NUOVA ERA.

Cari amici benvenuti ...

questo forum ,nasce come momento di confronto ,in uno spazio libero in cui ognuno possa esprimersi al meglio, secondo ciò che sente .
Nei forum in genere la figura del moderatore se da un lato evita eccessi e conflitti , dall'altra rischia di esautorare alcune modalità di relazione , nella loro più realistica anche se a volte cruda e rozza dinamica di interazione.

Con ciò non si vuole però giustificare scontro , violenza ed offesa ,ma solo evidenziare che nel confronto un certo grado di conflittualità pare sia quasi fisiologica ed inevitabile , e che imparare da se stessi , evitando di cadere in una spirale di reazioni di attacco e difesa è un'arte imprescindibile , come basilare presupposto di una concreta maturità personale.

Nella speranza che questo forum rimanga un'isola sperimentale , autogestita ed automoderata ,proponiamo alcune linee guida che magari potrebbero garantirne un certo successo, le potete approfondire qui :

http://nuovaera.forumattivo.it/t2-16-dicembre-2010-nasce-questo-nuovo-spazio-di-condivisione-premesse

Clicca sul tasto REGISTRARE per entrare nella comunity , è gradita una piccola presentazione , quindi apri tutti le discussioni che desideri nelle aree di tuo interesse e ...............grazie di esserci !!


NUOVA ERA.

Idee, visioni, emozioni, sentimenti e sentieri a confronto.


    il matrimonio di Sara...

    Condividi
    avatar
    drittoinvena

    Messaggi : 12
    Data d'iscrizione : 06.01.11
    Età : 41
    Località : menzel temime tunisia

    il matrimonio di Sara...

    Messaggio Da drittoinvena il Gio Gen 06 2011, 12:16

    Rovi intrecciati su arde colline
    La vita è dolce come uno sciroppo di more
    Il bimbo attraversa la strada
    Correndo dietro il pallone
    L’autotreno tira dritto all’incrocio
    Nessuno si accorge di niente
    Tranne il bambino
    Solo più tardi quando la madre
    Tornerà dal mondo dei sogni
    A cercarlo sulla terra
    Troverà i suoi vestiti
    E brandelli di suo figlio
    Inizieranno per lei
    I sé avessi fatto…..
    Cespugli di violette che si scaldano al sole
    E poco più in là distese di grano
    Il profumo della vita come incensi
    Che si consumano al vento
    E Mario l’orologiaio
    Con i tic nel corpo
    E le tac a dimostrare la sua semplicità
    Lui che sempre sorrideva
    Lui con i suoi strani atteggiamenti
    Lui e la sua bontà per gli altri
    Si senti il petto di pietra
    Lasciò cadere la ciotola
    Con il mangiare del gatto
    Si sorresse per qualche secondo
    Su di un comò
    Bianco in viso
    E la paura negli occhi
    Arrivò in terra
    Con un piccolo tonfo
    Sorridendo ancora
    Alla vita
    Alle studentesse
    Alle onde del mare
    Ed al suo infarto
    Nessuno si è accorto di niente
    Se non il suo gatto
    Che aspettava fuori in cortile
    La sua cazzo di cena
    Una collina di terra rossa
    Colma di girasoli gialli
    E l’estate nell’aria
    Assieme alla voglia di scoprire
    E di avventure
    Sara e felice
    Mentre prova il vestito bianco
    Una vita ad aspettare quel giorno
    Lei sempre stata sfortunata con gli uomini
    A finalmente trovato chi sa regalargli
    Tremolii nell’anima
    Lei che ha già un figlio
    Da un precedente amore
    Non sperava più di poter sentire
    Il suo bimbo
    Chiamare papà un altro uomo
    Il suo piccolo che ora gioca a palla
    Con gli amici in strada
    Lei che sposerà un orologiaio
    Che sa bloccare il tempo con un bacio
    Aspira il mondo da una sigaretta
    E sente il clacson di un camion che passa
    Un bicchiere di vino per festeggiare
    Le nozze e le sue gioie
    Guarda l’ora
    Il suo pregiato orologio
    L’ultimo regalo ricevuto
    E fermo……….morto
    Non capisce
    E continua a provare allo specchio
    Inutili sorrisi
    E un sì
    Che esce sempre tremante!

      La data/ora di oggi è Mar Mar 26 2019, 15:18