dare anche consigli di amicizia;
    sebbene sia giusto (a parer mio) che il genitore venga smitizzato, non ritengo opportuno un suo decadimento a "pari" - ma specifico meglio il significato (è opportuno):
    il genitore non è un essere superiore, allo stesso tempo è per definizione stessa un genitore e non un figlio, laddove il figlio non può passare di figura ed assumere prerogative di genitore; sussiste una differenza di generi, di attribuzioni e di competenze che non può venir meno e che sarà ovviamente sempre modulare e diversa a seconda delle figure specifiche genitoriali e filiali.
    Diventare amico del figlio o consigliere del figlio credo faccia venir meno o passare in secondo piano competenze e prerogative che invece dovrebbero essere indissolubilmente legate alla figura genitoriale.

    Voglio solo aggiungere che ho usato il termine "ruolo" in maniera impropria, in realtà non credo che quello dei genitori sia un ruolo, che implicherebbe una attribuzione di chiusura, laddove invece la figura genitoriale deve essere sempre dinamica ed aperta ai cambiamenti.



    Ultima modifica di kywoon il Mer Gen 19 2011, 21:03, modificato 3 volte
    avatar
    Kame

    Messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 19.12.10
    Età : 55
    Località : Roma o quasi

    Re: Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Messaggio Da Kame il Mer Gen 19 2011, 20:58

    Luoghi comuni, i figli non sono più quelli di una volta ma anche i genitori non sono più quelli di una volta, è un discorso che si incarta da solo. Ci sono buoni genitori e cattivi genitori oggi come sempre.
    E poi come si fa a sapere cosa avviene realmente dentro le altre famiglie? E' impossibile quindi fare del pressappochismo è soltanto provocazione che poi nessuno raccoglie. Non si può mai generalizzare ma guardare statistiche alla mano cosa sta succedendo "di media" se se ne vuole parlare, altrimenti ripeto si fa pressappochismo e retorica.
    avatar
    Luciferum

    Messaggi : 10
    Data d'iscrizione : 16.01.11

    Re: Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Messaggio Da Luciferum il Gio Gen 20 2011, 21:56

    è vero.
    avatar
    luomodelponte

    Messaggi : 420
    Data d'iscrizione : 17.12.10

    Re: Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Messaggio Da luomodelponte il Ven Gen 21 2011, 20:28

    Io dico che ogni sotanza ha le sue specifiche problematiche , se parliamo di alcol , può produrre alcolismo , determina diverse malattie , ma sopratutto , viene usato per stare insieme e divertirsi , praticamente è l'unico modo per socializzare , risultati??? i giovani crescono in un limbo di irresponsabilità ,strutturano esistenze fragili e prive di contenuti e vanno incotro a rapporti interpersonali di incomprensioni , ricolmi di violenza e conflittualità , poichè unico terreno condiviso in cui edificare la propria personalità è l'istintuale e bassa natura animale che ci anima naturalmente .

    Se parliamo di cannabis le cose si complicano , poichè la sostanza produce un certo grado di temporanea consapevolezza analitica , poichè il pensiero scendendo nei dettagli del percepito è in grado di illazionare stati di consapevolezza diciamo profondi ma pur sempre alterati , ma questo processo pschicamente molto potente ha tutta una serie di controindicazioni , per cui è assolutamente sconsigliato l'uso , sopratutto se per periodi protratti , e a nulla vale , il pensiero ingenuo che si tratta di una sostanza naturale e non artificialmente sintetizzata , poichè anche i veleni sono sostanze naturali , ma non è il caso però di assumerli , potremmo morire ... ha ha ha .... scherzo un poco .
    NOn mi addentro proprio , riguardo alle droghe pesanti , come la , cocaina eroina e altre , poichè il pericolo di dipendenza sia fisica che psichica è elevatissimo e al danno fisico , mentale e spirituale si aggiunge la dipendenza più o meno totale e quindi la distruzione della personalità degli affetti , di qualsiasi anelito divino , della vita di relazione e di qualsivoglia speranza di conquista esistenziale.

    Concludo affermando che l'uso irresponsabile e inconsapevole di queste sostanze è il riflesso di una società allo sbando , di generazioni che hanno smarrito il senso profondo della vita , di genitori che hanno sopravvissuto tirando a campare , fallendo fondamentalmente lo scopo ultimo dell'uomo.
    Già A BEN VEDERE , i nostri figli per lo più sono le nostre vittime sacrificali.
    Il frutto acerbo di uomini mai cresciuti . io per primo .
    affraid Twisted Evil
    avatar
    marakella

    Messaggi : 181
    Data d'iscrizione : 06.01.11

    Re: Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Messaggio Da marakella il Mar Gen 25 2011, 21:25

    Giostella2 ha scritto:Ho letto le varie risposte e controrisposte reltive a quest'argomento e mi sembra di capire, ma vi chiedo perdono se sto interpretando male, che si dica che i giovani di oggi cominciano ad "usare" queste sostanze, perchè in essi c'è un certo disagio ...un disagio che (altra cosa che mi sembra di capire) derivi dalla "poca presenza" dei genitori!!!!
    Ora, e sempre se non ho interpretato male, la mia domanda è questa:
    Ma perchè si continua a pensare che la maggior parte dei giovani si drogano perchè vivono una situazione di disagio nella propria famiglia!??!?!?
    Chi dice che sia solo ed esclusivamente questo il motivo?!?!?!?

    A volte mi sembra quasi sia un voler giustificare i giovani che fanno uso di queste sostanze, dicendo che lo fanno perchè si sentono a disagio ...

    Non so, sinceramente non riesco a capire ....
    Ogni famiglia ha i suoi problemi, la vita non è semplice, ed anche io ho avuto i miei disagi e le mie mille rinunce da fare ...
    Ma mica per questi disagi (che sono disagi epr la maggior parte comuni a tuti i giovani) io ho cominciato a far uso di sostanze del genere?!?!?!
    Gli anni scolastici sono stati per me i più duri, sono gli anni della crescita e sono anni duri per ogni adolescente ma non tutti cominciano a drogarsi perchè hanno problemi seri in famiglia, non tutti vengono maltrattati dai propri genitori ed anzi io sono convinta che la maggior parte dei giovani che cominciano a far uso di droghe è semplicemnte perchè si sentono "forti" perchè sono prepotenti, perchè vogliono "provare" solo per il gusto di provare o perchè in emzzo al branco non son capaci di dire "NO", e perchè sono davvero disinformati su quelle che sono le cause e le conseguenze dell'uso di queste sostanze!!!!

    E quindi ora torno all'origine del post lanciato dalla nostra amica. Io credo lei volesse solo dire che sia nelle famiglie che nelle scuole sia necessaria l'in formazione, la piena conoscenza di tutto ciò che riguarda queste sostanze e quindi la capacità di saper spiegare ai giovani quello cui andrebbero incontro qualora decidessero di far uso di droghe, a partire dal fumo, perchè io ritengo sia una droga anche il fumo!!!!
    Forse i miei erano altri tempi ... ma accidenti ho solo trent'anni, possibile che parlando di me si debba dire che erano altri tempi?!?!?!?
    Forse i ragazzi di oggi sono meno intelligenti?!?!?!? .. no non credo, forse sono solo un po' più dispettosi, più prepotenti, e credono già a 15 anni di poter possedere il mondo!!!!

    Perdonatemi, vi prego se ho mal interpretato ...
    Un sorriso immenso, dalla piccola Gio.


    NON DIAMO COLPA SEMPRE AI GENITORI ,UNA PARTE STA A GENITORI SAPERLI QUIDARE , UNA VOLTA CHE HANNO MATURATO LE RESPONSABILITA' SONO SUE .E'DALLA COMPAGNIA CHE BISOGNA SALVAQUARDARSI , VI SONO PERSONE CHE HANNO 50 ANNI SI DROGANO ,E NON RIESCONO A VENIRNE FUORI - HO CONOSCIUTO UN RAGAZZO DI 37 ANNI MAI DROGATO , SALI IN MACCHINA CON UN AMICO CHE CONOSCEVA , GLI OFRI UNA SIGARETTA , ERA DROGATA LA SIGARETTA, NON PERSE IL VIZIO , SI RICOVERO IN UNA CLINICA , CON IL METADONE ANDAVA AVANTI SCALANDO GIORNO PER GIORNO LA DOSE, E CON LA BUONA VOLONTA E' NE è USCITO FUORI , ORA INSEGNA TUTTO è TORNATO ALLA NORMALITA'.E'UN RAGAZZO CHE AVEVA STUDIATO COME ..... IN QUELLE STRUTTURE NE VEDI DI TUTTI I COLORI . affraid

    Contenuto sponsorizzato

    Re: Alcol e droghe .......giovani allo sbando????

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Dom Dic 16 2018, 11:19