NUOVA ERA.

Cari amici benvenuti ...

questo forum ,nasce come momento di confronto ,in uno spazio libero in cui ognuno possa esprimersi al meglio, secondo ciò che sente .
Nei forum in genere la figura del moderatore se da un lato evita eccessi e conflitti , dall'altra rischia di esautorare alcune modalità di relazione , nella loro più realistica anche se a volte cruda e rozza dinamica di interazione.

Con ciò non si vuole però giustificare scontro , violenza ed offesa ,ma solo evidenziare che nel confronto un certo grado di conflittualità pare sia quasi fisiologica ed inevitabile , e che imparare da se stessi , evitando di cadere in una spirale di reazioni di attacco e difesa è un'arte imprescindibile , come basilare presupposto di una concreta maturità personale.

Nella speranza che questo forum rimanga un'isola sperimentale , autogestita ed automoderata ,proponiamo alcune linee guida che magari potrebbero garantirne un certo successo, le potete approfondire qui :

http://nuovaera.forumattivo.it/t2-16-dicembre-2010-nasce-questo-nuovo-spazio-di-condivisione-premesse

Clicca sul tasto REGISTRARE per entrare nella comunity , è gradita una piccola presentazione , quindi apri tutti le discussioni che desideri nelle aree di tuo interesse e ...............grazie di esserci !!


NUOVA ERA.

Idee, visioni, emozioni, sentimenti e sentieri a confronto.


    QUAL'è LA MIA STRADA? PERCHè NON RIESCO A TROVARLA?

    Condividi
    Kame
    Kame

    Messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 19.12.10
    Età : 56
    Località : Roma o quasi

    Re: QUAL'è LA MIA STRADA? PERCHè NON RIESCO A TROVARLA?

    Messaggio Da Kame il Ven Gen 21 2011, 10:40

    luccardin ha scritto:Molti cercano DIO nel modo sbagliato dandogli una fisicità che non possiede,in un epoca dove l'immagine consacra il nostro essere e tutto è rapportato all'apparenza la spiritualità diventa zavorra del nostro vivereun'ostacolo al nostro rappresentare della ragione di esistere.DIO essendo essenza non si può manifestare in quel che noi desideriamo ma si lascia cogliere dalla nostra anima,sentirlo dentro di noi ci pone in una condizione di privilegio,in uno stato di grazia che ci apre le porte della verità,in una visione prevalentemente spirituale ma se vogliamo conoscere veramente DIO lo dobbiamo vivere dentro di noi,in quell'amore che solo LUI ci può donare che esonda da noi con continuità libero da ogni volontà umana.Un amore che va oltre la conoscenza di quel che noi riteniamo amore,non siamo più nel sapere umano ma nella sapienza di DIO .Nella sua conoscenza e nella sua essenza lo viviamo in prima persona,e alla sua presenza non cogliamo più l'attimo della vita ma l'eternità,che ci lega e ci unisce in LUI nell'amore che nel creato trova la sua origine.
    Condivido tutto il concetto espresso ma aggiungerei che un aspetto interessante e al contempo difficile da realizzare è il lato esterno ovvero l'impegno per una Fratellanza Sociale e soprattutto Spirituale.
    Quando si tratta dell'interiorità considero fortunato chi può attingere anche se a volte non completamente a questo aspetto alto dell'uomo ma vedo che non basta questo aspetto. D'altra parte ponendoci verso l'esterno sorgono molteplici problemi di incomprensione infatti anche le persone che credono in Dio poi non è detto che vivono intensamente questo rapporto e di conseguenza tutto sfuma in un impegno sociale fine a se stesso e quasi sempre molto chiuso.
    Se partiamo dal presupposto che ogni uomo che nasce ha più di un debito ma lo chiamerei obbligo morale verso che l'ha pensato e verso i suoi simili allora si capirà la pressante necessità che mi spinge verso questi discorsi che fino ad oggi purtroppo restano lettera morta, almeno per il mio ambito.
    avatar
    luccardin

    Messaggi : 3
    Data d'iscrizione : 12.01.11
    Località : napoli

    Re: QUAL'è LA MIA STRADA? PERCHè NON RIESCO A TROVARLA?

    Messaggio Da luccardin il Ven Gen 21 2011, 18:13

    Credere in DIO è la premessa per avvicinarlo,poi non decidiamo noi il modo e il tempo,ad ognuno sarà indicata la strada per incontrarlo,ma l'anima più sarà pura,più potrà sentire la sua presenza e vivere un'esperienza senza ritorno.Io non frequento luoghi di culto o movimenti religiosi,non ho dogmi da difendere,una sola cosa conosco:l'amore di DIO e la sua parola,e come peccatore non è facile rimanere nello stato di grazia,se non si pone DIO al vertice della vita e dei nostri desideri.Gli affetti familiari diventano secondari,quando si vive con DIO nel cuore.
    marakella
    marakella

    Messaggi : 181
    Data d'iscrizione : 06.01.11

    Re: QUAL'è LA MIA STRADA? PERCHè NON RIESCO A TROVARLA?

    Messaggio Da marakella il Ven Gen 21 2011, 18:55

    luccardin ha scritto:Credere in DIO è la premessa per avvicinarlo,poi non decidiamo noi il modo e il tempo,ad ognuno sarà indicata la strada per incontrarlo,ma l'anima più sarà pura,più potrà sentire la sua presenza e vivere un'esperienza senza ritorno.Io non frequento luoghi di culto o movimenti religiosi,non ho dogmi da difendere,una sola cosa conosco:l'amore di DIO e la sua parola,e come peccatore non è facile rimanere nello stato di grazia,se non si pone DIO al vertice della vita e dei nostri desideri.Gli affetti familiari diventano secondari,quando si vive con DIO nel cuore.


    Condivido su quanto hai scritto , non esiste nulla se solo l'amore per Dio ,e la famiglia , altri sono solo amici virtuali....., e basta sunny
    Giostella2
    Giostella2

    Messaggi : 116
    Data d'iscrizione : 18.12.10
    Età : 39
    Località : Abruzzo

    Re: QUAL'è LA MIA STRADA? PERCHè NON RIESCO A TROVARLA?

    Messaggio Da Giostella2 il Dom Feb 06 2011, 17:38

    luccardin ha scritto:Credere in DIO è la premessa per avvicinarlo,poi non decidiamo noi il modo e il tempo,ad ognuno sarà indicata la strada per incontrarlo,ma l'anima più sarà pura,più potrà sentire la sua presenza e vivere un'esperienza senza ritorno.Io non frequento luoghi di culto o movimenti religiosi,non ho dogmi da difendere,una sola cosa conosco:l'amore di DIO e la sua parola,e come peccatore non è facile rimanere nello stato di grazia,se non si pone DIO al vertice della vita e dei nostri desideri.Gli affetti familiari diventano secondari,quando si vive con DIO nel cuore.

    Condivido tutto ciò che hai scritto Luccardin, solo una cosa mi lascia perplessa: quanto hai scritto in merito alla famiglia ...
    La famglia è Dio ... e di conseguenza credo che metterla al primo posto sia mettere al primo posto Dio Stesso ...
    Che poi ognuno di noi viva il rapporto con Dio in un determinato modo dentro se stesso, questa è tutt'altra cosa.... ma Dio insegnandoci l'amore ci ha insegnato a mettere noi stessi in secondo piano, ed il prossimo al primo posto,primo fa tutti la famiglia ... il rispetto e l'amore per i propri genitori, e fratelli ... il rispetto e l'amore per il proprio compagno o la propria compagna ... Dio ci ha insegnato e ci insegna a mettere il prossimo al primo posto e noi stessi all'ultimo ...

    ma forse o semplicemente interpretato male il tuo messaggio, e se fosse così ti chiedo perdono!!!

    Un sorriso, la piccola Gio.
    Kame
    Kame

    Messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 19.12.10
    Età : 56
    Località : Roma o quasi

    Re: QUAL'è LA MIA STRADA? PERCHè NON RIESCO A TROVARLA?

    Messaggio Da Kame il Dom Feb 06 2011, 18:30

    Sono d'accordo con il credere che il valore della famiglia sia la base su cui si fonda sia la società civile che la fratellanza universale, detto questo ricorderei che non sempre sono rose e fiori e nessuno è profeta in patria. A volte proprio nei componenti del nucleo familiare si trovano aspri scontri in tematica spirituale ma anche in genere, quindi un conto per me è il valore famiglia e un conto è la pratica.
    Cmq il sacrificio forse serve a qualcosa, anzi me lo auguro.
    Ma sto pensando pure a chi ha una missione pubblica, lo stesso Gesù sembra sia stato contrastato fortemente da componenti della sua famiglia.
    marakella
    marakella

    Messaggi : 181
    Data d'iscrizione : 06.01.11

    Re: QUAL'è LA MIA STRADA? PERCHè NON RIESCO A TROVARLA?

    Messaggio Da marakella il Dom Feb 06 2011, 21:24

    Entrate ora a casa mia , nel nucleo familiare si trova aspri scontri in tematica spirituale ma anche in genere, quindi un conto per me è il valore famiglia ok ...e un conto è la pratica, li lascio senza cena quest'sera
    Giostella2
    Giostella2

    Messaggi : 116
    Data d'iscrizione : 18.12.10
    Età : 39
    Località : Abruzzo

    Re: QUAL'è LA MIA STRADA? PERCHè NON RIESCO A TROVARLA?

    Messaggio Da Giostella2 il Lun Feb 07 2011, 20:36

    marakella ha scritto:Entrate ora a casa mia , nel nucleo familiare si trova aspri scontri in tematica spirituale ma anche in genere, quindi un conto per me è il valore famiglia ok ...e un conto è la pratica, li lascio senza cena quest'sera

    AH AH AH AH, Kella sei troppo forte .... ma sai, non credo che una cena saltata possa farli avvicinare al tuo pensiero ... le discussioni sono normaliall'interno di una famiglia, le divergenze di pensiero esistono proprio perchè ognuno di noi ha la sua testa, il suo credo, le sue priorità .... anche a casa mia, non credere che non ci siano divergenze, ti posso assicurare che pgni giorno bisticciamo, vuoi per un motivo vuoi per un altro ... a volte si bisticcia epr delel sciocchezze, altre volte i motivi sono ben più seri ... ma l'amore di Dio eè l'unica cosa che può far tornare la calma e la serenità e credimi l'amore di Dio non si manifesta con una cena non preparata ... o chissà cos'altro ... ci vuole dialogo, ma soprattuto la capacità di accettare il epnsiero degli altri, accettarlo e rispettarlo, e poi anche la capacità di trovare un punto di incontro!!!! .....
    marakella
    marakella

    Messaggi : 181
    Data d'iscrizione : 06.01.11

    Re: QUAL'è LA MIA STRADA? PERCHè NON RIESCO A TROVARLA?

    Messaggio Da marakella il Lun Feb 07 2011, 21:31

    Non e facile trovare un punto d'incontro , quando una persona la combinata grassa , dopo averlo servito come un re , ora le conseguenze sono di lui . io me ne lavo le mani come pilato .Un motto dice il troppo fa male , il poco anche , ora si merita il poco .
    abramelin18
    abramelin18

    Messaggi : 249
    Data d'iscrizione : 21.12.10
    Età : 76
    Località : Gradisca d'Isonzo (Go)

    Re: QUAL'è LA MIA STRADA? PERCHè NON RIESCO A TROVARLA?

    Messaggio Da abramelin18 il Mar Feb 08 2011, 11:16

    Io stavo parlando della Bibbia e non della MIA religione.La condanna dell'Idolatria si trova nella Bibbia e precisamente nel secondo comandamento che è stato abolito dai Cristiani e nel catechismo hanno sdoppiato 9° in modo che in totale risultino 10.
    Io non ho nessuna religione come Gesù.
    farao
    occhi_che_sorridono
    occhi_che_sorridono

    Messaggi : 83
    Data d'iscrizione : 19.12.10
    Età : 46
    Località : Prov di Milano

    Re: QUAL'è LA MIA STRADA? PERCHè NON RIESCO A TROVARLA?

    Messaggio Da occhi_che_sorridono il Mar Feb 08 2011, 11:35

    "le discussioni sono normaliall'interno di una famiglia, le divergenze di pensiero esistono proprio perchè ognuno di noi ha la sua testa, il suo credo, le sue priorità .... anche a casa mia, non credere che non ci siano divergenze, ti posso assicurare che pgni giorno bisticciamo, vuoi per un motivo vuoi per un altro ... a volte si bisticcia epr delel sciocchezze, altre volte i motivi sono ben più seri ... ma l'amore di Dio eè l'unica cosa che può far tornare la calma e la serenità e credimi l'amore di Dio non si manifesta con una cena non preparata ... o chissà cos'altro ... ci vuole dialogo, ma soprattuto la capacità di accettare il epnsiero degli altri, accettarlo e rispettarlo, e poi anche la capacità di trovare un punto di incontro!!!! ....."

    Condivido pienamente e aggiungo che è anche bello discutere sulle cose, quando non si trascende, la discussione arrichisce, c'è sempre qualcosa nel pensiero dell'altro, anche se in antitesi al nostro, che possiamo cogliere...e poi aggiungo che quando gli animi si scaldano e tiriamo fuori il peggio di noi (e credo che in tutte le famiglie succeda e sia anche sano in qualche misura) be a me viene da rivolgere un pensiero in Alto, come a dire: guarda come sono fragile, guarda a che punto sono arrivata....illumina Tu la mia mente, il mio cuore..prendi la mia piccolezza e rendila qualcosa di "grande"..
    avatar
    Abnego

    Messaggi : 33
    Data d'iscrizione : 09.02.11
    Località : roma

    Re: QUAL'è LA MIA STRADA? PERCHè NON RIESCO A TROVARLA?

    Messaggio Da Abnego il Sab Feb 12 2011, 01:14

    risposta per Giostella e chi vuole intervenire.
    Il disagio che senti quando entri in una chiesa cattolica è il fatto che quella non è la chiesa che Dio ha mai voluto che fosse.
    Ti senti più vicina a Lui quando sei sola e quando in silenzio rivolgi al Signore la tua preghiera. Stai facendo , forse senza neanche saperlo, quello ch'è scritto nel vangelo di Matteo cal cap.6 vers.5 " E quando pregate non siate come gl'ipocriti perchè essi amano fare orazione stando in piedi nelle chiese.(.....) Ma tu, quando preghi, entra nella tua cameretta e serratone l'uscio, fa orazione al Padre tuo che è nel segreto; e il Padre tuo te ne darà la ricompensa ". Pertanto segui la disposizione del tuo cuore perchè sei nel giusto.
    Seguire veramente Dio oggi, significa andare contro corrente.........
    Kame
    Kame

    Messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 19.12.10
    Età : 56
    Località : Roma o quasi

    Re: QUAL'è LA MIA STRADA? PERCHè NON RIESCO A TROVARLA?

    Messaggio Da Kame il Sab Feb 12 2011, 01:31

    Seguire veramente Dio non potrà mai essere soltanto in una modalità ma sarà cmq una strada comune frequentata da molti. L'abbigliamento, il carattere, il colore, l'espressione saranno diversi ma la strada sotto i piedi, sempre la stessa. Gesù per primo è stato osservante della religione per poi andare oltre e venire interpretato dai suoi in maniera non del tutto esatta. contro corrente? Si forse, ma in una strada non puoi procedere al contrario o tornare indietro, si va cmq avanti e si dialoga e si fa molto altro...............
    avatar
    Abnego

    Messaggi : 33
    Data d'iscrizione : 09.02.11
    Località : roma

    Re: QUAL'è LA MIA STRADA? PERCHè NON RIESCO A TROVARLA?

    Messaggio Da Abnego il Dom Feb 13 2011, 02:06

    " contro corrente " per me significa ragionare con la propria testa. Non farsi condizionare da qualsiasi religione ne usanza ne tradizione. A me interessa quello che Dio dice e non quello che la religione dice. Ti faccio un esempio: E' scritto : Non ti fare ne immaggini ne statue ne cosa alcuna che sia in cielo ne in terra, non le adorare e non rivolgere loro il tuo culto " Anche se la religione riempie le sue chiese di statue e dipinti, per me è trasgredire un Comandamento di Dio e pertanto non rivolgo loro le mie preghiere e non mi reco dove ci sono queste cose. Seguo Dio e la Sua Parola e non la parola degli uomini. In una società come la nostra mi sento proprio andare contro corrente.
    Kame
    Kame

    Messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 19.12.10
    Età : 56
    Località : Roma o quasi

    Re: QUAL'è LA MIA STRADA? PERCHè NON RIESCO A TROVARLA?

    Messaggio Da Kame il Dom Feb 13 2011, 11:37

    Abnego ha scritto:" contro corrente " per me significa ragionare con la propria testa. Non farsi condizionare da qualsiasi religione ne usanza ne tradizione. A me interessa quello che Dio dice e non quello che la religione dice. Ti faccio un esempio: E' scritto : Non ti fare ne immaggini ne statue ne cosa alcuna che sia in cielo ne in terra, non le adorare e non rivolgere loro il tuo culto " Anche se la religione riempie le sue chiese di statue e dipinti, per me è trasgredire un Comandamento di Dio e pertanto non rivolgo loro le mie preghiere e non mi reco dove ci sono queste cose. Seguo Dio e la Sua Parola e non la parola degli uomini. In una società come la nostra mi sento proprio andare contro corrente.

    In linea generale sono d'accordo ma la fede (stavo dicendo sopra) non può limitarsi ad essere o andare contro corrente. La stessa dovrebbe essere una realtà viva e a prescindere da quanto scritto infatti chi ha scritto di non farsi immagini o rappresentazioni di Dio a sua volta non può essere lo stesso Dio.
    Tutte le religioni sono un tentativo (mal riuscito fino ad oggi, ma non inutile del tutto) di cercare la verità che invece poi si staccata dalla stessa strada principale imboccando un sentiero molto umano e poco divino.

    Quindi secondo me il fatto principale è quello di avere già ognuno di noi "tutti i mezzi" per far accrescere la fede. Pensiamo ad un attimo a razze e civiltà vissute prima di ogni scritto considerato sacro, esso non avrebbero avuto accesso alla fede personale? Oggi stesso ci sono razze come aborigeni o eschimesi che sono isolati (non fisicamente, anche ma non solo) dalla nostra civiltà, per loro cosa sarebbe riservato.

    Se partissimo dal presupposto che Dio stesso ha sede nel nostro cuore prenderemmo o seguiremmo all'istante le sue direttive. Non è facile anche essendo convinti di tutto questo dato che si tratta di una "trasmissione" tra il nostro lato mentale e quello divino e che quindi accade quasi tutto nel sommerso ma poi avremmo la certezza anche logica e razionale di quanto sta avvenendo in noi.
    Quindi all'oggi lascerei da parte il discorso religioni e mi dedicherei al rapporto tra la mia personalità e quel frammento vivo che è in noi, questo come direttiva di massima, poi nello specifico ogni direzione va anche seguita con la pratica attiva e qui secondo me è ancora più difficile.
    Pensiamo per un attimo cosa debba essere la realizzazione spirituale nella società, in questa società materialista e variegata come quella odierna. Pensiamo in tutto il mondo quante mentalità coesistono.
    E pensiamo pure che il mondo dovrà a lungo termine rappresentare quell'unità della quale anche per un individuo è difficile ottenere nel se stesso, figuriamoci il lavoro che c'è da fare, altro che perdersi in inutili (si fa per dire) dispute di religione "io sono così, tu cosà, il mio Dio è quello vero, il tuo...."
    roba da preistoria.
    avatar
    Abnego

    Messaggi : 33
    Data d'iscrizione : 09.02.11
    Località : roma

    Re: QUAL'è LA MIA STRADA? PERCHè NON RIESCO A TROVARLA?

    Messaggio Da Abnego il Dom Feb 13 2011, 16:49

    Il tuo è un discorso approssimativo..........nel senso che non essendoci un dato di fatto, ci si nasconde dietro gli altri. Quello che gli altri non sanno non può diventare un alibi per chi sa. Io so che di Verità c'è n'è una sola e pertanto le altre non sono " verità " Gesù Cristo trovò proprio queste opposizioni quando discuteva con i Farisei ed i dottori del tempo. Ecco per cui disse: " Io sono la Verità "
    Oggi giorno un tipo del genere sarebbe considerato un pazzo esaltato da emarginare.
    Il punto è se credere in quello che Lui ha detto o non credere nella Sua Parola.
    luomodelponte
    luomodelponte

    Messaggi : 420
    Data d'iscrizione : 17.12.10

    Re: QUAL'è LA MIA STRADA? PERCHè NON RIESCO A TROVARLA?

    Messaggio Da luomodelponte il Dom Feb 13 2011, 19:18

    È tempo che gli amanti di Dio innalzino i vessilli dell'unità, intonino nelle assemblee del mondo i versetti dell'amicizia e dell'amore e dimostrino a tutti che la grazia di Dio è una sola. Così sulle alte vette della terra saranno drizzati i tabernacoli della santità, ove tutte le genti sa-ranno radunate nell'ombra protettiva della Parola dell'Uni-cità. Questo grande dono albeggerà sul mondo allorché gli amanti di Dio sorgeranno a praticare i Suoi Insegnamenti e a spargere per ogni dove i freschi, soavi aromi dell'amore universale.

    (Abdu'l-bahà, Antologia)


    Le credenze astratte , come la fede , intesa come fedeltà , astratta , in un Dio superato , sono strategie oggi non solo inutili , ma tristemente deleteri.
    Se nell'infanzia dell'umanità , ha svolto un certo ruolo di guida , OGGI nella maturità collettiva , produce conflitto interiore , esattamente come accade a GIOSTELLA e confusione .
    Se non mettiamo in atto , sobrietà e realismo nel meditare tali questioni ricadiamo nella reazione emotiva , su cui si è fondata la religione dell'uomo.
    Kame
    Kame

    Messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 19.12.10
    Età : 56
    Località : Roma o quasi

    Re: QUAL'è LA MIA STRADA? PERCHè NON RIESCO A TROVARLA?

    Messaggio Da Kame il Dom Feb 13 2011, 20:23

    Abnego ha scritto:Il tuo è un discorso approssimativo..........nel senso che non essendoci un dato di fatto, ci si nasconde dietro gli altri. Quello che gli altri non sanno non può diventare un alibi per chi sa. Io so che di Verità c'è n'è una sola e pertanto le altre non sono " verità " Gesù Cristo trovò proprio queste opposizioni quando discuteva con i Farisei ed i dottori del tempo. Ecco per cui disse: " Io sono la Verità "
    Oggi giorno un tipo del genere sarebbe considerato un pazzo esaltato da emarginare.
    Il punto è se credere in quello che Lui ha detto o non credere nella Sua Parola.

    In questo caso dire insieme a Gesù "il Regno dei Cieli è dentro di voi" e con questo avrei detto tutto.
    Ma poi c'è la realizzazione esterna di questo Regno. Una volta che si è trovato il Regno (e molti all'epoca di Gesù lo avevano trovato, gli stessi Apostoli prima e i Discepoli poi) si deve rendere visibile a tutti.
    In questa seconda fase c'è stato l'inghippo e anche molto pensante, le conseguenze le abbiamo pagate tutti.

    Devo constatare che si sta ragionando ancora della prima fase, ahimé....... Rolling Eyes
    abramelin18
    abramelin18

    Messaggi : 249
    Data d'iscrizione : 21.12.10
    Età : 76
    Località : Gradisca d'Isonzo (Go)

    Re: QUAL'è LA MIA STRADA? PERCHè NON RIESCO A TROVARLA?

    Messaggio Da abramelin18 il Lun Feb 14 2011, 12:06

    Il Regno di Dio per tutti?
    Cioè soldi,sesso,salute e salsicce per tutti?

    Very Happy
    Kame
    Kame

    Messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 19.12.10
    Età : 56
    Località : Roma o quasi

    Re: QUAL'è LA MIA STRADA? PERCHè NON RIESCO A TROVARLA?

    Messaggio Da Kame il Lun Feb 14 2011, 14:04

    abramelin18 ha scritto:Il Regno di Dio per tutti?
    Cioè soldi,sesso,salute e salsicce per tutti?

    Very Happy
    Non so di cosa tu stia parlando ma mi sembra riferito ad un frequentatore assiduo di sagre. Very Happy

    Dicevo altro...
    marakella
    marakella

    Messaggi : 181
    Data d'iscrizione : 06.01.11

    Re: QUAL'è LA MIA STRADA? PERCHè NON RIESCO A TROVARLA?

    Messaggio Da marakella il Lun Feb 14 2011, 15:17

    abramelin18 ha scritto:Il Regno di Dio per tutti?
    Cioè soldi,sesso,salute e salsicce per tutti?

    Very Happy


    x abramelin18 dovresti fare astinenza , Dio dice fare l'amore solo per avere i figli e basta !!!!!!!!!! la salute te la devi guardare da sola , le salsicce fanno male per il fegato I soldi sono come i dolori chi li a se li tiene , per come visto anche voi prendete il 5 per% , non dare colpa alla Cattolica perchè mangiate anche voi .
    .
    avatar
    Abnego

    Messaggi : 33
    Data d'iscrizione : 09.02.11
    Località : roma

    Re: QUAL'è LA MIA STRADA? PERCHè NON RIESCO A TROVARLA?

    Messaggio Da Abnego il Lun Feb 14 2011, 17:04

    in merito alla frase " il regno di Dio è dentro di voi " è una risposta che Gesù diede ai Farisei che lo interrogavano in merito a quando sarebbe venuto il Regno di Dio. Gesù rispose con la frase citata per evidenziare che loro avevando la Legge Mosaica avrebbero dovuto sapere del capitolo del profeta Isaia (53) nel quale si parla chiaramente di Lui (Gesù ) che sarebbe dovuto venire nel mondo per prendere su di sè i peccati di tutti e riconciliare l'uomo a Dio. " E' dentro di voi " nel senso che la Parola di Dio l'avevano letta ma non l'avevano accettata. E' come un seme che muore per mancanza d'acqua.....
    L'acqua è la Parola di Dio che se non viene creduta muore ancor prima di nascere......
    Gesù infatti alla donna Samaritana che erA ANDATA a prendere l'acqua in un pozzo gli disse: " se bevi di quest'acqua avrai sete di nuovo, ma se bevi dell'acqua che io ti darò, non avrai più sete " All'udendo chiamente alle sue parole ch'erano parole di vita etrena come gli confermò Pietro.
    marakella
    marakella

    Messaggi : 181
    Data d'iscrizione : 06.01.11

    Re: QUAL'è LA MIA STRADA? PERCHè NON RIESCO A TROVARLA?

    Messaggio Da marakella il Lun Feb 14 2011, 17:23

    Abnego ha scritto:in merito alla frase " il regno di Dio è dentro di voi " è una risposta che Gesù diede ai Farisei che lo interrogavano in merito a quando sarebbe venuto il Regno di Dio. Gesù rispose con la frase citata per evidenziare che loro avevando la Legge Mosaica avrebbero dovuto sapere del capitolo del profeta Isaia (53) nel quale si parla chiaramente di Lui (Gesù ) che sarebbe dovuto venire nel mondo per prendere su di sè i peccati di tutti e riconciliare l'uomo a Dio. " E' dentro di voi " nel senso che la Parola di Dio l'avevano letta ma non l'avevano accettata. E' come un seme che muore per mancanza d'acqua.....
    L'acqua è la Parola di Dio che se non viene creduta muore ancor prima di nascere......
    Gesù infatti alla donna Samaritana che erA ANDATA a prendere l'acqua in un pozzo gli disse: " se bevi di quest'acqua avrai sete di nuovo, ma se bevi dell'acqua che io ti darò, non avrai più sete " All'udendo chiamente alle sue parole ch'erano parole di vita etrena come gli confermò Pietro.

    Concordo su quando hai scritto caluti kelly flower
    avatar
    Abnego

    Messaggi : 33
    Data d'iscrizione : 09.02.11
    Località : roma

    Re: QUAL'è LA MIA STRADA? PERCHè NON RIESCO A TROVARLA?

    Messaggio Da Abnego il Mar Feb 15 2011, 15:43

    per abramelin
    Dunque la tua vita è basata sul sesso, sui soldi, sulla salute e sulle salcicce.....
    Ti stai accontentando solo su quello che vedi e che tocchi. Ma le cose più importanti sono quelle che non vedi e che non tocchi.
    Prerchè le prime anche se riuscissi a prenderle, un giorno dovrai lasciarle.
    Le seconde invece sono per sempre !
    Rifletti.......
    abramelin18
    abramelin18

    Messaggi : 249
    Data d'iscrizione : 21.12.10
    Età : 76
    Località : Gradisca d'Isonzo (Go)

    Re: QUAL'è LA MIA STRADA? PERCHè NON RIESCO A TROVARLA?

    Messaggio Da abramelin18 il Mar Feb 15 2011, 17:55

    Io stavo parlando del TUO Paradiso non del mio.
    Nel Paradiso dei Musulmani ci sono 17 vergini che non sudano,fiumi di vino e datteri da 1/2 chilo.
    E nel Paradiso cristiano cosa ci può essere se non le cose che il cristiano ha desiderato in questa vita e cioè soldi salute sesso e salsicce?
    Cosa vanno a fare i cristiani dalle cartomanti e dagli astrologi?
    A chiedere se avranno cosa?
    Se avranno soldi ,sesso,salute.
    E nessuna altra cosa interessa.
    affraid
    Kame
    Kame

    Messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 19.12.10
    Età : 56
    Località : Roma o quasi

    Re: QUAL'è LA MIA STRADA? PERCHè NON RIESCO A TROVARLA?

    Messaggio Da Kame il Mar Feb 15 2011, 22:01

    Non mi sembra che sia possibile infarcire un discorso con presunti altri, presunti cristiani o presunti arabi, quando qui ci si trova in un forum e si parla direttamente. Se io per esempio dico che non appartengo a nessuna ideologia religiosa o politica o altro è del tutto inutile insistere e mettere sempre a paragone esempi di come siano "gli altri", ma chi se ne importa degli altri qui se si vuole parlare si parla di noi che non sono ne gli altri ne quello che uno ha nella sua propria zucca. E' educazione prima di fare qualsivoglia affermazione quello di domandare al prossimo e non di sparare sempre a vuoto.
    Per me bisognerebbe farla finita con questo atteggiamento

    Contenuto sponsorizzato

    Re: QUAL'è LA MIA STRADA? PERCHè NON RIESCO A TROVARLA?

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Mar Mar 26 2019, 15:19